BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Micheli, con don Pasquale Donizetti dice: Bergamo comprendi e ama la tua storia

Questa sera al Teatro Donizetti si apre la stagione lirica con il “Don Pasquale” del maestro bergamasco. La prima sotto la guida di Francesco Micheli che ci spiega la scelta di quest’opera e il messaggio che raccoglie: “Don Pasquale è un po’ don Gaetano che dice ai giovani e a noi tutti, a Bergamo, comprendi il tuo passato e cerca di volergli bene”.

Ci sono degli istanti, quando si abbassano le luci in platea a teatro, che accompagnano lo spettatore in un’altra dimensione temporale. Dalla realtà al sogno.

La giornata di oggi è un insieme di quegli istanti, magari diluiti, ma così intensi perché si apre la stagione lirica al Teatro Donizetti con un’opera buffa del maestro bergamasco: il “Don Pasquale” voluta dal giovane direttore artistico della Fondazione Donizetti, l’acclamato Francesco Micheli.

Insomma: ci sono tante combinazioni che elettrizzano l’attesa. Basterà che quelle luci si spengano perché quell’incanto, che è l’opera lirica, prenda forma e rapisca gli spettatori accompagnandoli in un’altra realtà.

Che cosa ci si aspetta dopo questa lunga e animata campagna di promozione della stagione lirica?

Una rappresentazione del Don Pasquale briosa e sferzante allo stesso tempo, moderna e popolare come sarebbe piaciuta allo stesso Donizetti.

I critici avranno di che sbizzarrirsi nell’analizzare questa co-produzione realizzata da una serie di teatri francesi con OperaLombardia e Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi che debutta in Italia, dopo oltre 40 repliche in Francia.

Avranno di che divertirsi, i critici, nel trovare dettagli da contestare, ma il pubblico – in particolare quello giovane e più difficile da conquistare – lo ha già in parte premiato con applausi a scena aperta martedì sera all’anteprima.

Si rimarrà colpiti dall’attualità delle musiche di Gaetano Donizetti eseguite alla perfezione sotto la direzione del maestro Christopher Franklin che dirige l’orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano.

Ma lasciamo che sia la magia dell’opera lirica ad incantare e sedurre gli spettatori.

Noi abbiamo incontrato Francesco Micheli, il direttore artistico della Fondazione Donizetti, che in quest’intervista video conclude così: “Don Pasquale è anche un messaggio per la città, per Bergamo. Don Pasquale è un po’ don Gaetano. E questi giovani che sono indifferenti davanti a questo anziano, magari un po’ cialtrone ma pieno di energia e di affetto, siamo un po’ tutti noi. E il messaggio che ci lascia Donizetti è un po’ questo: scoprire il passato che abbiamo, per comprenderlo e volergli bene”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da =)

    Grande grande grande, vai Mik, ottimo Agazzi, Donizetti uber alles”!!