BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Forza Nuova, blitz a Bergamo e Treviglio contro sedi PD “Regalasi cittadinanza”

Azione notturna dei militanti di Forza Nuova che hanno affisso alcuni cartelli polemici nei confronti del disegno di legge, votato positivamente alla Camera, che vorrebbe introdurre la cittadinanza breve agli immigrati: “Provvedimento ideologicamente finalizzato ad uccidere la patria e i suoi figli”.

Nella notte tra giovedì 22 e venerdì 23 ottobre alcuni militanti di Forza Nuova hanno affisso sui portoni delle sedi della segreteria nazionale del Partito Democratico di Bergamo e Treviglio alcuni cartelli polemici nei confronti della recente votazione positiva, avvenuta alla Camera, sul disegno di legge che vorrebbe introdurre la cittadinanza breve agli immigrati, fondandola sui criteri dello Ius Soli e dello Ius Culturae. Sul cartello compare provocatoriamente la scritta "Regalasi cittadinanza italiana", a sottolineare i criteri, secondo Froza Nuova blandi, che si vogliono introdurre in materia per i cosiddetti nuovi italiani.

"Con questo blitz – dichiara Oscar Rizzini, Coordinatore Provinciale Forza Nuova Bergamo – abbiamo voluto lanciare il guanto di sfida al partito di Renzi su una tematica che per noi è fondamentale. Il nuovo provvedimento, allo studio del parlamento, come già abbiamo detto, è ideologicamente finalizzato ad uccidere la Patria e i suoi figli, rovesciando il criterio tradizionale della cittadinanza fondata sul sangue, al fine di estirpare ogni senso di appartenenza ed identità e forgiare, in questo modo, una massa acefala di consumatori al servizio della macchina capitalista".

"Nel merito, il provvedimento prevede un allargamento delle maglie tale da non poter prevedere la reale portata numerica da qui ai prossimi anni, provocando anche seri danni in materia di stato sociale. Ottenendo la cittadinanza anche sulla base di un non ben definito Ius Culturae, questi famigerati nuovi italiani avrebbero la possibilità indefinita di accesso a prestazioni sociali da parte dello Stato, senza che queste possano logicamente essere preventivate in bilancio, costringendo a nuove tasse straordinarie sulle spalle dei vecchi cittadini italiani e nuove contrazioni in termini di servizi".

"Questo governo da una parte non fa nulla per le famiglie (anzi progetta di distruggerle con le unioni civili), non fa nulla per la disoccupazione, non fa nulla per i poveri che aumentano a macchia d’olio, dall’altra è pronto a farsi carico di centinaia di migliaia di presunti nuovi cittadini, senza che questi abbiano dimostrato in alcun modo di meritare un onore e un onere così alto. Per questi motivi già sabato pomeriggio saremo in piazza per raccogliere le firme in vista di un referendum che presenteremo non appena la legge entrerà in vigore. Su questa battaglia siamo pronti a mobilitarci su tutto il territorio nazionale, come dimostrato già nelle manifestazioni di sabato scorso. Non passeranno".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nostalgico

    Ah, se solo ci fosse ancora il colonello Valerio…..

    1. Scritto da Marco Cimmino

      Lei è piuttosto romantico, oltre che nostalgico: se ci fosse ancora il colonnello Valerio, probabilmente, si starebbe intascando le stecche dell’Expo o i proventi di qualche cooperativa. Se deve trovare esempi di correttezza e di etica, è meglio se li va a cercare tra i Parri o tra i Pizzoni, piuttosto che tra gli esecutori di omicidi su commissione, in ogni caso. E se le piace tanto regolare i conti a colpi di mitra, perchè non ci va lei a sparare a quattro ragazzotti, mio eroe?

      1. Scritto da andrea

        Anch’io preferisco Parri a Valerio, ma anche il tizio mitragliato da Valerio di omicidi se ne intendeva, concorda?

        1. Scritto da La verità fa male

          I lager delle Isole Solovkyi, il compagno Stalin Arcipelago Gulag, la Corea del Nord e i suoi campi di rieducazione, Pol Pot e i Khmer Rossi, la Cina che reprime nel sangue i ribelli del Tibet, la Birmania della Giunta Militare: di fronte a uno qualsiasi di questi esempi di democrazia popolare “rossa” il tizio mitragliato dal colonnello Valerio sembrava un innocuo principiante. I veri sfigati sono i comunisti sostenitori di un’ideologia sanguinaria e dittatoriale

          1. Scritto da Tennis

            Giusto , lo diceva sempre anche Hitler insieme ad un nugolo di altri dittatori di varia risma e specie. Miii , non è che fai grondare un po troppa roba dai manifestini dei 4 gatti di Treviglio ? Che dici , organizziamo un dibattito storico a latere tipo partita di tennis, io tiro un nome di là e tu tiri un nome di qua ….. e alla fine si vince un cotechino ?

