BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Donizetti l’incontro di 2.600 studenti con un Elisir specialissimo

Saranno in totale oltre 2.600 gli studenti di Bergamo e provincia che si ritroveranno al Teatro Donizetti mercoledì 28 e giovedì 29 ottobre (ore 9 e 11) per le quattro rappresentazioni di Il mio primo Elisir, versione speciale di Elisir d’amore Off, proposta “tascabile” del capolavoro di Donizetti, pensata e messa in scena da Francesco Micheli.

 Saranno in totale oltre 2.600 gli studenti di Bergamo e provincia che si ritroveranno al Teatro Donizetti mercoledì 28 e giovedì 29 ottobre (ore 9 e 11) per le quattro rappresentazioni di Il mio primo Elisir, versione speciale di Elisir d’amore Off, proposta “tascabile” del capolavoro di Donizetti, pensata e messa in scena da Francesco Micheli.

Il mio primo Elisir è una versione della celebre opera di Donizetti pensata per gli studenti dagli 8 ai 13 anni che andrà in scena con il supporto musicale del Quartetto Donizetti (Luca Braga e Pierantonio Cazzulani violini, Christian Serazzi Viola, Massimo Repellini violoncello) e del pianista Davide Perniceni e con i solisti Linda Campanella (Adina), Luigi Albani (Nemorino), Marzio Giossi (Dulcamara/(Belcore).

Sulla scena immagini tratte dal film di Ermanno Olmi L’albero degli zoccoli, riferimento importante sia per la tipologia dei personaggi presenti nei due lavori che per la dimensione rurale dei soggetti.

“Il lavoro che svolgo quando elaboro i grandi capolavori in formato Off – spiega Micheli – serve a raccontare l’opera e la sua dimensione drammaturgica attraverso un nuovo filo narrativo che permette di guardarla da un’ottica diversa e a rivolgersi a un pubblico più ampio per età e formazione; musicalmente, fra l’altro, si riesce a far emergere la dimensione cameristica della partitura originale e a mettere in luce i momenti più significativi. La riduzione ‘tascabile’ consente così di raccontare la storia rendendola più fruibile, con punti di vista inediti, con strati interpretativi diversi adatti sia a chi ascolta l’opera per la prima volta, sia a chi l’ascolta per la millesima volta”.

Gli studenti avranno una parte attiva nello spettacolo, poiché saranno chiamati a cantare alcuni momenti corali dell’opera che in queste prime settimane di scuola hanno imparato in classe. A loro volta gli insegnanti hanno seguito delle lezioni formative tenute da Micheli e dai musicologi della Fondazione per preparare al meglio gli studenti e hanno ricevuto una apposita pubblicazione da distribuire.

I biglietti hanno un costo di euro 8.

Per informazioni e dettagli tel. 0354160681 oppure www.donizetti.org / info@donizetti.org

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.