BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

RadiciGroup porta Radigreen a FSB di Colonia: risultati e massima personalizzazione

RadiciGroup torna a fare tappa a Colonia in occasione di FSB, fiera internazionale dell'impiantistica sportiva, ricreativa e acquatica in programma dal 27 al 30 ottobre: lo farà con la storica azienda Tessiture Pietro Radici Spa e i suoi filati in poliolefine e poliammide per erba sintetica Radigreen.

Più informazioni su

Performance elevate, possibilità di massima personalizzazione, sicurezza. È su questi elementi distintivi di Radigreen che RadiciGroup punta la sua attenzione durante l’edizione 2015 di FSB, la fiera internazionale dell’impiantistica sportiva, ricreativa e acquatica in programma a Colonia dal 27 al 30 ottobre.

Sviluppati per soddisfare al meglio ogni esigenza del cliente, Radigreen sono la scelta ideale in ogni specifico ambito applicativo. Grazie alle competenze di lunga tradizione nel settore dell’erba sintetica e ad una struttura industriale contraddistinta da massima flessibilità, RadiciGroup è in grado di seguire step by step i propri clienti, sviluppando le migliori soluzioni su misura funzionali agli impieghi finali con progetti tailor made. Prodotti personalizzati, formulati con particolari additivazioni, in grado di garantire specifiche caratteristiche e massime prestazioni tecniche di utilizzo. Radigreen vengono realizzati in stretta sinergia con il cliente: a partire dall’individuazione di esigenze e bisogni specifici sino alle fasi di progettazione, campionatura, test e prove industriali. Tutto questo garantendo un’assistenza tecnica costante e una buona tempistica in fase di produzione e fornitura.

Per applicazioni landscape – pavimentazioni in erba sintetica sia per esterni e interni nel settore residenziale e in quello commerciale, sia nell’ambito fiere e design – scegliere prodotti della gamma Radigreen significa scegliere massima creatività. Innovazione e flessibilità di produzione, personalizzazione e sicurezza: grazie alle loro caratteristiche prestazionali, i fili in poliolefine e poliammide per erba sintetica di RadiciGroup sono la scelta ideale per realizzare manti durevoli e dall’aspetto estetico ottimale.

Ne sono esempio My radigreen, esclusiva combinazione “All In One” di monofili dritti e testurizzati che permettono al produttore di tappeto massima creatività, flessibilità di produzione, possibilità di scelta tra una vasta gamma di colorazioni. Tra i principali vantaggi legati all’utilizzo dell’erba sintetica la riduzione del consumo di acqua, la minima necessità di manutenzione, l’assenza di utilizzo di pesticidi. Grazie all’utilizzo di pavimentazioni in erba sintetica dedicata all’outdoor, si possono valorizzare spazi verdi pubblici e privati, permettendone un diverso utilizzo a tutto vantaggio di una miglior vivibilità delle aree esterne.

Sviluppare prodotti di alta qualità, performanti, nel rispetto della salute e della sicurezza degli utilizzatori finali, è di centrale importanza per RadiciGroup. Si tratta di un impegno concreto, parte integrante della “politica” aziendale di Tessiture Pietro Radici, da sempre attiva ad investire sforzi e risorse nella sicurezza, in particolare nella riduzione della presenza di piombo e altri metalli pesanti nei pigmenti utilizzati per i propri filati.

Oggi Tessiture Pietro Radici sta portando avanti un nuovo importante progetto su tale fronte: certificare i suoi filati secondo quanto previsto dal recente protocollo introdotto dall’European Synthetic Turf Organisation (ESTO), atto a certificare il livello di qualità e sicurezza del manto erboso utilizzato nel settore del Landscape. “Attraverso le linee guida della Landscape Quality Classification introdotta da ESTO – commenta Marianna Panico, Responsabile R&D di Tessiture Pietro Radici – sarà possibile certificare la qualità dei prodotti landscape, misurando proprietà quali per esempio la resistenza UV del materiale, il grado di scolorimento minimo, la resilienza, la presenza di metalli pesanti. Nel settore del Landscape si potrà finalmente certificare la qualità e la sicurezza, due elementi che andranno ad affiancare, in termini di importanza, l’estetica. Sviluppare prodotti di qualità e sicuri – continua Panico – è nel DNA della nostra azienda. Da sempre i nostri filati per applicazioni non solo nel settore dello sport, ma anche in quello del Landscape, sono realizzati utilizzando materie prime abbondantemente certificate. Affrontiamo quindi di buon grado questa nuova sfida, se così la possiamo definire, lanciata da ESTO. Contiamo di concludere positivamente l’iter di certificazione entro la fine del 2016”.

Una delle esigenze primarie del settore sportivo – campi sintetici da calcio, tennis, golf, hockey, calcetto, football americano, rugby – a cui RadiciGroup si rivolge con i suoi filati per erba sintetica è quella di avere una fibra che duri nel tempo e che mantenga inalterate il più a lungo possibile le caratteristiche tecniche del manto, proteggendolo dagli effetti di degradazione causati dai raggi solari. Grazie alle loro caratteristiche prestazionali, Radigreen sono in grado di soddisfare pienamente tale richiesta. L’attività di sviluppo prodotto di Tessiture Pietro Radici – dalla scelta del polimero alla tecnologia di lavorazione, sino alla determinazione di una data forma/sezione – si è da tempo focalizzata sulla realizzazione di filati ad elevata resistenza nel tempo, facili da tessere e da trattare in fase di posa e manutenzione del manto sintetico.

Un esempio è il fibrillato Radigreen HD PE, prodotto per il quale sono stati impiegati polimeri speciali appositamente studiati per ottenere elevata resistenza alla lacerazione. Principali caratteristiche distintive di tale prodotto: la lavorabilità a telaio, la facilità di posa e manutenzione, l’elevata resistenza all’usura nel tempo. La tecnologia produttiva adottata da Tessiture Pietro Radici permette di ottenere una fibrillatura netta e precisa, indispensabile per evitare l’indebolimento della fibra.

Tra i fiori all’occhiello di Radici Group per il settore sportivo ci sono inoltre Radigreen MFL, gamma di monofili su base PA e PE, quest’ultima oggi arricchita della nuova UFO per rispondere a una specifica esigenze del mercato, ovvero avere filati con uno spessore superiore ai 400 Micron.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.