BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La mannaia dello Stato sui Comuni italiani Guarda dati e mappe

Il 66% in meno dei fondi in soli cinque anni. E' la fotografia impietosa scattata dal Sole24Ore (dati del Centro Studi Sintesi) sui conti del Comune di Bergamo, bastonato dalle revisioni della spesa decise dai governi dal 2010 ad oggi.

Il 66% in meno dei fondi in soli cinque anni. E’ la fotografia impietosa scattata dal Sole24Ore (dati del Centro Studi Sintesi) sui conti del Comune di Bergamo, bastonato dalle revisioni della spesa decise dai governi dal 2010 ad oggi. Palafrizzoni è in buona compagnia: quasi tutti gli altri capoluoghi lombardi infatti tirano a campare con percentuali negative simili. E nel resto d’Italia la situazione non è migliore.

Cosa è stato debellato con i pesanti tagli? Sprechi sì, ma non solo, anche le voci di spesa di amministrazioni virtuose che creano servizi sul territorio. “Le manovre estive e invernali degli ultimi anni hanno spesso assestato i tagli in proporzione alle spese (generali prima, e per «consumi intermedi» dal 2012 in poi) registrate in ogni Comune – si legge sul Sole24Ore, ed è inevitabile che un Comune con più attività abbia una spesa maggiore anche per i «consumi intermedi», cioè per quelle voci che riguardano il funzionamento della macchina pubblica e che sono state troppo frettolosamente identificate come “sprechi” dagli scorsi commissari alla revisione della spesa”.

Ogni cittadino di Bergamo ha pagato la spending review 189 euro, mentre dall’analisi dei tagli per governo è Mario Monti quello che ha regalato più dispiaceri agli assessori al bilancio.

Abbiamo realizzato una visualizzazione dati diffuso dal Sole24Ore (qui potete trovare la tabella originale)

DATAVIZ

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca

    Il fenomeno sei tu. 9 anni di governo con i ministri al posto giusto per ottenere un minimo di autonomia. Risultati ZERO.

    1. Scritto da L76BG

      appunto..

    2. Scritto da ricordi?

      Chi ha voluto Il secondo referendum costituzionale della storia della Repubblica Italiana che si è svolto il 25 e 26 giugno 2006?
      Tu cosa hai votato? Chi lo ha boicottato e perchè? Guarda caso i si furono in maggioranza solo in Veneto e Lombardia. Per fare le riforme servono i voti o i veti alla Renzi.

      1. Scritto da Alberto

        Infatti, ricordo perfettamente la sinistra terrorizzare letteralmente l’opinione pubblica sulla devastazione che la devoluzione avrebbe portato all’Italia. Ora cercano di scimmiottarne i principi. I soliti sinistri (non solo di nome): ci arrivano sempre alla fine, ma solo con qualche decennio di ritardo…

        1. Scritto da pablo

          certo che voi secessionisti devoluzionisti e cose del genere, che volete insegnare agli altri la coerenza e siete stati per anni al governo coi patrioti nazionalisti, fate abbastanza sorridere… soprattutto quando avete l’atteggiamento di quelli che han capito tutto.

          1. Scritto da Alberto

            Hai ragione, la superiorità morale della sinistra non si discute.

  2. Scritto da rivoluzione

    Questo è uno stato di incapaci e parassiti che vive sulla pelle della gente che lavora. E con un bulletto al governo che continua a prenderci per i fondelli con la sua balla della riduzione delle tasse. Ma è giusto così, un popolo di beoti che vota quel partito altro non merita che essere preso per i fondelli. Fermo restando che votare non serve a nulla. Il sistema non lo si cambia se non con una rivoluzione di popolo tipo francese. Ma arriverà il tempo.

  3. Scritto da L76BG

    il 75% delle tasse al nord!!
    ehehehe, questi sono i veri comici..

    1. Scritto da + verande x tutti

      Certo che sei un fenomeno! Sono anni che cerchiamo di tenerci le tasse. Sono anni che il governo ci massacra ulteriormente. Adesso che stiamo chiedendo l’autonomia con il referendum tu addossi le colpe del governo centrale alla lega. Un genio.

      1. Scritto da L76BG

        il genio sei Tu che dopo 20 anni non hai ancora capito..un po’ come le sette fette di polenta. Chiedere l’autonomia quando eri al governo no vero? non conveniuva a chi stava nei palazzi..a volte mi chiedo se ci siete o fate, oppure se siete anche voi con le mani nella marmellata

        1. Scritto da ricordi?

          Chi ha voluto Il secondo referendum costituzionale della storia della Repubblica Italiana che si è svolto il 25 e 26 giugno 2006? Tu cosa hai votato? Chi lo ha boicottato e perchè? Guarda caso i si furono in maggioranza solo in Veneto e Lombardia. Per fare le riforme servono i voti o i veti alla Renzi.

      2. Scritto da abbello

        guarda che fino all’altro ieri il governo centrale eravate voi! risultati?