BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo 7 nuovi “Negozi Storici”: in attività da almeno 50 anni

Sette le attività della provincia di Bergamo premiate dalla Regione Lombardia per la capacità di preservare e valorizzare l'attività o il luogo oggetto dell'attività di impresa da almeno 50 anni.

“Questo premio riconosce il vostro impegno, la vostra storia e il valore che conservano nel presente. Con la vostra laboriosità siete riusciti a durare nel tempo e, da più di cinquant’anni, avete saputo unire tradizione e innovazione, creando, con il vostro servizio, un valore duraturo per le comunità, i quartieri e le città in cui operate”: con queste parole l’assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini ha consegnato un riconoscimento per i 50 anni di attività a 7 negozi della provincia di Bergamo nel corso dell’evento organizzato a Palazzo Lombardia.

Il riconoscimento “Negozio Storico” viene assegnato da Regione Lombardia per la capacità di preservare e valorizzare l’attività o il luogo oggetto dell’attività d’impresa da almeno 50 anni. Alla cerimonia hanno partecipato anche il sottosegretario regionale alle Riforme istituzionali, agli Enti locali, alle Sedi territoriali e alla Programmazione Daniele Nava e i rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti Lombardia Renato Borghi e Filippo Caselli.

Sette, come detto, le attività storiche della nostra provincia premiate: Foto Ottica Skandia di Bergamo (dal 1957), Tessuti e Mercerie di Calusco D’Adda (dal 1931), Cazzaniga Elio – Quando la Carne E’…Doc (dal 1918), Hosteria del Vapore di Carobbio degli Angeli (dal 1870), Bar Trattoria Ca’ Sabì di Palazzago (dal 1913), Gimondi Gregis Confezioni di Sedrina (dal 1954) e Confezioni Castelli di Zanica (dal 1955).

“Rispetto all’anno precedente – ha aggiunto l’assessore – sono più che triplicati i riconoscimenti, a dimostrazione della capacita’ di mantenere la vostra competitività nonostante la crisi e i rapidi cambiamenti imposti dal mercato. E in questo contesto merita oggi una menzione speciale un pezzo di storia di questa città: il ‘Camparino’ di Milano che, pur essendo già un Negozio storico, festeggia con noi 100 anni di attività intrisi di valori ambrosiani, di bellezza e di dedizione”.

“Per sostenere la capacità imprenditoriale dei negozi storici e favorire continuità e il ricambio generazionale alle attività – ha aggiunto Parolini – abbiamo recentemente lanciato un bando, che si è chiuso proprio in questi giorni, dal titolo ‘Innovare la tradizione’, che ha messo a disposizione 1 milione di euro per valorizzare ulteriormente queste attività storiche, finanziando progetti relativi ad interventi di innovazione, riconversione e sviluppo e trasmissione d’impresa e rilancio occupazionale”.

“Quello dei luoghi storici del commercio, e dei negozi di vicinato in generale, e’ quindi un patrimonio che vogliamo continuare a valorizzare e sostenere. La scorsa settimana – ha annunciato infine Parolini – abbiamo, ad esempio, approvato i criteri per un bando nuovissimo, denominato ‘Negozi che creano valore’ e finanziato con 120.000 euro, che andrà a premiare singole attività commerciali o reti di queste, che si distinguono per originalità e capacita’ di generare attrattività attraverso iniziative di marketing e strategia di vendita innovative”.

“Al termine della selezione – ha concluso Parolini – verranno assegnati premi fino a 8.000 euro ciascuno per le dieci categorie previste, che vanno dalla costituzione di reti tra negozi e produttori locali nell’ambito di specifiche filiere di prodotto, a quelle finalizzate alla promozione di itinerari di shopping, passando per le Start up dinamiche e di successo, per arrivare a progetti di ecosostenibilità e interventi per migliorare vetrine e allestimenti".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.