BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sacbo: 3 milioni di euro per far ripartire il piano di mitigazione ambientale

Il Consiglio di amministrazione di Sacbo, presieduto da Miro Radici, ha deliberato lo stanziamento di tre milioni di euro per fare ripartire il piano di mitigazione ambientale su molti edifici delle aree limitrofe all’aeroporto.

Il Consiglio di amministrazione di Sacbo, presieduto da Miro Radici, riunito nella sede degli uffici direzionali a Grassobbio, ha deciso di accogliere la proposta dei consiglieri Renato Redondi e Giampiero Benigni, rispettivamente rappresentanti del Comune e della Provincia di Bergamo, deliberando lo stanziamento di tre milioni di euro per fare ripartire il piano di mitigazione ambientale su molti edifici delle aree limitrofe all’aeroporto.

La decisione del CdA Sacbo è stata presa all’unanimità accogliendo l’istanza, presentata attraverso i rispettivi rappresentanti, del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, e del presidente della Provincia, Matteo Rossi, i quali avevano assunto congiuntamente specifico impegno durante il tavolo di confronto con i sindaci dei Comuni interessati, svoltosi a Orio al Serio qualche settimana fa.

In quella circostanza i sindaci avevano chiesto la ripresa dei lavori di mitigazione negli edifici più esposti all’inquinamento acustico nell’area nei pressi dello scalo aeroportuale, lavori che erano stati sospesi con la bocciatura del piano di zonizzazione acustica.

Il bando, già approvato negli aspetti inerenti la progettazione degli interventi di mitigazione ambientale, sarà rielaborato in tempi brevi e comprenderà anche la realizzazione anche l’impegno alla realizzazione degli interventi di mitigazione ambientale sugli edifici privati più esposti all’inquinamento acustico prodotto aeroportuale, compresi nei Comuni di Orio al Serio, Seriate, Grassobbio e Bagnatica.

Al Consiglio d’Amministrazione Benigni e Redondi hanno sottoposto anche la richiesta, sempre nata al tavolo dei sindaci, di illustrazione dei contenuti della relazione di Stefano Paleari in merito alla fusione Sea-Sacbo: il presidente e il direttore generale di Sacbo hanno espresso massima disponibilità a una presentazione dello studio dell’ex rettore dell’Ateneo orobico ai sindaci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    I signori consiglieri chiedano a SACBO di rendere pubblici in tempo reale i dati sul rumore (come quando erano gestiti dalla Provincia). Ne vedremmo delle belle…

    1. Scritto da arpa

      Anche quelli dell’ARPA, durante il periodo di chiusura, che dimostrano che alcuni quartieri hanno livelli di rumore elevati anche senza aerei? O quelluper voi sono scomodi?

      1. Scritto da usiamo il cervello

        certo. Ma quello aeroportuale (che è molto più alto) viene estrapolato. Se si sommassero tutti e due (coem si dovrebbe fare per calcolare il rumore effettivo) avremo livelli di assoluta insostenibilità.
        Ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. O forse è un commento “spintaneo”?

    2. Scritto da usalo tu per primo

      http://territorio.comune.bergamo.it/servizio-ecologia-e-ambiente/aeroporto-orio-al-serio-impatto-ambientale

      Come vedi i dati sono ancora pubblici. Svegliati.

      1. Scritto da usiamo il cervello

        Forse Lei prima di offendere dovrebbe informarsi meglio: i dati pubblicati dalla Provincia i tempo reale (all’atto del decollo) registravano il rumore prodotto per singolo aeromobile. Quelli del Comune sono dati riassuntivi pubblicati molto tempo dopo. Se fosse come dice Lei non si capisce perchè SACBO opponga la legge sulla privacy per fornirli
        Io sono ben sveglio, è Lei che ha qualche difficoltà di connessione neurologica

  2. Scritto da andrea

    apposto…ora zitti fino alla prossima estate ok? tanto i soldini li avete avuti :)