BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Jannone annuncia: Consob accoglie le nostre denunce, sanzionata Ubi Banca

La Consob ha sanzionato i vertici di Ubi Banca. La sanzione è stata erogata per "mancata trasparenza", in sostanza per la mancata pubblicità alla modifica del regolamento del Comitato nomine del 2009, figlio di una modifica statutaria.

La Consob ha sanzionato i vertici di Ubi Banca. La sanzione (come spiega Affari&Finanza di Repubblica) è stata erogata per "mancata trasparenza", in sostanza per la mancata pubblicità alla modifica del regolamento del Comitato nomine del 2009, figlio di una modifica statutaria.
Se Ubi non commenta, ma secondo indiscrezioni, starebbe preparando il ricorso, dice la sua invece Giorgio Jannone, già presidente dell’associazione Azionisti Ubi Banca: “Le pesanti sanzioni erogate dalla Consob ai vertici di Ubi Banca, attinenti alla modifica del Regolamento del Comitato Nomine, rappresentano un importantissimo riconoscimento alle nostre denunce e non possono che rafforzare le nostre tesi sulla irregolarità delle trascorse assemblee dei soci, oggetto di esposti al vaglio della Banca Centrale Europea, della Banca d’Italia, della Guardia di Finanza e, appunto, della Consob".

Si tratta solo di un primo risultato – prosegue Jannone – giunto a tre anni di distanza dalle prime denunce, ma sullo sfondo permangono le indagini in corso da parte della Procura della Repubblica attinenti ad ipotesi di reati connessi alla gestione delle assemblee di Ubi Banca, quali ‘l’indebita influenza sull’assemblea’ e ‘l’ostacolo all’attività di vigilanza’".

Jannone sottolinea poi  le "altre sanzioni erogate nel tempo dalle Autorità di Controllo a carico del Gruppo Ubi Banca e dei suoi vertici".

Anche "la recente proroga delle indagini a carico dei vertici di Ubi Banca non può che essere letta come la necessità di approfondire ipotesi di reato particolarmente gravi per la rilevanza degli importi in esame e per la complessità dei temi e dei rapporti criminogeni da analizzare", prosegue Giorgio Jannone, ex parlamentare di Forza Italia.

E annuncia che l’Associazione degli Azionisti Ubi Banca ed i candidati indebitamente esclusi dall’elezione al Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca si costituiranno parte civile in tutti i procedimenti in itinere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da L'ignorante

    Per capire la portata di quanto accertato sarebbe opportuno sapere dove si può trovare la decisione CONSOB. Altrimenti si fa solo del sentito dire.

  2. Scritto da Lettore confuso

    http://www.bergamonews.it/economia/ubi-banca-presto-consob-decider%C3%A0-le-sanzioni-sul-comitato-nomine-207237. Uno dei due articoli non torna Redazione. Non credo che una persona corretta come l’on.Jannone abbia alcun interesse a millantare come “sua” una denuncia altrui, oltretutto su argomento tecnico e diverso da altre sue “sue” denunce, relative a “rapporti criminogeni”. A meno che l’on. Jannone non si attribuisca meriti per attività non meglio definite di cui non siamo a conoscenza.

    1. Scritto da Giorgio Jannone

      Si firma “lettore confuso” e non è una colpa esserlo davvero. La mia prima denuncia è stata inoltrata alla Consob nel 2012 e attiene proprio ai fatti sanzionati. Per la precisione i miei esposti sono stati trasmessi alla Consob,alla Banca d’Italia , alla Gdf, alla Banca Centrale Europea. Poi, nel 2014, cinque consiglieri di Ubi hanno anch’essi presentato esposti,limitati però solo ad alcune delle materie trattate nelle mie denunce. E’ comunque importante che emerga la verità.Mi creda.

      1. Scritto da Ancora confuso

        Mi scusi ma la materia è complessa e si fatica. Se le notizie di strampa sono corrette lei faceva riferimento a “patti occulti” mentre il patto per cui sono stati sanzionati i vertici era talmente occulto da essere originariamente inserito nello Statuto di UBI post fusione e trasferito in un regolamento in quanto era alla base della pariteticità della fusione BG-BS. Quindi per nulla occulto. Anzi. Direi che era una delle poche garanzie che la banca continuasse ad essere legata al territorio.

    2. Scritto da cisco

      Indipendentemente dall’attribuzione dei meriti a chi ha denunciato le irregolarità, la notizia della sanzione della Consob mette in evidenza la gravità dei comportamenti tenuti da un primario gruppo bancario italiano.

  3. Scritto da sospy

    Ottima notizia.
    Adesso si aspettano gli esiti delle indagini delle procure, per capire veramente come in questi anni è stata gestita la banca: nell’interesse dei soci, degli azionisti e dei risparmiatori oppure nell’interesse dei soliti?
    Vedremo, a breve, si spera.