BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Insultato su Facebook: Jannone fa causa, vince e dona il risarcimento alla Caritas

Una sentenza che servirà - speriamo - da lezione ai leoni da tastiera che insultano via Facebook le persone senza pensare che poi potrebbero pagare pegno. Giorgio Jannone, imprenditore, già parlamentare del Pdl, ha vinto la causa contro due persone che lo avevano pesantemente offeso sul social network.

Più informazioni su

Una sentenza che servirà – speriamo – da lezione ai leoni da tastiera che insultano via Facebook le persone senza pensare che poi potrebbero pagare pegno.

Giorgio Jannone, imprenditore, già parlamentare del Pdl, ha vinto la causa contro due persone che lo avevano pesantemente offeso su Facebook.

I fatti risalgono al 2012, quando Jannone era assurto agli onori delle cronache in seguito al ricorso (poi ritirato) contro la riforma dei vitalizi parlamentari.

Sulla sua pagina Facebook erano state postate critiche ma anche vere e proprie offese di carattere personale.

A quel punto l’ex rappresentante del Pdl aveva deciso di ricorrere alle vie legali, querelando sette persone: cinque avevano deciso di transare e due di andare a processo.

Si tratta di Francesco Bizzozero e Marco Esposito.

Nella mattinata di mercoledì 21 ottobre il giudice Gaetano Buonfrate emeso la sentenza di condanna per diffamazione per i due imputati: a ognuno di loro è stata comminata una sanzione di 1.500 euro, il pagamento di 5 mila euro di risarcimento e il rimborso delle spese legali.

Jannone ha deciso di non commentare la sentenza e ha deciso di versare il risarcimento danni e le somme derivanti dalle transazioni a bimbi adottati a distanza attraverso la Caritas.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.