BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Disoccupati: la Cisl apre lo sportello per il reddito di autonomia

Nuova misura predisposta dalla Regione Lombardia per i disoccupati: lo Ial gestirà spazi di informazione e consulenza

Più informazioni su

La Regione Lombardia ha avviato la sperimentazione “Reddito di autonomia” approvando un pacchetto di misure rivolte ai cittadini lombardi in condizione di difficoltà.

Sono stati stanziati 50 milioni di euro per gli ultimi tre mesi del 2015 e 200 milioni per il 2016.

Queste risorse potranno essere ulteriormente incrementate se nella legge di stabilità, che il Governo nazionale presenterà entro pochi giorni, saranno previste maggiori risorse per la Regione Lombardia.

Il pacchetto prevede una serie di azioni rivolte a famiglie, anziani, disabili e disoccupati. Per quest’ultimi, viene prevista una indennità di partecipazione per la fruizione di servizi di orientamento, formazione e accompagnamento alla ricerca del lavoro, con un importo commisurato al valore dei servizi effettivamente fruiti dalla persona, per un massimo di 1800 euro per sei mesi.

L’interessato deve essere disoccupato da oltre 3 anni,  non fruire di alcuna integrazione al reddito, avere un ISEE del nucleo familiare non superiore a 18.000 euro, e essere residente in Lombardia.

La Cisl di Bergamo si è già attivata per rispondere al meglio alle necessità delle persone alla ricerca di informazioni in merito, attivando, in fase sperimentale, un programma di accoglienza e di consulenza. Il programma prevede incontri a gruppi di 10 persone, da svolgersi presso la sede Cisl, a cura dello IAL, il lunedì pomeriggio dalle 15 alle 16 il mercoledì mattina dalle 10 alle 11, oppure il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 16.

Per la ottenere la possibilità di partecipare è richiesta la prenotazione telefonica. I numeri di telefono da contattare per le prenotazione sono: Accoglienza CISL Bergamo, 035 324. 111; IAL 035 324. 753 .

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ?

    Ma perchè il sindaco deve fare ciò???! Ho telefonato più volte all’ufficio impiego della provincia,per avere info in merito,e non mi hanno saputo dire nulla. Che sono li a fare???! Sempre i soliti devono gestire soldi e situazioni nostre,io non voglio andare da un sindacato!