BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna anche Paletta: Dea, squadra al completo per la trasferta di Torino

Il difensore italo-argentino si riprende il posto al centro della retroguardia dopo il rosso rimediato a Firenze prima della pausa per le nazionali. Al suo fianco non mancherà Toloi. Per la gara dello Juventus Stadium dubbio a centrocampo per Reja: confermare Cigarini, rilanciare Carmona o tornare a puntare su Kurtic?

Più informazioni su

Inizia il ciclo di ferro per l’Atalanta di Edy Reja. Dopo la brillante vittoria ottenuta sul Carpi, i nerazzurri saranno di scena allo Juventus Stadium di Torino prima della gara interna, infrasettimanale, contro la Lazio.

Per la trasferta in terra piemtontese il tecnico goriziano avrà a che fare con quel grattacapo che ogni allenatore vorrebbe avere: la squadra, infatti, è al gran completo e Reja avrà problemi di abbondanza. Rispetto all’undici sceso in campo col Carpi, domenica scorsa, a Torino si rivedrà Paletta, tornato a disposizione dopo aver scontato la giornata di squalifica per il rosso di Firenze. Al suo fianco sarà confermato Toloi mentre sugli esterni Dramè e Masiello dovrebbero essere riproposti dal 1′. A centrocampo gli unici dubbi del tecnico nerazzurro: confermare Cigarini, rilanciare Carmona o tornare a puntare su Kurtic? I tre stanno bene e si contendono una maglia da titolare, ma non è nemmeno da escludere un turno di riposo per uno tra de Roon e Grassi, sempre presenti nelle ultime gare. E c’è anche Migliaccio, che nel febbraio scorso allo Juventus Stadium andò a segno prima della rimonta bianconera.

Capitolo attacco: difficile pensare che Reja possa rinunciare al trio delle meraviglie Gomez-Pinilla-Maxi che tanto bene sta facendo. Ma anche in questo caso occhio al possibile turn-over (più probabile, però, che il tecnico faccia rifiatare qualcuno con la Lazio, mercoledì), con Denis, Monachello e D’Alessandro che aspettano il loro spazio.

Unici assenti restano i lungodegenti Estigarribia e Suagher: il primo sta continuando il suo lavoro personalizzato, mentre l’ex Carpi in questi giorni si trova a Barcellona per la consueta visita di controllo al ginocchio operato dal dottor Cugat.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Se non vinciamo siamo dei polli.
    Abbiamo una squadra forte e loro hanno giocato in settimana.
    4-4-1-1.
    Di corsa ed attaccando.

  2. Scritto da veronika

    il 3-5-2 della Juve ci farà molto molto male se lo affronteremo con il nostro classico 4-3-3. In questa partita de Roon non serve, meglio un 3-4-1-2 così: Sportiello – Masiello Toloi Paletta – Conti Cigarini Carmona Dramè – Maxi – Gomez Monachello. Teniamo lo 0-0 fino al 75′ poi entra Denis e li fa secchi.