BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Voli a prezzi gonfiati, Ryanair vince la causa contro Viaggiare.it

Ryanair ha accolto giovedì 15 ottobre la sentenza della Corte d’Appello di Milano contro il sito Viaggiare.it, che proibisce la vendita dei voli Ryanair senza previa autorizzazione.

Ryanair ha accolto giovedì 15 ottobre la sentenza della Corte d’Appello di Milano contro il sito Viaggiare.it, che proibisce la vendita dei voli Ryanair senza previa autorizzazione.

Questa sentenza riconosce che Ryanair ha il diritto, in accordo con la Legge Europea sulla Concorrenza, di scegliere i suoi canali distributivi. Ryanair è stata coinvolta in diversi casi legali contro siti web europei che utilizzano i dati di altri siti, tra cui il caso contro Lastminute.com presso la Corte d’Appello di Milano, al fine di impedire che ai clienti siano applicati costi aggiuntivi e nascosti e per assicurare che Ryanair abbia gli appropriati dati di contatto per comunicare con i suoi clienti.

Ryanair fa sapere che accoglie con favore questa sentenza e la utilizzerà, insieme ad altre sentenze, nella sua campagna volta a eliminare la vendita non autorizzata dei voli Ryanair da parte di questi siti.

Nel frattempo, Ryanair consiglia ai suoi clienti di prenotare direttamente sul sito ufficiale Ryanair.com per assicurarsi le più basse tariffe garantite al miglior servizio clienti.

Robin Kiely di Ryanair ha dichiarato: “Ryanair accoglie la sentenza della Corte d’Appello di Milano che conferma il diritto di Ryanair di evitare che siti web non autorizzati vendano i voli Ryanair. Ryanair continuerà a perseguire legalmente questo tipo di siti per evitare che i consumatori europei siano fuorviati sul prezzo e sulle condizioni di prenotazione. Vorremo ancora una volta sollecitare i clienti a prenotare direttamente sul sito web ufficiale Ryanair.com per garantirsi le tariffe più basse al miglior servizio clienti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.