BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, per il “salto” c’è ancora da lavorare Ora testa alla Lazio

I tifosi bergamaschi sognavano il prestigioso sgambetto alla Juventus dopo anni di delusioni ma la trasferta piemontese ha portato solo risposte negative: con i biancocelesti mercoledì servirà un'altra Dea.

Più informazioni su

Chi sognava il grande sgambetto alla Juventus (a domicilio, per altro) è rimasto assai deluso. L’Atalanta in terra piemontese ha rimediato la più classica delle sconfitte, tornando a casa con un 2-0 figlio di un match che non è mai stato in discussione. In campo, infatti, c’è stata davvero troppa Juventus. 

I bianconeri, che hanno giocato la partita come fosse stata una finale, hanno potuto riabbracciare il miglior Pogba (rigore fallito a parte) e ammirare un Dybala che è stato capace di fare il fenomeno. I bergamaschi, invece, sono sì scesi in campo con un 4-3-3 che poteva apparire spregiudicato e super-offensivo, ma hanno solo pensato a non prendere gol. E quando questo è arrivato (con l’insolita complicità di Sportiello) la gara è di fatto finita, anche se c’erano ancora un tempo e mezzo da giocare.

Davanti l’assenza (per turn-over) del Papu Gomez si è fatta sentire eccome, e non è stato un caso se gli unici pericoli alla porta di Buffon – se di pericoli si può parlare – siano nati dopo l’ingresso in campo dell’ex Catania. Dietro, invece, il fortino ha retto solo per mezz’ora, con Bellini tremendamente in difficoltà sull’out di sinistra dove la Juventus ha sfondato con incredibile continuità, mentre Paletta è incappato in una giornata-no dalla quale dovrà rifarsi al più presto.

D’accordo, dopo la bella vittoria col Carpi si era creato qualche entusiasmo di troppo, ma forse a Torino i tifosi orobici si aspettavano qualcosina in più. Non di vincere, magari, ma almeno una battaglia più vera e appassionante.

Poco male, comunque: mercoledì al Comunale arriverà la Lazio di Pioli. Lì, servirà un’altra musica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nicola

    Come sempre ci Avete abituati dalle stelle alle stalle e zitti?

  2. Scritto da giulio

    Domanda, se con la Lazio va male, avremmo sempre il dilemma di non aver affrontato la Juventus come si sarebbe dovuto.
    Anche perché questa Juventus non è per niente irresistibile!

  3. Scritto da nino cortesi

    Considerato il pacco confezionato da Reja contro la Juventus ritengo di contraccambiare facendo i miei migliori auguri che l’Atalanta perda mercoledì con la Lazio.
    Alle prossime.