BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sofia Goggia al cancelletto di Soelden: “Ora sto bene Emozionata per il rientro”

La promessa bergamasca dello sci si è lasciata alle spalle un lungo e difficile periodo di stop ed è pronta all'esordio in Coppa del Mondo: “Non nego che pensando al rientro in gara un po' di agitazione c'è, è sempre un'emozione forte”.

Più informazioni su

Sabato 24 ottobre si aprono le danze della Coppa del Mondo di Sci Alpino. Al primo appuntamento della stagione, che come da tradizione va in scena sul ghiacciaio austriaco di Soelden, non poteva mancare la nostra Sofia Goggia, pronta a riprendere a gareggiare dopo un lungo e difficile periodo di stop.

La scorsa stagione infatti si era conclusa con largo anticipo per la bergamasca di Città Alta, che nel mese di dicembre aveva riportato una contusione ossea che l’ha costretta ai box per la parte più calda delle competizioni.

Decisamente sfortunata dunque Sofia che in carriera più volte ha avuto a che fare con infortuni importanti: tre interventi al ginocchio destro, uno al sinistro e una ricostruzione dei legamenti con trapianti. Nonostante una cartella clinica ricca che le ha permesso di tornare sugli sci solo nei mesi estivi, Goggia si dice pronta a tornare al cancelletto, sia fisicamente che mentalmente.

“La mia condizione fisica è buona, gambe e ginocchia stanno bene. La preparazione atletica svolta nel periodo estivo è stata fondamentale e mi permette di stare tranquilla – spiega Sofia – anche se non nego che pensando al rientro in gara un po’ di agitazione c’è, è sempre un’emozione forte”.

All’apertura di Coppa, uno slalom gigante sul famoso “Rettenbach”, alla Finanziera di Bergamo toccherà un pettorale piuttosto alto: “Partirò con un numero attorno al 45, la pista non sarà perfetta ma si può fare comunque un garone. L’obiettivo è la qualifica per la seconda manche, poi si vedrà”.

La speranza di ottenere un buon piazzamento c’è e sulla disciplina in questione, nonostante non sia la sua prediletta, Sofia non ha alcun timore: “Dopo il lungo stop mi sono allenata prevalentemente in gigante, mi permette di perfezionare al meglio la mia sciata ed è molto propedeutico per le discipline veloci, il mio vero cavallo di battaglia. Per quelle però c’è tempo, se starò bene le affronterò da gennaio in poi”.

Strada in salita dunque per la nostra atleta che tenterà di conquistare punti utili per migliorare la sua posizione nell’ordine di partenza. Di certo la nuova sfida non la spaventa: talento, tenacia e una grande forza di volontà sono sicuramente i migliori alleati per la promessa dello sci italiano.

“L’obiettivo stagionale è mantenere una condizione fisica che mi permetta di sciare fino alla fine, al momento non chiedo altro se non di star bene per poter fare ciò che più amo”.

E le sorprese potrebbero non farsi aspettare.

Giulia Donati

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.