BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Banca Prossima in Cile firma per lo sviluppo dell’economia sociale

Firmata da Marco Morganti un’intesa con il Banco Estado del Chile, la Corporazione di Sostegno alla Produzione e la Commissione economica per l’America Latina.

Più informazioni su

L’amministratore delegato di Banca Prossima (Gruppo Intesa Sanpaolo), Marco Morganti, nell’ambito della missione del Governo italiano, guidata dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, in America Latina, ha firmato a Santiago del Cile un accordo con importanti partner pubblici nazionali e internazionali che ha l’obiettivo di sviluppare l’economia sociale del Paese basato sul trasferimento delle competenze e del modello di Banca Prossima.

Per Banca Prossima, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata al nonprofit laico e religioso, si tratta di una significativa opportunità per aprire una prospettiva internazionale anche alle principali nonprofit italiane agevolando la crescita all’estero del social made in Italy. Per favorire il raggiungimento di questo obiettivo, è stato firmato un accordo che da vita a un tavolo di lavoro con tre prestigiosi soggetti per mettere a fattor comune le rispettive esperienze e per valorizzare le possibili sinergie. I tre partner dell’accordo sono il Banco Estado del Chile, la più grande banca per numero di clienti (8.5mm) e per copertura geografica con 370 filiali, la Corporazione di Sostegno alla Produzione, l’organismo dello Stato cileno incaricato di dare impulso all’attività produttiva nazionale, e con CEPAL – Commissione Economica per l’America Latina e il Caribe, organo delle Nazioni Unite dedicato allo sviluppo economico della macroregione.

“Intesa Sanpaolo- ha commentato il Consigliere delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina – ha deciso di iniziare la valorizzazione internazionale di uno dei suoi tratti più distintivi: Banca Prossima, unica banca dedicata allo sviluppo dell’economia sociale. Altre tappe sono allo studio, con supervisione di un Advisory Board, che presiederò, ricco di personalità internazionali. In Cile come in Italia, dove Banca Prossima ha avuto risultati straordinari, c’è bisogno di economia sociale, portatrice di un modello di sviluppo che genera lavoro, servizi e coesione delle comunità”.

“Comincia oggi a Santiago – ha dichiarato l’amministratore delegato di Banca Prossima, Marco Morganti – un percorso che è anche un confronto con Paesi diversi, ciascuno dei 2 quali richiederà una sua propria declinazione dell’idea di Banca Prossima. In Cile ho trovato un’economia sociale vivace, pronta a crescere e aperta al nostro contributo. Il social made in Italy, che si esprime in 300.000 organizzazioni nonprofit e in 6 milioni di lavoratori e volontari, e del quale Banca Prossima è un frutto, può trovare qui un’occasione di crescita.

“Menzione speciale” ai rappresentanti diplomatici italiani che hanno introdotto Banca Prossima alle istituzioni amministrative ed economiche cilene, subito interessate a collaborare concretamente”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.