BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasolini, Olmi, Moretti e… al Gavazzeni di Seriate torna il cineforum

Da giovedì 22 ottobre al cineteatro Gavazzeni di Seriate prende il via la nuova edizione del cineforum "Seriate al cinema". In programma un ricco calendario con cadenza settimanale. Tra i titoli spiccano pellicole di celebri registi quali Pier Paolo Pasolini, Ermanno Olmi e Nanni Moretti.

Al cineteatro Gavazzeni di Seriate torna il cineforum "Seriate al cinema".

La nuova edizione della rassegna prende il via giovedì 22 ottobre, con un ricco cartellone. In programma un ricco calendario con cadenza settimanale. Tra i titoli spiccano pellicole di celebri registi quali Pier Paolo Pasolini, Ermanno Olmi e Nanni Moretti.

Le serate hanno inizio alle 20.50 con l’introduzione a cura di Enrico Poli, docente al centro scolastico “La Traccia” di Calcinate e Leonardo Locatelli, esperto di cinema de "Ilsussidiario.net", mentre la proiezione ha inizio alle 21. A seguire, sarà possibile partecipare a un breve dibattito sui temi emersi.

Ecco il calendario completo.

Giovedì 22 ottobre: "The Truman show", di Peter Weir; con Jim Carrey, Laura Linney, Noah Emmerich, Ed Harris, Natascha McElhone (1998 – Drammatico – 92 minuti). Una località balneare da sogno è in realtà un gigantesco studio televisivo dove 5000 telecamere riprendono da 30 anni (e a sua insaputa) la vita di Truman Burbank, protagonista (e unica figura genuina) di un reality show in diretta mondiale, 24 ore su 24, 7 giorni alla settimana.

– Giovedì 29 ottobre: "Lo scafandro e la farfalla", di Julian Schnabel; con Mathieu Amalric, Emmanuelle Seigner, Marie-Josée Croze (2007 – Drammatico – 100 minuti). La storia (vera) di Jean-Dominique Bauby che l’8 dicembre 1995, nel pieno dei suoi quarant’anni, resta paralizzato in seguito a un improvviso ictus: tutto il corpo – tranne l’occhio e la palpebra sinistri – è bloccato. Jean-Do non può quindi muoversi né parlare ma la sua mente è rimasta intatta…

– Giovedì 5 novembre: "La sottile linea rossa", di Terrence Malick, con Sean Penn, James Caviezel, John Cusack, Elias Koteas, Nick Nolte (1998 – Drammatico – 155 minuti). Novembre 1942, Guadalcanal, Isole Salomone. Il lirico e lancinante racconto a più voci narranti degli eventi legati al sanguinoso assalto da parte di una compagnia di fucilieri statunitensi appena sbarcati contro un’imprendibile postazione collinare controllata dai soldati giapponesi.

– Giovedì 19 novembre: "La grande guerra", di Mario Monicelli, con Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Silvana Mangano e Romolo Valli (1959 – Commedia – 131 minuti). Il fronte italiano durante la prima guerra mondiale dal punto di vista di una strana coppia di commilitoni formata dal milanese "Busacca Giovanni, di N.N., classe ’88" e il romano Oreste Jacovacci, "piantone con la faccia di pesce, gli occhi di patata, l’aria di ladro fanegot imboscato".

– Giovedì 26 novembre: "Tutti a casa", di Luigi Comencini; con Alberto Sordi, Serge Reggiani, Martin Balsam, Eduardo De Filippo (1960 – Commedia – 116 minuti). 8 settembre 1943. Il grido del momento tra i soldati italiani è "Tutti a casa, la guerra è finita". Venti giorni dell’odissea del sottotenente romano Alberto Innocenti attraverso l’Italia segnata dall’armistizio, in compagnia dell’inseparabile geniere napoletano Assunto Ceccarelli.

– Giovedì 3 dicembre: "Il federale", di Luciano Salce, con Luciano Salce, Ugo Tognazzi, Georges Wilson, Stefania Sandrelli, Gianrico Tedeschi (1961 – Commedia – 97 minuti). Roma, 1944. In un’Italia occupata che sta rapidamente deflagrando tra tedeschi e anglo-americani, il ligio graduato della milizia fascista Primo Arcovazzi, aspirante federale, deve riportare all’Abruzzo alla capitale un importante filosofo oppositore del regime, il professor Erminio Bonafé.

