BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Doggy bag”, il progetto contro lo spreco di cibo arriverà anche a Bergamo

Contro questo spreco intollerabile è sceso in campo Comieco – il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi Cellulosici – che da 30 anni garantisce il recupero e l’avvio a riciclo di carta e cartone provenienti delle raccolte differenziate urbane e promuove la diffusione di comportamenti sostenibili e buone pratiche per la riduzione degli sprechi.

Sono tante, troppe, le tonnellate di cibo che ogni giorno vengono buttate via in tutto il mondo e Milano non fa eccezione. E grande è la quantità di alimenti che ogni giorno rimane nei piatti e viene riportata in cucina nei ristoranti del capoluogo lombardo. Il triste destino di queste pietanze è finire nell’immondizia e andare ad accrescere le già grandi montagne di rifiuti che provengono dagli avanzi alimentari. Contro questo spreco intollerabile è sceso in campo Comieco – il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi Cellulosici – che da 30 anni garantisce il recupero e l’avvio a riciclo di carta e cartone provenienti delle raccolte differenziate urbane e promuove la diffusione di comportamenti sostenibili e buone pratiche per la riduzione degli sprechi.

Trasformare un problema in opportunità e far partire una rivoluzione culturale: con questi obiettivi nasce il progetto “Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi”, che ha lo scopo di ridurre le quantità di alimenti gettati e di stimolare un cambio di mentalità nei ristoratori e nei clienti. Il progetto, realizzato in collaborazione con Slow Food Italia, ha subito incontrato l’adesione entusiasta di importanti esponenti della cultura italiana come l’arch. Michele De Lucchi e il prof. Andrea Kerbaker che hanno coordinato un team di professionisti chiamati a fare della doggy bag un vero e proprio oggetto d’autore.

Nel corso dell’incontro, mercoledì 28 ottobre alle 11.30 al Palazzo Frizzoni, verrà annunciato l’avvio anche su Bergamo del progetto “Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi”.
Interverranno

· Giorgio Gori – Sindaco di Bergamo
· Lorenzo Berlendis – Vicepresidente di SlowFood
· Carlo Montalbetti – Direttore generale di Comieco
· Andrea Kerbaker – Scrittore
· Niccolò Carretta – Consigliere Comune di Bergamo Lista GORI
· Beppe Acquaroli – Esponente TrentacinqueEuro
· Esponente Ingruppo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano Magnone

    Complimenti a Niccolò Carretta e alla Lista Gori.

  2. Scritto da Massimo Locatelli

    1/3 del cibo nei ristoranti , viene buttato.

  3. Scritto da agricolo

    Viaggiando all’estero, nel nord, ho imparato che è buona educazione mettere nel proprio piatto la quantità di cibo che si intende mangiare, niente di più, pane compreso. Se in trattoria mettono il vassoio di portata abbondante, chiedo, senza vergogna alcuna, di farmi il cartoccetto. Non per il cane, ma per mangiarmelo un’altra volta: tanto si paga sempre uguale..