BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piano casa, Psi propone: Gli enti locali investano per aiutare i cittadini

"Gli enti locali investano il loro patrimonio nell'acquisto di alloggi. Lo possono fare, ad esempio, cedendo le quote in municipalizzate buone solo per qualche posto nei vari Cda. Solo così si può pensare di rimettere in moto il comparto edile e di aiutare le famiglie che hanno bisogno di una casa a prezzo equo". Il Psi lombardo venerdì 23 ottobre si è riunito in assemblea a Brescia.

Più informazioni su

"Gli enti locali investano il loro patrimonio nell’acquisto di alloggi. Lo possono fare, ad esempio, cedendo le quote in municipalizzate buone solo per qualche posto nei vari Cda. Solo così si può pensare di rimettere in moto il comparto edile e di aiutare le famiglie che hanno bisogno di una casa a prezzo equo".

Il Psi lombardo venerdì 23 ottobre si è riunito in assemblea a Brescia. Assieme agli esponenti delle varie sedi regionali e al viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini c’erano anche il segretario provinciale del Psi Bergamo Francesco De Lucia e il segretario regionale del partito, il bergamasco Santo Consonni. Il tema principale è stato il nuovo "piano casa".

Il progetto della legge di stabilità presentato in Parlamento dal governo prevede uno stanziamento di 400 milioni di euro e il viceministro Nencini, che ha delega alla casa, si è impegnato a utilizzare questi fondi come un innesco per mobilitare risorse maggiori, col fine di promuovere accordi che possano far accrescere il patrimonio pubblico immobiliare magari attingendo da tutto quell’invenduto che oggi appesantisce costruttori e banche.

"Questa scelta – spiega il segretario provinciale del Psi Bergamo Francesco De Lucia – servirà a far immettere liquidità nel circuito economico aiutando le imprese edili in difficoltà, e servirà a far sì che la casa a prezzo equo diventi per davvero una alternativa al mutuo o ad un affitto troppo alto per le famiglie, lasciando di conseguenza più risorse nelle famiglie e incentivando l’aumento dei consumi. In molte città europee, come Vienna, più del 50% del patrimonio immobiliare è in mano all’amministrazione comunale: anche in Italia dovremmo muoverci così”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    Mi sembra che i socialisti, con questa proposta, tornano ad occuparsi dei vivi, bene così!

  2. Scritto da Gerardo Antolini

    Mi dispiace Compagni: Nenni e Pertini, due valorosi Compagni!! Però. Il mondo cambia, occorre guardare avanti, da soli non vai da nessuna parte, e non sei utile per il paese, ne per il Psi!! Con la nostalgia di essere autonomo oggi, è. Utopia pura!! Avanti cosi!! Ciao.

  3. Scritto da GIACOBBE

    Siete ridicoli, se CRAXI esce dalla tomba vi distrugge
    siete dei venduti.

  4. Scritto da andrea

    Caro vecchio PSI di Nenni e Pertini, quanto mi manchi!