BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Senza risposte da mesi”, l’opposizione incalza l’assessore Ciagà

“Una situazione di questo tipo non si è mai verificata”. L'opposizione all'attacco dell'assessore all'Ambiente Leyla Ciagà che non ha ancora risposto a molte interpellanze depositate mesi fa.

Più informazioni su

“Una situazione di questo tipo non si è mai verificata”. L’opposizione all’attacco dell’assessore all’Ambiente Leyla Ciagà che non ha ancora risposto a molte interpellanze depositate mesi fa. Il consigliere della Lista Tentorio Danilo Minuti ha depositato un ordine del giorno per sollecitare un cambio di rotta. “Considerato che molte sono state le sollecitazioni rivolte all’Assessore per avere delle risposte a quesiti che riguardano importanti settori della vita cittadina – si legge nel documento -. Considerato inoltre che più volte ci si è rivolti al Presidente del consiglio Comunale affinché spronasse e sollecitasse l’Assessore Ciagà a rispondere, come suo dovere, alle suddette interpellanze. Preso atto che il Regolamento del Consiglio Comunale all’Art. 66 – Presentazione e risposta a interrogazioni e interpellanze – prevede che “Le interrogazioni e le interpellanze sono presentate per iscritto al presidente che provvede, senza indugio, all’inoltro delle stesse al sindaco o all’assessore competente per materia. L’interpellante deve dichiarare se richiede risposta orale o risposta scritta. In questo ultimo caso od in mancanza di tale precisazione, la risposta sarà data per iscritto entro 30 giorni dalla presentazione”. Chiediamo di sapere che intenda fare per porre rimedio a tale comportamento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Kurz

    …basta che le interpellanze non siano come gli 87mila emendamenti romani, partoriti dal geniale ideatore del Porcellum. In tal caso gli amministratori comunali fanno bene a non perdere tempo con le risposte.

    1. Scritto da gigi

      quando le migliaia di emendamenti erano proposti dal PCI/PDS/DS/PD allora erano indici di democrazia, vero?
      Quando gli stessi facevano manifestazioni contro la “legge truffa” elettorale che prevedeva un premio di maggioranza che era un decimo di quella attuale, invece erano democratici, vero?

  2. Scritto da change the walk

    La Ciagà e Gori hanno preso alla lettera le parole della canzone di Dylan:
    the answer my friend is blowing in the wind….
    Questi non rispondono neppure alle sollecitazioni dei quartieri, dei comitati, dei cittadini…
    Troppo presi a multare i motorini…

    1. Scritto da paolot

      Io preferisco un sindaco che fa le multe a chi trasgredisce la legge, piuttosto che uno che perde il suo tempo a rispondere a interrogazioni mozioni question time ecc ecc scartoffie varie tutte autoreferenziali

      1. Scritto da pierot

        anche i regolamenti comunali sono legge, e prevedono tempi di risposta e rapporti con l’opposizione. Tutto quello che il PD lamentava quando era all’opposizione…
        Quelle che Lei chiama “scartoffie” sono le mancate risposte a quello che il sig. Sindaco aveva promesso di fare e non fa…
        Se questo è “perdere tempo” ridateci i Podestà di fascista memoria…
        C’è chi preferisce un sindaco che multa i motorini invece dei SUV davanti alla Montessori…