BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza, edizione 13: I numeri, il rap, e la risata di un bimbo al laboratorio

Cala il sipario sulla tredicesima edizione di BergamoScienza: 145 i protagonisti a vario livello, coordinati da quasi quattromila volontari. E in chiusura un rap composto dal Gruppo Giovani.

BergamoScienza da edizioni tredici

– noi ci crediamo! – tu credici!

Della ricerca cerchiam l’essenza

– e non possiamo più starne senza

Conferenza dopo conferenza

– dalla vita extraterrestre alla dipendenza

L’acquacoltura e l’evoluzione

– ogni parola è un’emozione 

Simmetria musica e quanti

ma che tristezza la defaunazione

Laboratori e mostre interattive

– giovani volontari e menti creative.

Tavole rotonde per tutti gusti

– si parla di gelato e scienziati illustri

Divulgazione da più di due lustri

– i temi trattati son sempre giusti

In platea o sopra al palco lo

– sappiamo che è uno spet-ta-co-lo

Di tutti gli argomenti qui trattati

– noi siam sempre stati esaltati

Anno dopo anno – giorno dopo giorno

Anche quest’anno siamo arrivati

– dopo altri dodici temi trattati

7 scienziati sono stati citati

– e su lastre di cemento rappresentati

BergamoScienza da edizioni tredici

– noi ci crediamo! – tu credici

Se pensavi che tutto girasse intorno a te – marameo –

eretici bruciati come Galileo.

Leggiamo l’universo con la geometria

– al centro come il sole – mamma mia.

Sono due settimane senza freni

– in cui analizziamo i massimi sistemi.

Tentativo dopo tentativo

– ma che fico il metodo scientifico 

Gettiamo i semi come Hooke

– ma noi studiamo su Facebook 

Pompe pneumatiche e microscopi

– le nostre cellule ai vostri occhi

Ci attraiamo come i corpi celesti

– così vicini che tu mai lo diresti.

Guardiamo lontano come Hooke

– maglietta e badge il nostro look

Come gli atomi di Dalton siamo indistruttibili

– nel tempo libero siam meteorologi.

Ci combiniamo in multiple proporzioni

– ogni giorno quattro o cinque lezioni.

Non ci crei né ci distruggi

– se hai prenotato e non ti mostri non ci sfuggi.

Chimici fisici appassionati

– giovani senza dubbio dotati 

É l’evoluzione come Darwin

– ogni evento un easy win

Ci riproduciamo ogni anno

– vari e numerosi tutti lo sanno

È la selezione naturale

– per noi è naturale selezionare

Entri pure con la prenotazione

– ma se non c’è l’ha deve aspettare

Intervistiamo Nobel come Einstein

– il pubblico aspetta standing in the line.

La nostra massa la nostra energia

– è un sorriso che non puoi portar via. ù

La nostra strada la nostra via

– impegno, talento è un po’ di follia.

E se all’ultimo giorno sei ancora vivo

– ricorda baby : tutto è relativo

Precursori come Turing

– 2 settimane in cui giriamo più del Touring.

Per il bene dell’umanità risolviamo enigmi

– ti aspettiamo a colazione con dei logaritmi.

Abbiamo i nostri tempi i nostri ritmi

– con la scienza abbiamo un patto.

Il voucher è passato il walk in è fatto

– L’evento finale è uno scacco matto.

Strutture a doppia elica

– doppio servizio extra di domenica

Voci fuori dal coro come Watson

– ogni giorno sappiam cosa what’s on

E anche se l’ultimo giorno ormai è andato

– come on Gente the show must go on… 

Bergamo Scienza da edizioni tredici

– noi ci crediamo! – tu credici!

Bergamoscienza 2015 

Della partecipazione noi vi diamo gli indici

Noi diamo i numeri – evento dopo evento 

Vogliam vedere il comitato scientifico contento

La canzone “rappata” da Sara Attuati, Carolina Cozzi, Lucia Fumagalli, Laura Orciari ed Emilio Zappa, membri del Gruppo Giovani di BergamoScienza, ha sorpreso piacevolmente il pubblico concludendo la XIII edizione di BergamoScienza.

Un testo e una musica (composta da Federico Turani, Comitato Giovani) che hanno tenuto fede al fil rouge del Festival scientifico: l’entusiasmo per la scienza.

Il sorriso, la passione, la gioia, il sogno, l’immaginazione, l’amicizia, la famiglia sono stati i temi cardine dell’edizione 2015.

Raffaella Ravasio, socia fondatrice dell’Associazione BergamoScienza, guardando una foto proiettata che mostrava un bambino che ride felice e senza freni assistendo ad una conferenza del festival, ha affermato: “E’ la foto più bella delle Edizioni di BergamoScienza. Far ridere, ridere di gioia e poter destinare i nostri incontri a tutti, anche ai bambini della scuola inferiore, sono lo scopo e la soddisfazione più grande per BergamoScienza.

E’ un bambino che non stava assistendo alla proiezione di un cartone animato o di un film divertente, ma ad un laboratorio di BergamoScienza che trattava dell’acqua come bene per l’intera umanità. E quel sorriso, per un argomento apparentemente noioso e non destinato ai più piccoli, è il dono più grande che potremmo mai ricevere.”

Dal sorriso del bambino descritto da Raffaella Ravasio, alla curiosità di un altro bambino che, con i suoi grandi occhi che guardano il profilo della città di Bergamo, apriva la sigla iniziale delle conferenze di BergamoScienza, fino ad arrivare alla commozione di Mario Salvi, Presidente di BergamoScienza, che, con il suo discorso, ha concluso l’ultimo evento dell’edizione 2015.

“Parliamo di dati numerici. Primo numero: 3976 volontari. Non ci sono parole per ringraziare tutti i nostri giovani che continuano a dare un fondamentale aiuto nella buona riuscita del festival. BergamoScienza non è solo conferenze e “scienze”, ma è entusiasmo, gioia di vivere, emozione e grazie a tutti i nostri ragazzi questi fattori non fanno altro che crescere. Secondo numero: 145.413 partecipanti. Abbiamo incominciato in cinque e ora abbiamo raggiunto questa incredibile cifra, e ormai è evidente che la scienza ci piace, ci fa cresce e ci fa sognare. Ma ricordo che la Scienza non finisce oggi, anzi, inizia da oggi, ospitata dalla nostra nuova casa (il BergamoScience Center in Piazzale degli Alpini), una vera e propria casa per la nostra grande famiglia.”

« Imagination is more important than knowledge », diceva Albert Einstein, e i Giovani di BergamoScienza con il loro entusiasmo e il finale a sorpresa l’hanno dimostrato.

Lucia Cappelluzzo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rety

    Brava Luci, bel lavoro =]