BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fassi, buona la prima: le ragazze di Albino trionfano a Castelnuovo

Torna da Castelnuovo con i primi due punti in cassaforte il Fassi in quel di Albino dopo un match equilibrato per i primi 20' e spezzato nella ripresa da un muro difensivo impenetrabile che ha dato fiducia e convinzione alle bocche di fuoco seriane.

Torna da Castelnuovo con i primi due punti in cassaforte il Fassi in quel di Albino dopo un match equilibrato per i primi 20′ e spezzato nella ripresa da un muro difensivo impenetrabile che ha dato fiducia e convinzione alle bocche di fuoco seriane.

Un primo quarto di vero “studio” che le biancorosse hanno da subito affrontato con concentrazione e determinazione, salvo subire il normale entusiasmo della prima volta storica in questa categoria delle padrone di casa. Bastano pochi minuti a “Goga” Bedalov per far capire quale fattore potrà essere nel pitturato, togliendo in un amen dal match Vitari a causa dei falli personali. Il parziale è favorevole alla BCC (17-14) brava a capitalizzare le situazioni di contropiede e mezza transizione alle quali capitan Locatelli e compagne rispondono con precisione dalla lunetta e buone scelte a difesa schierata. Il grande impatto della panchina, “Big” Vincenzi e “Cicezzi” Carrara su tutte, riscalda i cuori bergamaschi dopo un primo break tutto ad opera di Porro, ex biassonese dal dente avvelenato… A condurre l’arrembaggio delle ospiti è Laura “Fumabomber” che infila in un amen 5 punti dando la prima e fondamentale scossa alla gara albinese. All’intervallo il tabellone indica un meritato 27-35.

Biancorosse tutte protagoniste soprattutto nel terzo periodo, davvero complicato a causa delle basse percentuali al tiro, nonostante le buone scelte, ma ad alto tasso di gradimento difensivo: “Icewoman” Devicenzi, Chiara “Tuz” e la Capitana optano per la ricostruzione del Vallo di Adriano in terra piemontese e, seppur col parziale perso, il margine a 10’ dal termine (37-43) è davvero oro colato! La contesa, diventata un po’ “maschia” nella ripresa, non ha ancora avuto il suo “hombre del partido” (scusate il maschile!), alcune fiammate hanno rotto l’equilibrio ma serve il classico asso nella manica per guadagnarsi i primi due punti della stagione. Castelnuovo vive per alcuni minuti sui rimbalzi offensivi concessi malamente dalle biancorosse, coach Pasqua decide quindi di tornare all’artiglieria pesante e, affidandosi alla coppia Silva-Bedalov, trova la mossa per mettere in scacco le padrone di casa: due triplone in fila della nostra “americana” Elisa ed i tre gancetti di cui uno con l’and-one di “Goga” tolgono ogni velleità di rimonta alle avversarie, Marulli-Vincenzi in versione “Stockton-to-Malone” suggellano il rotondo +20 della sirena finale.

Unica nota stonata rimane purtroppo il forfait di Jessica Penna, in panchina solo per onor di firma, che dovrà restare ferma una decina di giorni causa problema muscolare più serio del previsto.

Rotto il ghiaccio in modo più che positivo, da domani testa al debutto casalingo in quel di Torre Boldone contro la giovane ma pericolosa Giants Marghera, autore di una prova di tutto rispetto contro la corazzata Broni. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.