BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sarnico, le Iene dal sindaco per la ronda con lampeggiante “Il pm ha archiviato il caso”

“Fiero di essere un sindaco sceriffo”. Il primo cittadino di Sarnico Giorgio Bertazzoli ha risposto così a un inviato delle Iene che gli ha chiesto conto del caso “ronda”. A giugno Bertazzoli, alla guida della sua auto, con tanto di lampeggiante sul tettuccio, ha svolto un sopralluogo tra le vie di Sarnico.

“Fiero di essere un sindaco sceriffo”. Il primo cittadino di Sarnico Giorgio Bertazzoli ha risposto così a un inviato delle Iene che gli ha chiesto conto del caso “ronda”. A giugno Bertazzoli, alla guida della sua auto, con tanto di lampeggiante sul tettuccio, ha svolto un sopralluogo tra le vie di Sarnico: ha fermato e chiesto documento a qualche extracomunitario.

Azione legittima? La procura di Bergamo ha aperto un’inchiesta che si è conclusa in poco tempo con l’archiviazione del caso, come reso noto dallo stesso sindaco durante la registrazione delle Iene.

Così ha scritto su Facebook Bertazzoli: “Stamattina sono venute da me le Iene di Italia 1, per la mia "serata" di fine giugno in giro con il lampeggiante… Mi hanno contestato che non potevo farlo e che se faccio azioni di pubblica sicurezza urbana di andare in giro con la mia Polizia Locale… Cosa che da allora ho fatto, visto che sono anche stato denunciato per abuso d’ufficio… Il Pubblico Ministero ha archiviato il caso perche’ il fatto non sussiste… Ma si puo’ che in Italia se un Sindaco rischia di suo per la sicurezza urbana del proprio territorio, andando in giro a far rispettare le proprie ordinanze, e controllando gl’indici di sicurezza urbana deve anche essere denunciato dal maresciallo del proprio paese??? Robe da matti… Un saluto dal vostro Sindaco Sceriffo, fiero di esserlo”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ciro

    È il vigile ricciolino dov’era?

  2. Scritto da Pippo

    Le iene dovrebbero tornare a fare servizi sugli imbonitori che si fingono medici e sfruttano persone disperate, proponendo cure miracolose come Vannoni. Ah no, ora che mi ricordo, loro li pubblicizzavano…

  3. Scritto da Isa V

    Bravo il nostro Sindaco di Sarnico Giorgio Bertazzoli!

  4. Scritto da non tutti sanno che....

    Non tutti sanno che il Sindaco può essere anche Ufficiale di Polizia Giudiziaria al pari di un Ufficiale delle forze dell’ordine ai fini del perseguimento dei reati…SOLO se non c’è una caserma carabinieri o commissariato…a Sarnico mi risulta ci sia…

  5. Scritto da Kamicia Verde

    Una volta Totò per avere consensi si affacciava alle finestre col megafono e urlava “vota Antonio vota Antonio…”. Adesso invece per fare colpo sull’ingenuo popolo, si fa così… E poi la parola Sceriffo fa giustiziere figo… Tu vò fa l’Ammericano?

  6. Scritto da SERIO

    “andando in giro a far rispettare le proprie ordinanze, e controllando gl’indici di sicurezza urbana”
    Oltre alle ordinanze comunali ci sono quelle provinciali, regionali, nazionali e comunitarie. Immaginiamo cosa accadrebbe se tutti i responsabili degli enti in questione invece di dare il buon esempio pensassero di “girare” per controllare l’esempio degli altri..

  7. Scritto da daneel

    Che commenti viscidi e ignoranti.
    Se un sindaco non fa niente vi lamentate, se fa troppo vi lamentate, se ci sono troppi poliziotti vi lamentate, se vi derubano vi lamentate… è stato prosciolto, PUNTO!

    1. Scritto da monica

      Esatto!!!! se non fa nulla si lamentano, se si da da fare lo denunciano!!! che gente di emme!!!!! grande sindaco! continua cosi!

    2. Scritto da incompreso

      Massimo rispetto per l’assoluzione: nessuna responsabilità penale, chi aveva il ruolo di decidere ha deciso (ma non erano tutti cattivi questi giudici? :-) – il commento non è rivolto a lei in particolare). Ciò detto, l’iniziativa – come ogni pubblica iniziativa – è passibile di critica e ragionamento. A me questo concetto di “rischiare di suo” fa sorridere. Cos’è Sarnico, una favela di San Paolo? :-)))

  8. Scritto da Shaun

    Il Sindi on the road… e poi si lamentano anche. Che mont che lè gnit!

  9. Scritto da PG

    E allora via!! tutti con il lampeggiante sulla macchina!! lo facciamo per la sicurzza no?
    Poi facciamo anche i posti di blocco! E giù manganellate a tutti i cattivi (ma anche ai brutti..)
    Sindaco sceriffo? mah io lo chiamerei in un’altro modo.

  10. Scritto da mario59

    Che il sindaco lo abbia fatto per fin di bene, ci può anche stare, ma se io non lo conosco o semplicemente non voglio mostrare i miei documenti a uno che tutto può essere, tranne che un agente delle forze dell’ordine in divisa, credo che la legge, mi autorizzi a rifiutarmi di mostrare qualsiasi documento, oltre che a denunciarlo per abuso di potere.
    Sarebbe diverso se si fosse limitato a osservare ed eventualmente far intervenire gli agenti in caso di atteggiamenti sospetti.

    1. Scritto da incompreso

      Né più né meno: e se le forze dell’ordine non sono in divisa, tocca per primi a loro mostrare il tesserino.

  11. Scritto da incompreso

    Che tenerone: un sindaco che rischia di suo in quella terra di nessuno che è Sarnico. L’ingenuità con cui svela il fine retorico della sua azione fa quasi sorridere..