BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sorpresa in stazione, dopo la raffica di multe ecco 26 nuovi posti moto fotogallery video

Un intervento immediato per rispondere alle critiche con i fatti. Lunedì mattina gli addetti del servizio segnaletica si sono presentati in stazione armati di vernice bianca e hanno disegnato 26 nuovi posti dedicati alle moto.

Più informazioni su

Un intervento immediato per rispondere alle critiche con i fatti. Lunedì mattina gli addetti del servizio segnaletica si sono presentati in stazione armati di vernice bianca e hanno disegnato 26 nuovi posti dedicati alle moto. L’amministrazione ha deciso di riparare così alle polemiche scoppiate giovedì mattina dopo la raffica di multe che ha colpito tutti i motorini parcheggiati nella zona. Sono oltre 150 le contravvenzioni elevate dagli agenti della Polizia locale, che finora non aveva mai colpito in modo così pesante i pendolari diretti a Milano. Venerdì è arrivata la conferma che i 60 posti su via Bono non sono sufficienti per permettere a tutti di parcheggiare: nonostante la bastonata del giorno precedente infatti molti cittadini, senza alternative comode, non hanno potuto far altro che lasciare la due ruote ancora sul piazzale.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Palafrizzoni ha convocato una riunione urgente per cercare di trovare una soluzione. “Da tempo avevamo in programma un confronto sul tema, ma avevamo deciso di fare un passo per volta e attendere il posizionamento dei totem e l’inizio dei lavori del nuovo padiglione informativo – spiega l’assessore alle Mobilità Stefano Zenoni -. Ho chiesto agli uffici, per ora, di lavorare con un po’ di fantasia per trovare nuovi posti. Mi fa piacere che sia stata data una risposta in tempi così brevi. Comunque continueremo a lavorare per cercare una soluzione a tutte le esigenze dei pendolari”.

I NUOVI POSTI – I 26 nuovi posti sono stati trovati nell’area alla destra della stazione (spalle rivolte a viale Papa Giovanni). 16 sono a fianco della ciclostazione, altri dieci dietro le pensiline. Lunedì mattina le strisce erano ancora “fresche”. Da martedì le moto, almeno quelle che danno più fastidio, potranno trovare posto. Per risolvere definitivamente il problema serve un passo in più: anche lunedì mattina infatti molti mezzi sono stati lasciati di fronte al muro dell’area Metropark, esattamente dove gli agenti giovedì scorso hanno iniziato a colpire.

GUARDA IL VIDEO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Nella zona Malpensata c’è una grandissima area che può essere adibita a parcheggio collegabile alla Stazione.
    Devono rubarci su?

  2. Scritto da Gianni

    Farli prima di dare le multe era troppo complicato??

  3. Scritto da Maurizio

    Una goccia nel mare

  4. Scritto da cinema

    Che cinema di amministrazione: non potevano pensarci prima di dare le multe? O avevano bisogno dei soldi delle multe per comprare la pittura?
    Sembra il cinema scuola pittibimbo che ci governa

    1. Scritto da teatro

      immagino che lei sia un forte sostenitore di chi quell’obbrobrio l’ha progettato e costruito (leggi amministrazione precedente), o sbaglio?

      1. Scritto da certo che sbagli

        Certo che se per giustificare una stupidaggine bisogna sempre dire che quelli di prima l’avevano fatta più grossa, siamo messi davvero male…E’ dura anche per uno di sinistra sostenere chi prima dà le multe e poi crea i posti. A proposito, ha mai sentito qualcuno che era all’opposizione dell’amministrazione precedente prendere posizione contro “quell’obbrobrio”? O che abbia pensato ai pendolari e ai loro motorini quando ha proposto modifiche quando è diventato nuova amministrazione?

        1. Scritto da cinema

          non credo che gori e chi lo sostiene sia di sinistra, ma questo è un altro paio di maniche… nel merito della questione, sei lo stesso autore che si firma “cinema”? perchè la risposta “certo che sbagli” avrebbe potuto scriverla solo lui, dato che la domanda era per lui. se poi cambi nome all’interno della stessa discussione, la stessa diventa impossibile. (the end)

          1. Scritto da certo che sbagli

            Non sono assolutamente lo stesso (puoi chiederlo alla Redazione), solo che non condividevo il tuo commento e ho voluto scriverlo, perchè mi pare che sia cambiato il colore politico dell’amministrazione ma le stupidaggini sono sempre quelle. Spero che tu me lo permetta… Sono invece d’accordo con te quando dici che Gori e chi lo sostiene non sono di sinistra…

      2. Scritto da Cinema

        Ho detto cinema, ma teatro non ha capito cosa ho detto. Che c’azzecca la bellezza o bruttezza della piazza con l’argomento in oggetto?
        Sveglia, teatro, che il primo atto è finito!

        1. Scritto da teatro

          scusa, sei lo stesso che nel commento alla “raffica di multe alla stazione di bergamo” tirava in mezzo pittibimbo o si stratta di un caso di omonimia? ed ora vieni a dire agli altri “che c’azzecca?” (to be continued?)

      3. Scritto da Mara

        Cosa cambia? Emerge sempre l’inadeguatezza dei pubblici amministratori prepotenti che imperterriti continuano ad occupare poltrone

        1. Scritto da luigi

          che squallore! è evidente (indipendentemente dal proprio schieramento politico) che la farsa delle multe di settimana scorsa sia da condannare in toto. Com’è possibile che oggi si può parcheggiare dove settimana scorsa si è stati multati? bah.Ogni giorno ci sono pattuglie della municipale in quel piazzale: perchè non avvisare del divieto di parcheggio (vista l’assenza di cartelli di divieto)? E’stata una farsa, un cinema, chiamatela come volete.ma non si tiri in ballo destra o sinistra

  5. Scritto da Kurz

    Potenza dei social-media : Detto… Fatto!
    Per la serie “dal governo del multare al governo del fare”

  6. Scritto da the guardian

    servono cento posti? facciamo cento posti! duecento? ne facciamo duecento! e che diamine, un bellissimo paesaggio di lamiere!

  7. Scritto da stefano

    L’assessore che chiede di lavorare con “fantasia” ai propri tecnici..,,Ma dove siamo? Questi lavori dovevano essere previsti e realizzati in fase di sistemazione della stazione. Anche perche’ ci sara’ stato un “collaudo” a conclusione dei lavori…..O no?