BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Omicidio via Moroni, Lega: “Più controlli sugli stranieri Servono militari in strada”

Il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Alberto Ribolla interviene sull'omicidio di via Moroni: “E' necessario un controllo serrato di tutti gli stranieri presenti sul territorio cittadino, anche per distinguere chi lavora da chi invece porta malavita e crimine”.

Più informazioni su

Non si placa l’ira dell’opposizione per quanto successo nella notte tra venerdì 30 e sabato 31 ottobre in via Moroni a Bergamo dove un 33enne senegalese è stato accoltellato a morte: sulla vicenda è intervenuto anche Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale.

"L’episodio avvenuto ieri sera (venerdì 30 ottobre ndr) in pieno centro a Bergamo è di una gravità inaudita. Il centro di Bergamo e le sue periferie sono diventati preda della malavita e dello spaccio straniero. Dalla zona della stazione, a Piazza Matteotti, fino ai borghi centrali e periferici, la sera si ha paura ad uscire. Da tempo chiediamo all’amministrazione, senza avere alcuna risposta, di interloquire con il Governo per ripristinare l’operazione strade sicure, con la presenza, proficua nel passato, degli alpini a fianco delle nostre forze dell’ordine.

Sto ancora aspettando da 7 mesi che si discuta in Consiglio il mio ordine del giorno sul tema, firmato da tutto il centrodestra. Ora è urgente che venga inserito nell’ordine dei lavori del prossimo consiglio comunale. È poi necessario un controllo serrato di tutti gli stranieri presenti sul territorio cittadino, stranieri sempre al centro di episodi criminosi e, come in questo caso, delittuosi, anche per distinguere chi lavora e fa crescere il nostro Paese da chi invece porta malavita e crimine.

D’altronde la politica dei Governi di sinistra, ed anche del Governo Renzi, di aprire le nostre porte in modo indiscriminato fa sì che nelle nostre città crimine e malaffare aumentino in maniera esponenziale. La Lega Nord ha più volte denunciato questa situazione, senza ottenere alcuna risposta". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    …se la lega (e il cdx in genere) fosse coerente con quello che scrive e quello che dice andrebbe nel carcere di via gleno a complimentarsi e dare solidarietà al barista che, ricordiamolo, sembrerebbe aver ucciso un presunto spacciatore che rovinava la reputazione del suo locale (v. testimonianze dei residenti / vicini di casa). Nient’altro che “legittima difesa” verrebbe da dire… Ma di magliette con scritto “io sto con Djedje” se ne vedranno ben poche… ah l’ipocrisia!

  2. Scritto da Numeri

    I detenuti stranieri in Italia, registrati al 31 dicembre 2013, sono 21.854, rappresentando il 35% del totale dei detenuti. La presenza più elevata è nelle regioni del Nord.Gli stranieri costituiscono il 51% dei denunciati per rapina in abitazione o furto in abitazione, e il 45% dei denunciati per rapina in pubblica via, il 19% per le estorsioni, il 29% per le truffe e le frodi informatiche,il 39% dei denunciati per violenze sessuali,il 36% per gli omicidi consumati.

    1. Scritto da quindi?

      quindi?