BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Tempo di casöla… Al mercato ottimo cavolo verza

È il cavolo verza il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Ortaggio tipico dell’autunno, si può trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo. In cucina viene adoperato per svariate ricette, tra le quali la casöla, piatto forte della tradizione orobica.

È il cavolo verza il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Più che la verdura della settimana probabilmente sarà l’ortaggio dell’intera stagione. Disponibile in abbondanti quantità, si può trovare con provenienza esclusivamente nazionale. Inoltre, in questo periodo, l’offerta di prodotto locale, raccolto ed venduto direttamente al mercato orobico dai produttori stessi, ne esalta maggiormente lo standard qualitativo.

Il cavolo verza è una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo, per via della ricchezza e varietà delle sue proprietà benefiche. Innanzitutto, è un antinfiammatorio naturale e contribuisce a prevenire o alleviare artriti, patologie cardiache e autoimmuni. Inoltre, è ricco di ferro e calcio dei quali, per caloria, annovera quantitativi maggiori rispettivamente della bistecca e del latte. Altra qualità è l’abbondante contenuto di fibre, macronutrienti preziosi per l’alimentazione e per la salute, la cui carenza può causare problemi digestivi e cardiaci. Particolarmente utile anche la presenza di acidi grassi omega 3 e omega 6, che sono importanti componenti delle membrane cellulari e precursori di molte altre sostanze nell’organismo come quelle coinvolte nella regolazione della pressione sanguigna e nelle risposte infiammatorie. Specificatamente, gli acidi grassi Omega 3 sono potenti alleati del sistema immunitario. Poi, presenta abbondante vitamina A e C, ma anche carotenoidi e flavonoidi dalle spiccate funzioni antiossidanti, che con la loro azione contribuiscono alla prevenzione dell’invecchiamento precoce.

Invece, la verza è controindicata per chi ha problemi di ipotiroidismo o è affetto dalla sindrome del colon irritabile. Alcune ricerche, infine, hanno evidenziato la capacità del cavolo verza e degli altri ortaggi come broccoli, cavolfiori, rucola, rape, ravanelli, di esercitare azione protettiva nei confronti dei tumori.

In cucina può essere consumato semplicemente a crudo, dopo averlo sottilmente tagliato e condito con olio extravergine di oliva e un pizzico di sale, oppure cotto. Ingrediente versatile, può essere utilizzato per preparare primi piatti, come i pizzoccheri, pastasciutta, risotto e zuppe; secondi piatti, come la verza ripiena o in involtino; e contorni, come la verza in umido o stufata.

La specialità, invece, è la casöla, piatto tipico della cucina orobica.

Un consiglio: quando si acquista un cavolo verza, bisogna fare attenzione al cespo, che deve essere sodo, e alle foglie, che devono essere integre, consistenti, di colore verde vivo, perché questo ortaggio può essere soggetto a marciumi causati da funghi e parassiti.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, rispetto alla scorsa settimana l’andamento delle compravendite e la varietà di prodotti offerti paiono sostanzialmente immutati. È ancora presto per arance e clementine nazionali: per le prime si trova ancora merce con origine extracontinentale, mentre per le seconde le referenze sono spagnole. A piccoli passi, intanto, la quota di mercato del limone spagnolo pare sostituire quella del vecchio agrume sudamericano. Resta poco incisiva la richiesta di kiwi nazionale da parte del consumatore finale e conseguentemente del dettagliante anche all’ingrosso. Si conferma, poi, l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo per i cachi o loti che dir si voglia, mentre rimane in primo piano la qualità e la quantità di castagne disponibili. Proseguendo nel reparto frutta, non vanno dimenticate le tante varietà di mele e pere, provenienti dai migliori areali produttivi nazionali. È in contrazione la disponibilità di susine. Da evidenziare, inoltre, la disponibilità e la qualità di uva da tavola pugliese e siciliana.

Per quanto riguarda la verdura, è in lieve flessione il valore di mercato del cavolfiore, pur rimanendo un prodotto di primissima qualità; non cala il valore del cavolo broccolo, meglio conosciuto come broccoletto. Sono in diminuzione i prezzi dei fagiolini, per i quali l’offerta, nella massa, pare essere superiore agli attuali consumi. Per concludere, sono stabili i rapporti tra domanda e offerta, con le relative quotazioni, degli altri prodotti orticoli ad esclusione delle zucchine per le quali, di centesimo in centesimo, giorno per giorno, i prezzi aumentano a causa di un fisiologico ridimensionamento del volumi disponibili su scala nazionale. Per loro, d’ora in avanti saranno reperibili raccolti provenienti dal centro-sud Italia.

La ricetta della settimana a cura delle nostre AmicheSciroppate

Zuppa di verza e cannellini

INGREDIENTI per 4 persone

300 gr di fagioli cannellini giá lessati

1 verza

1 cipolla rossa

brodo vegetale (circa 2 litri)

Olio evo qb

sale qb

pepe qb

PROCEDIMENTO

Tagliate finemente la cipolla e fatela rosolare in un filo di olio evo.

Quando la cipolla sarà ben dorata aggiungete i cannellini già lessati (andranno benissimo anche quelli in scatola, sgocciolati e risciacquati per bene) e la verza tagliata a listarelle molto sottili.

Fate insaporire per qualche minuto  continuando a mescolare.

Quando la verza sarà leggermente più tenera aggiungete il brodo vegetale (circa due litri), salate e aggiungete una bella macinata di pepe.

Lasciate la vostra zuppa sul fuoco per circa 45 minuti, mescolate di tanto in tanto e aggiungete altro brodo se si dovesse asciugare troppo.

Quando la verza sará ben cotta potrete spegnere la fiamma.

Lasciate riposare per circa 5 minuti dopodiché versate la zuppa in piccole coppette accompagnate da crostini croccanti.

Chiamate tutti a tavola….la cena è servita!

Buon appetito

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.