BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più di 500 studenti in 6 cave per conoscerne valori economici e green

Il Gruppo Industriali Tecnologie e Materiali per l’edilizia di Confindustria Bergamo organizza, nell'ambito dell'ormai tradizionale progetto pluriennale per la valorizzazione dell’immagine del settore estrattivo, per venerdì 23 ottobre dalle 8.30 alle 12.30 l’iniziativa Cava Day con l'obiettivo di aprire agli studenti e agli insegnanti delle scuole superiori della provincia di Bergamo alcune realtà estrattive della nostra provincia.

Più informazioni su

Il Gruppo Industriali Tecnologie e Materiali per l’edilizia di Confindustria Bergamo organizza, nell’ambito dell’ormai tradizionale progetto pluriennale per la valorizzazione dell’immagine del settore estrattivo, per venerdì 23 ottobre dalle 8.30 alle 12.30 l’iniziativa Cava Day con l’obiettivo di aprire agli studenti e agli insegnanti delle scuole superiori della provincia di Bergamo alcune realtà estrattive della nostra provincia.

Il programma dell’articolata mattinata, come nelle precedenti edizioni, prevede visite agli impianti estrattivi per far conoscere le peculiarità dei processi produttivi in cava, le caratteristiche dei materiali naturali estratti e le loro molteplici applicazioni.

Il dialogo con le scuole, infatti, iniziato nel 2011 nell’ambito di Bergamo Scienza, su iniziativa dell’allora Gruppo Industriali Marmo Pietre Affini e Industrie Estrattive di Confindustria Bergamo si concretizzò con l’organizzazione di una serie di attività e iniziative a cui aderirono 16 cave della provincia di Bergamo con lo scopo di consolidare e valorizzare il rapporto con il territorio, promuovendo fra la popolazione e gli opinion leader una più approfondita conoscenza dell’attività svolta e del patrimonio di valori economici, sociali ed ambientali di cui le cave sono portatrici.

Tale progettualità è proseguita e si è evoluta negli anni grazie all’impegno del Gruppo di imprese associate a Confindustria Bergamo che oggi è denominato Industriali Tecnologie e materiali per l’edilizia. L’edizione dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di 6 impianti estrattivi, ha coinvolto nelle visite 400 studenti bergamaschi. 

La giornata di venerdì 23 ottobre rappresenterà un’ulteriore tappa del percorso avviato per la diffusione della conoscenza del valore delle risorse naturali di cui il nostro territorio è rappresentativo sia per qualità dei materiali prodotti che vengono impiegati nella produzione di pavimentazioni, rivestimenti, calcestruzzi, asfalti, manufatti in cemento e prefabbricati, sia per la realizzazione di monumenti di pregio come chiese, edifici civili e industriali e ristrutturazioni e manutenzione degli stessi, oltre che di infrastrutture prioritarie per uno sviluppo sostenibile quali piste ciclabili, strade, aeroporti.

In particolare verranno aperte alla visita delle scolaresche sei cave associate: 

Cava dell’Isola Srl – Medolago (via Adda 10);

Granulati Zandobbio Spa – Zandobbio (Via Selva 29);

Italcementi Spa – Cava di Calusco d’Adda (via Vitt. Emanuele II, 71);

Marini Marmi Srl – Castro (via Grè, 1);

N.C.T. Spa – Treviglio (via Bergamo 133).

Nuova Demi Spa – Cava di Brembate (via delle Cave, 120);

Complessivamente quest’anno parteciperanno all’iniziativa oltre 500 allievi delle seguenti scuole:

Istituto di istruzione superiore "FANTONI" di Bergamo;

Istituto tecnico per geometri "G. QUARENGHI" di Bergamo;

Liceo Artistico "GIACOMO E PIO MANZU’ "di Bergamo;

Istituto industriale di stato "FANTONI" di Clusone;

Istituto di istruzione superiore "DECIO CELERI" di Lovere;

Istituto di istruzione superiore "LOTTO" di Trescore Balneario;

Istituto di istruzione superiore "CANTONI" di Treviglio;

Istituto di istruzione superiore "SIMONE WEIL" di Treviglio;

Istituto di istruzione superiore "TUROLDO" di Zogno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.