BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Benzinaio gambizzato “I rapinatori già liberi, è giustizia questa?” -Video

Alla trasmissione "Dalla vostra parte" è intervenuto Claudio Novali, il benzinaio di Telgate che nel settembre del 2010 fu gambizzato a sangue freddo da uno dei rapinatori davanti alla figlia: "Quando li hanno presi sono stati accusati di 'lesioni'. E se io avessi reagito colpendo uno di loro cosa mi avrebbero fatto?".

Più informazioni su

Fu gambizzato a sangue freddo dai rapinatori che volevano scappare con l’incasso di giornata, ora è tornato a parlare. Claudio Novali, il benzianio di Telgate colpito a fuoco nel settembre del 2010, non le ha mandate a dire e intervenendo alla trasmissione Mediaset "Dalla vostra parte" si è scagliato contro la giustizia italiana: "I criminali che mi hanno rapinato e sparato sei colpi nelle gambe sono già liberi – ha spiegato visibilmente arrabbiato -, sono stati condannati per lesioni e non per tentato omicidio: secondo voi è giustizia questa? A me non sembra. Se quella sera avessi reagito, magari colpendo in testa uno dei malviventi, cosa ne sarebbe stato di me? Come minimo mi avrebbero arrestato e sarei ancora dentro. Ormai non credo più nella giustizia".

Ecco il video dello sfogo del benzinaio di Telgate:

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuseppe

    Scusate ma se uno spara alle gambe a un parlamentare o a un giudice, quanto rischia?

    1. Scritto da giuseppe

      Mi autorispondo: verrebbe accusato di tentato omicidio, come dice berghem. Intanto cosa vuoi di benzinai ce ne sono talmente tanti che uno più o uno meno…

  2. Scritto da BeRGHEM

    Piena solidarietà’ al Sig. Claudio Novali. Chi spara a qualcuno dovrebbe essere accusato di tentato omicidio e non per lesioni. La magistratura che detta le leggi, in barba al piu’ elementare buon senso della giustizia. Il benzinaio puo’ chiedere sempre i danni morali ed il comune essere parte civile, come accadrebbe in un paese normale, dinnanzi ad una sentenza che personalmente crea un danno alla comunità’. Nella vicina Europa quella civile non funziona così.

    1. Scritto da incompreso

      Come funziona nella civile Europa?

  3. Scritto da Alberto

    Eh, ma loro possono sparare senza che nessuno dei soliti finti perbenisti da talk-show li metta all’indice…

    1. Scritto da incompreso

      Secondo il vocabolario, il perbenista è colui che “desidera apparire persona perbene secondo la morale borghese, comportandosi in modo ipocrita e conformistico”. Già su questa definizione sarebbe interessante approfondire il concetto e per capire chi sarebbero i perbenisti. Lo scenario si complica se si considera che l’invettiva di Alberto si rivolge ai “finti perbenisti”. Chi sono, i finti perbenisti?

  4. Scritto da Pablo

    L’ unica giustizia in cui credo e’ quella privata.

    1. Scritto da genio

      fai escobar di cognome?

  5. Scritto da incompreso

    Il sentimento del signore è umanamente comprensibile. Se passiamo dal piano della comprensione umana a quello della giustizia, viene da chiedersi cosa si auspicherebbe. Ergastolo? Sedia elettrica? Taglio delle mani? I rapinatori sono stati condannati (in nome del popolo italiano), hanno scontato la pena, adesso sono fuori. C’è un apparato che si occupa di decidere le pene, in base al congiunto di leggi chiamato Codice Penale. Deo gratias.

  6. Scritto da gaziantep

    A quanto pare hanno fatto 5 anni di carcere. Non mi pare poco.

    1. Scritto da Gianni

      Poverini hanno fatto cinque anni. A vita dovevano rimanere in carcere. Basta proteggere i delinquenti.

    2. Scritto da Lapalisse

      Rapina a mano armata e gravi lesioni personali 5 anni di carcere, Corona estorsione per fotografie compromettenti 7 anni di carcere, Monella omicidio volontario per eccesso di legittima difesa 6 anni, il senso dello sfogo è chiaro, abbiamo norme deliranti che confondono vittime e carnefici e offendono la giustizia, le pene devono essere commisurate all’effettiva gravità del reato e non si possono confondere le conseguenze del diritto a difendersi.

      1. Scritto da incompreso

        Suppongo la sua sia un’opinione da giurista. Come giurista, ritiene necessaria una revisione del Codice Penale?

  7. Scritto da maurizio

    Oilà! BgN che pubblica articoli del genere? Mettendo in cattiva luce i nostri beneamati giudici? Non ci posso credere!!!!!!!

  8. Scritto da Beppe

    pota. cosa dire ?
    ha ragione

    1. Scritto da giuseppe

      Non pensiate che lo voglia fare… Lungi da me! Ma se viene gambizzato un parlamentare o un giudice, che pena si rischia?

      1. Scritto da alegher

        Certi parlamentari andrebbero non gambizzati ma devitalizzati, almeno si rischia la galera per una giusta causa . . ma è UTOPIA sperare
        nell’onestà di chi ci comanda. . .