BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colpack, un 2015 fantastico 39 vittorie, 99 podi e tre giovani diventati pro

La squadra del patron Beppe Colleoni ha vissuto un anno straordinario nel quale Davide Martinelli si è laureato campione italiano a cronometro Under 23 e bronzo agli Europei di Tartu, Simone Consonni vice campione del mondo su strada, vice europeo su pista e tre volte campione italiano su pista.

Più informazioni su

Sono i numeri a raccontare e a riepilogare il 2015 fantastico del Team Colpack. Un totale di 39 vittorie ottenute con 11 atleti diversi (32 su strada e 7 su pista). La squadra del presidente Beppe Colleoni è salita in totale per ben 99 volte sul podio (oltre alle vittorie ci sono 37 secondi posti e 23 terzi posti).  

Otto tra titoli e medaglie: Davide Martinelli campione italiano a cronometro Under 23 e bronzo al Campionato Europeo su strada di TartuSimone Consonni vice campione del mondo su strada a Richmond e vice campione europeo su pista nell’Eliminazione a Grenchen, poi per tre volte campione italiano in pista (Scratch, Omnium e Americana); Francesco Lamon sempre insieme a Consonni è campione italiano dell’Americana e bronzo all’Europeo dell’Americana U23 di Atene; infine Edward Ravasi è medaglia di bronzo al Campionato Italiano U23 in linea.  

Tra le numerose vittorie spiccano le affermazioni in grandi classiche del calendario nazionale e internazionale della categoria Elite e Under 23 che hanno un peso specifico importante sulla bilancia dei successi stagionali: ricordiamo la Milano-Busseto, la Piccola Sanremo, Mercatale, la Cote Picarde in Francia, il Circuito del Porto di Cremona, una tappa al “Pesche Nettarine”, la Bassano-Montegrappa, Felino, la Milano-Rapallo, il Piccolo Giro di Lombardia e la Coppa Città di San Daniele.  

Dei 25 atleti in organico sono stati undici quelli che sono riusciti a centrare almeno un successo. Il più vincente è stato Simone Consonni (7 su strada e 4 su pista), seguito da Riccardo Minali (6 su strada), poi Davide Martinelli (4), Giulio Ciccone (4), Francesco Lamon (3 su strada e 2 su pista), Edward Ravasi (2), Fausto Masnada (2), Francesco Rosa, Umberto Orsini, Andrea Garosio e Attilio Viviani tutti con un successo su strada.  

Tante esperienze fatte anche all’estero, oltre che con la Nazionale, anche con la maglia della squadra di club come in Spagna alla Vuelta al Bidasoa, alla Liegi-Bastogne-Liegi U23 in Belgio, alla Parigi-Roubaix U23 e la Chrono Champenois International in Francia.  

Ma il risultato forse più importante sono i tre giovani lanciati al mondo del professionismo e vale a dire Giulio Ciccone alla Bardiani-CSF dal 2016, e due nel WorldTour Davide Martinelli alla Etixx – Quick-Step ed Edward Ravasi alla Lampre-Merida. In più Simone Consonni che è entrato nell’orbita della stessa Lampre con cui passerà professionista più avanti nel tempo.

Insomma una stagione da ricordare, una squadra formidabile che ha regalato tante soddisfazioni al presidente Colleoni e agli sponsor, ma soprattutto ha dimostrato ancora una volta la bontà del lavoro svolto dai tecnici Antonio Bevilacqua, Gianluca Valoti e Rossella Dileo e da tutto lo staff che lo stesso Bevilacqua tiene a ringraziare: “Oltre che ai ragazzi al termine della stagione un grande grazie va a tutto il personale, dai meccanici, ai massaggiatori, fino agli accompagnatori. Parte del merito di questa grande stagione è anche loro”.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.