BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schiaffi e lesioni al figlio di 5 mesi: papà patteggia

Una triste vicenda venuta alla luce nei mesi scorsi dopo che il piccolo era stato ricoverato al policlinico di Ponte San Pietro con strane ecchimosi all'occhio e in varie parti del corpo

Più informazioni su

Ha patteggiato una condanna di 2 anni e 6 mesi agli arresti domiciliari il padre che era stato ripreso dai carabinieri mentre schiaffeggiava e scuoteva il figlio di cinque mesi. Una triste vicenda venuta alla luce nei mesi scorsi dopo che il piccolo era stato ricoverato al policlinico di Ponte San Pietro con strane ecchimosi all’occhio e in varie parti del corpo, che aveano insospettito i medici intervenuti. I genitori avevano anche spiegato che il figlio non era caduto in casa.

Sono quindi scattate le indagini dei carabinieri, anche con l’ausilio di alcune telecamere installate nella casa in cui il piccolo viveva con i genitori.

Dalle immagini raccolte era emersa una verità sconcertante: il padre del piccolo, un operaio quarantenne residente nell’hinterland, quando era rimasto solo con il piccolo, lo aveva prima scosso violentemente, per poi rifilargli uno schiaffo per fargli bere il latte dal biberon.

I militari, su disposizione del pubblico ministero Lucia Trigilio, avevano arrestato l’uomo per maltrattamenti e lesioni gravi.

Nella mattinata di martedì 13 ottobre la sentenza: il papà. che nel frattempo ha iniziato un percorso di recupero nel centro San Martino della Pigrizia di Bergamo, difeso dall’avvocato Cesari ha patteggiato una pena di 2 anni e 6 mesi agli arresti domiciliari.

Dagli accertamenti svolti, è emerso che il neonato fortunatamente non ha riportato danni permanenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.