        2. Scritto da Marco Cimmino

          Sulla storia non si concorda, gentile Andrea: ci sono le fonti (e quella è la storia), e le opinioni (e quella si chiama politica). Se è quello che vuole sentirmi dire, va da sè che Mussolini di omicidi se ne intendesse, come ogni dittatore: se non altro per quella che si chiama responsabilità oggettiva, perchè non mi risulta ne abbia mai commessi direttamente. Cosa pensava, che le dicessi che Mussolini fu un sant’uomo? Suvvia: io faccio lo storico, mica il causidico da blog.

  2. Scritto da Alberto

    Resta il fatto che il governicchio sta letteralmente svendendo patrimonio ed aziende pubbliche, così come i diritti sul lavoro, e addirittura regalando il mantenimento e la cittadinanza a chiunque arrivi senza il minimo controllo…

  3. Scritto da vacario

    E dopo l’avanguardistica iniziativa i 4 gatti si sono ritrovati a bere una birra. Consci di aver dato lustro alla patria hanno brindato con giustificata soddisfazione alla memorabile impresa e con fiero piglio…hanno ordinato un’altra birra.

    1. Scritto da incompreso

      Avranno brindato alla salute di Galeazzo Musolesi? :-)

    2. Scritto da La verità fa male

      Quelli di Forza Nuova sono quattro gatti, e magari si sono bevuti quattro birre (una a testa). Poveretti, loro sono militanti di un partitino che alla parola “Patria” ci crede ancora veramente, in mezzo a un esercito di milioni di persone a cui della Patria non interessa niente, che non fanno niente altro che coltivare il loro piccolo misero interesse di “orticello personale” a tutti i costi. Vai avanti a strisciare in ginocchio davanti a Renzi che ci pensa lui a salvare la Patria

      1. Scritto da vacario

        Era un commento ironico. Non ha colto? Pazienza
        Ora il comento serio. Che questi signori parlino di patria e si aleino con la lega che per 20 anni ha farneticato di padania, chiestola secessioe e rivendicato la non appartenenza alla patria è ridicolo
        Questo lo coglie o vuole un disegnino?
        Quanto a strisciare le lascio volentieri la precedenza

        1. Scritto da La verità fa male

          Forza Nuova non è alleata con la Lega Nord ma “corre da sola” e crede alla Patria molto più dei mille “vacario” opportunisti che stanno da una vita a sinistra perchè nei salotti radical chic si predicano doveri di accoglienza (per gli altri) e non si aiuta concretamente nessun “fratello migrante”. Forza Nuova crede nella Patria, la Lega aveva il grande ideale della Padania e tutti gli altri hanno partiti hanno solo l’ideale della poltrona, dei soldi e del “meno male che Renzi c’è”

          1. Scritto da Alegher

            Ineffabile ed immarcescibile “la verità” , la canzoncina diceva “meno male che silvio c’è” , ma sì , proprio quel silvio che lei ha votato per 20 anni , ricorda ? La Lega aveva il grande ideale della padania ma in tanti anni di governo si è occupata solo di cadreghe e di parentele con governanti egiziani con tragico eplogo economico per l’Italia, ricorda ? FN corre da sola , bene, grazie del chiarimento, fino a poco fa non si capiva tanto bene.

          2. Scritto da vacario

            Io la patria l’ho servita veramente. Senza scrivere sui muri. Grande ideale della Padania? Patriotticamente è eversione. Le mancano i prerequisiti per scrivere

      2. Scritto da pablo

        dunque un esercito di milioni di non fascisti pensano al loro orticello e non fanno niente… poi, per fortuna, ci sono i 4 gatti fascisti (si, ma del nuovo millenio) che credono nella patria e attaccano cartelli sulle sedi del PD… eh! per fortuna che ci sono loro!

    3. Scritto da bravo

      sicuramente il commento più divertente della giornata! :-)

  4. Scritto da andrea

    L’Italia è di chi la ama, indipendentemente dal sangue.

  5. Scritto da giusto

    Bella iniziativa…bravi! Prendano esempio i sinistri da questi signori su come si “protesta” civilmente. Loro avrebbero sfasciato o imbrattato vetrine e muri.

    1. Scritto da Che ridere

      Intervento ironico, immagino.

  6. Scritto da gigi

    a chi si facesse intenerire da questa iniziativa segnalo un altro “profondo” pensiero di questi personaggi, letto su uno striscione “Difendi il tuo simile, distruggi il resto”. Ole’

    1. Scritto da alfa

      Vai a dirlo al proprietario del bar in val di Susa… sicuramente confermerà la tua ipotesi.

    2. Scritto da io

      Sa quanti ne ho letti io di striscioni ben peggiori dei centri sociali.Ho visto anche vetrine sfasciate,auto bruciate,negozi devastati,città imbrattate…ricorda?

      1. Scritto da Penny

        Sembra quasi tu faccia un confronto con le suore Orsoline , non è che ti sta scappando un po’ la mano ?

        1. Scritto da calce&pisello

          Beh intanto hanno attaccato un innocuo pezzo di carta…. Jo jo casino…spacco tutto…banche capitalisti Jo jo bordello… tiro sassi..