BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La sera della scomparsa di Yara l’ultima chiamata di Bossetti fu alle 17.45”

Il maresciallo dei Ros di Brescia Giuseppe Gatti ricostruisce i movimenti del carpentiere di Mapello nel pomeriggio e nella serata del 26 novembre 2010 analizzando i dati delle celle telefoniche: “Alle 17.45 l'ultima chiamata, poi silenzio fino alle 7.34 del mattino dopo”.

Dopo le scintille della scorsa settimana, quando si sono susseguite la ricostruzione dell’anatomopatologa forense Cristina Cattaneo e del suo assistente Luca Tajana prima e la deposizione del consulente di parte della difesa Dalila Ranalletta poi, venerdì 16 ottobre in Tribunale per una nuova udienza del processo a Massimo Bossetti, presente in aula, è stata la volta del maresciallo dei Ros di Brescia Giuseppe Gatti.

A lui il compito di ricostruire l’enorme mole di lavoro fatto sulle tre celle telefoniche dell’Isola Bergamasca che interessano la zona che va dalla palestra di Brembate Sopra, dove Yara è stata vista per l’ultima volta, e il campo di Chignolo d’Isola dove è stato trovato il suo cadavere.

Un’analisi che ha interessato le circa 118mila utenze che, anche per una sola volta, hanno agganciato una di quelle celle prima e dopo la scomparsa della 13enne di Brembate Sopra e che ha permesso agli inquirenti di ricostruire gli ultimi movimenti di Massimo Giuseppe Bossetti.

Il maresciallo Gatti ha spiegato come il cellulare di Yara, dopo l’ultimo sms delle 18.49 scambiato con l’amica e riguardante il saggio di danza che si sarebbe svolto la domenica successiva, ha agganciato per l’ultima volta una cella alle 18.55.

Parallelamente quel giorno il cellulare di Massimo Bossetti risulta irraggiungibile, forse spento, dalle 15.26 alle 15.47, periodo durante il quale il cognato Osvaldo Mazzoleni, all’epoca suo collega di cantiere, aveva provato a mettersi in contatto con lui per ben 4 volte.

Alle 17.45 Bossetti richiama il cognato e aggancia la cella di Mapello: è l’ultima attività del suo cellulare il 26 novembre 2010, poi silenzio assoluto senza chiamate né sms fino alle 7.34 del mattino successivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.