BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quando il green ti fa bella: in crescita la cosmesi biologica e naturale

La biocosmesi sta crescendo in Italia, con un fatturato in aumento del 2,4% nel 2014: si tratta di cosmetici biologici e naturali, definiti delicati perchè privi di ingredienti chimici inquinanti che non nuocciono alla pelle e all'ambiente.

È in crescita il trend della cosmesi biologica e naturale e i dati raccolti negli ultimi anni lo dimostrano, lasciando intendere che il futuro è ancora più roseo, anzi green! Oggi la biocosmesi è infatti accessibile a tutti e non interessa più solamente esperti del settore o persone particolarmente sensibili al tema. Una maggiore informazione, l’esplosione di disagi legati a intolleranze e allergie ai prodotti chimici e l’esigenza di usare prodotti efficaci e non solo molto popolari sono le ragioni alla base di questo trend.

Per dirlo in cifre: il fatturato del settore in Italia ha registrato una crescita del 2,4% nel 2014 ed è prossimo al raggiungimento del 3% nell’anno in corso. Questi dati però rivelano anche l’impellenza di indirizzare i consumatori verso un mercato biocosmetico o cosmetico naturale che lo sia effettivamente e non si limiti a sfruttare il fascino e la credibilità veicolati dall’immagine green. Ecco dunque che sorgono anche dei doveri nei confronti dei consumatori che si barcamenano in un mercato confuso e troppo variegato.

A livello europeo l’interesse è aumentato notevolmente soprattutto a partire dal 2009 e il mercato di cosmesi naturale in Italia si colloca al terzo posto, registrando un trend in continua crescita malgrado la crisi economica. Il colosso però che da sempre si è mostrato incline all’uso di prodotti biologici a uso cosmetico è rappresentato dagli Stati Uniti, pionieri in questo settore. Ciò che avvicina i consumatori alla cosmesi naturale e biologica va di pari passo con l’esigenza di un ritorno al naturale e al genuino, di sostenibilità, e di attenzione verso ciò che mangiamo, produciamo, usiamo per vestirci, muoverci e farci belli.

Questi cosmetici sono anche definiti “delicati” perché sono privi di ingredienti chimici inquinanti e oltre a far bene alla pelle, la loro produzione non nuoce all’ambiente. Rispettano la natura e l’uomo, a partire dall’uso degli ingredienti fino ad arrivare al packaging molto spesso semplice e dal basso impatto ambientale. Il risultato è un binomio che coniuga la salute del corpo con quella dell’ambiente. Non stupisce quindi che gli italiani, molto attenti alla genuinità delle cose, si collochino sul podio dei consumatori europei di biocosmesi. Prendersi cura di sé in modo naturale non è solo di moda e ma è pratica integrante di uno stile di vita sano e buono il cui trend non può che continuare a essere positivo.

Elena Pagani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.