BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Lav diffida Martinengo: “Basta palio con gli asini E’ abuso per gli animali”

Nel weekend a Martinengo si svolge la tradizionale corsa degli asinelli: la Lav chiede al sindaco Paolo Nozza e all'amministrazione di ripensare la manifestazione in una chiave più umana seguendo ad esempio l'iniziativa di Lodi.

"Gli asini, come tutti gli Equidi, sono animali estremamente sensibili che vivono con terrore e rassegnazione ogni situazione di abuso. Non è certamente esilarante per un asino farsi cavalcare su fondo di porfido nell’assordante clamore di centinaia di persone incapaci di percepirne il disagio": La Lav di Bergamo interviene ancora sulla corsa degli asini di Martinengo, evento clou e conclusivo della manifestazione “Il Palio dei Cantù” che si svolge nel weekend del 17 e 18 ottobre.

Una due giorni organizzata dal locale gruppo folcloristico Bartolomeo Colleoni che dopo la visita guidata al borgo di Martinengo e una cena itinerante si conclude con la tradizionale corsa degli asinelli: un’esibizione da sempre osteggiata dalla sezione bergamasca della Lega Anti Vivisezione che anche quest’anno ha formalmente diffidato il sindaco Paolo Nozza e gli organi preposti alla vigilanza "affinchè la competizione si svolga nel pieno rispetto della vigente ordinanza ma, soprattutto, invita l’amministrazione di Martinengo a cogliere l’opportunità di ripensare alla manifestazione in chiave ‘umana’, nel rispetto degli animali e della sicurezza dei partecipanti".

L’invito della Lav è quello di seguire l’esempio di altri Comuni "che hanno dismesso questa anacronistica corsa o che l’hanno rivisitata esibendo abilità umane: è il caso di Lodi che ormai da qualche anno organizza una partecipatissima competizione nella quale i rioni si sfidano su cavalli a rotelle nella cosiddetta ‘gara degli anelli’. Nessuno ha rimpianto la corsa dei cavalli e il fascino del palio è rimasto immutato. A dimostrazione del fatto che i cambiamenti culturali non comportano sacrifici e, in casi come questo, potrebbero richiamare anche un pubblico animalisti che oggi diserta questi tristi eventi ludici proprio perchè sono protagonisti animali inconsapevoli e dissenzienti".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gaetano Bresci

    talune TRADIZIONI dovrebbero scomparire assieme agli eventi più meschini della storia…l’arroganza antropocentrica sarà la causa della disfatta umana….la Terra può benissimo fare a meno di noi. Viva la Lav.

    1. Scritto da abc

      La terra può fare benissimo a meno anche di quelli della LAV.
      Chiedete ai pesciolini indifesi sbranati dai siluri che nulla c’entrano con l’habitat in cui sono stati introdotti dai Verdi ecc…(ed è solo un esempio)…non vi rincrescono le alborelle che ormai sono sparite?
      e non date la colpa ai pescatori ne…!!!

      1. Scritto da mario

        E le nutrie? Parliamone.

  2. Scritto da pierluigi

    La madre degli imbecilli è sempre incinta!Facile protestare a Martinengo,dove i Bergamaschi non alzerebbero un dito,provino un po’ a mandare un’ingiunzione del genere a Siena!

  3. Scritto da mario59

    Come in tutte le cose quello che stona è l’esagerazione in un senso e al suo opposto…le persone che palesemente maltrattano animali, sono persone ignoranti, che sfogano chissà quali loro frustrazioni sugli animali… Animalisti esaltati che non esiterebbero un attimo a mettere la vita di una persona dopo quella di un cane, sono esempi di estremismo opposto.
    Il buon senso di solito indica di percorrere la strada nel mezzo.. gli esaltati e i frustrati lasciamoli bollire nel loro brodo.

    1. Scritto da pablo

      giusto per capire cosa intende lei per buon senso…. palio SI o palio NO? (sennò è un po’ troppo facile commentare così)

  4. Scritto da julius

    amici di martinengo, non mollate!
    so di palii che LAV avrebbe voluto far saltare, ma che per fortuna vengono ancora organizzati. Che dire delle esternazioni contro la gara di mungitura di Lenna? o della fiera delle capre di Ardesio??
    non lasciamo che 4 estremisti malati di protagonismo scalfiscano le nostre tradizioni, RISPETTOSISSIME DELL’ANIMALE

    1. Scritto da chiediloaloro

      “rispettosissime dell’animale” mi sembra un po’ eccessivo.. chiedilo ai cavalli di siena, agli asini di pamplona, ai tori della corrida o alle capre di Ardesio…. io mangio carne e non voglio fare il “verginello”, però arrivare a dire che queste manifestazioni siano rispettose dell’animale mi pare un filo eccessivo…

      1. Scritto da san francesco

        ho parlato con loro. Confermano di trovarsi bene anche a Ardesio

  5. Scritto da il polemico

    io proporrei di fare il palio dove al posto degli asini,corrono quelli della lav ,non credo si noterà la differenza…che bello sapere di gente che conoscono lo stato d’amino degli animali,come se glielo raccontassero in stile psichiatra….

    1. Scritto da Vito

      L’ asino a dispetto della immeritata fama e’ un animale intelligente. Se si rifiuta di fare qualcosa e’ perché’ non ne ha voglia. Quindi mi astengo volentieri dal chiamarla asino.

      1. Scritto da il polemico

        cavolo,che pensiero profondo,….se si rifiuta di fare una cosa,è perchè non ne ha voglia….pensavo che si rifiutava perchè era sottopagato.sei il tipico psicologo da me citato immagino

        1. Scritto da Vito

          Lei e i pensieri profondi fanno a pugni. Grazie per averci risparmiato , almeno su questo argomento, il solito disco ” Monti-Renzi-Piddini e menate varie…”

          1. Scritto da il polemico

            l’articolo parla di asini a 4 zampe,che centrano quelli nominati da te??..bahhhhh

          2. Scritto da pablo

            a proposito di asini… solitamente è il contenuto di quello che lei scrive il problema ma, in questa bella diatriba, vedo che anche i tempi verbali e la grammatica diventano protagonisti… complimenti!

  6. Scritto da Luca

    avranno proposto in alternativa una vegana corsa a cavallo di melanzane