– Giovedì 14 gennaio 2016: "Il posto", di Ermanno Olmi; con Sandro Panseri, Loredana Detto, Tullio Kezich, Mara Revel (1961 – Commedia – 91minuti). Primi anni Sessanta, nel pieno del boom economico, la vicenda (semiautobiografica) dell’approdo al tanto agognato posto fisso di lavoro in una grande azienda cittadina (Milano) da parte di Domenico, un ragazzo che viene dalla provincia (Meda), figlio di operai e pendolare.

– Giovedì 21 gennaio 2016: "Accattone", di Pier Paolo Pasolini; con Franco Citti, Silvana Corsini, Adriana Asti, Franca Pasut, Mario Cipriani (1961 – Drammatico – 110minuti). La parabola (dantesca) di Vittorio Cataldi detto “Accattone”, sottoproletario che vive ai margini della periferia romana "tirando a campare" alle spalle di una prostituta. Rimasto senza donna e soldi, cerca di mettere in strada un’altra ragazza di cui però finisce per innamorarsi.

– Giovedì 28 gennaio 2016: "Il sorpasso", di Dino Risi; con Vittorio Gassman, Jean-Louis Trintignant, Catherine Spaak, Claudio Gora (1962 – Commedia – 100minuti). Roma, Ferragosto. L’estroverso e superficiale Bruno si imbatte nel timido e imbranato studente universitario Roberto che coinvolge in una sorta di viaggio iniziatico in direzione di Viareggio su una Lancia Aurelia sport “decappottabile e supercompressa” dall’inconfondibile clacson…

– Giovedì 11 febbraio 2016: "Caro diario", di Nanni Moretti, con Nanni Moretti, Jennifer Beals, Renato Carpentieri, Marco Paolini, Moni Ovadia (1993 – Commedia – 95minuti). Tre episodi ambientati nell’Italia dei primi anni Novanta: In vespa (traversata agostana per vie, luoghi e quartieri di una Roma semideserta), Isole (viaggio di lavoro alle Eolie con un amico che non guarda la televisione) e Medici (cronistoria di una personalissima odissea sanitaria).

– Giovedì 18 febbraio 2016: "Lamerica", di Gianni Amelio, con Enrico Lo Verso, Carmelo Di Mazzarelli, Michele Placido (1994 – Drammatico – 106minuti). Albania 1991. Abbandonato dal socio in malaffare in un Paese in preda al caos, il faccendiere italiano Gino tenta in tutti i modi di rientrare in patria con Spiro/Michele, un (connazionale) ex soldato e disertore, che ha perso la memoria e crede di vivere nell’Italia dell’immediato dopoguerra.

– Giovedì 25 febbraio 2016: "Buongiorno, notte", di Marco Bellocchio, con Maya Sansa, Roberto Herlitzka, Luigi Lo Cascio, Giulio Bosetti (2003 – Drammatico – 98 minuti). Attraverso ricostruzione narrativa, documenti televisivi dell’epoca e proiezioni oniriche, i giorni della forzata convivenza di Aldo Moro con i suoi carcerieri delle Brigate Rosse visti attraverso lo sguardo di Chiara, unica donna del gruppo, figlia di partigiani, di professione bibliotecaria…

Oltre a queste date, si aggiunge la prima e unica data del film drammatico "Il Segreto di Italia", di Antonello Belluco, con Gloria Rizzato, Maria Vittoria Casarotti Todeschini, Alberto Vetri, Giovanni Capalbo, Fabrizio Romagnoli e Romina Power. La pellicola, mai uscita in Lombardia, verrà proiettata al Gavazzeni giovedì 12 novembre alle 21. Italia Martin (Romina Power) conserva un segreto che si porta dentro da tutta la vita. Quando la nipote si sposa, è costretta a tornare a Codevigo, il paese di origine che non vede da 55 anni. Il ritorno la costringe a fare i conti col suo doloroso passato. Le immagini della sua gioventù le tornano davanti agli occhi e rivive i ricordi che tanto aveva cercato di reprimere, legati a un amore nato nel 1945.

Il biglietto per il cineforum è di 4 euro.

Il cineteatro Gavazzeni è a Seriate in via Marconi, 40.

Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035294868.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.