BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Da Vittorio” si conferma nell’élite dei ristoranti scelti dal Gambero Rosso

Il ristorante “Da Vittorio” di Brusaporto, uno dei pochi in Italia che può vantare tre stelle Michelin, si conferma nell'élite dei ristoranti italiani. Ha ottenuto infatti un punteggio di 91 centesimi nell'edizione 2016 della prestigiosa guida Ristoranti d'Italia pubblicata dal Gambero rosso.

Il ristorante “Da Vittorio” di Brusaporto, uno dei pochi in Italia che può vantare tre stelle Michelin, si conferma nell’élite dei ristoranti italiani. Ha ottenuto infatti un punteggio di 91 centesimi nell’edizione 2016 della prestigiosa guida Ristoranti d’Italia pubblicata dal Gambero rosso. Il primo posto è stato assegnato pari merito a L’Osteria Francescana di Modena e La Pergola del Rome Cavalieri di Roma.

Sono 16, inoltre, i premi al miglior rapporto qualità/prezzo, sparsi in tutta Italia con una doppietta pugliese, La Bul di Bari e La Strega di Palagianello (Taranto). Mentre Le Giare dell’Hotel Rondò è il nuovo Tre Bottiglie, massimo riconoscimento per i wine bar. I "Tre Mappamondi", che accendono i riflettori sulle tavole etniche da non perdere, incoronano per la prima volta il meneghino Wicky’s Wicuisine Seafood, che si affianca all’Iyo, sempre di Milano, e al Dao Restaurant di Roma, mentre sono confermati i Tre Boccali a templi della cultura brassicola come le "case" Baladin di Piozzo (Cuneo) e di Roma. Donatella Bistrot di Oviglio (Alessandria) è stata premiata come Bistrot dell’anno, dopo il cambio di veste della nota insegna piemontese che si è reinventata in versione più informale e contemporanea; il Reale di Castel di Sangro (AQ) per il Pane in tavola, per l’attenzione impiegata nella fattura di un alimento basilare e spesso in tavola sottovalutato; la giovane Sara Simionato, dell’Antica Osteria da Cera di Campagna Lupia (Venezia), come Pastry chef dell’anno, in quanto elemento fondamentale della brigata. Il punteggio è espresso in centesimi. 

LA CLASSIFICA

95 Osteria Francescana – Modena La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri – Roma

94 Don Alfonso 1890 – Sant’Agata sui Due Golfi [NA] La Torre del Saracino – Vico Equense [NA]

93 Le Calandre – Rubano [PD]   La Madia – Licata [AG]   Villa Crespi – Orta San Giulio [NO]   Casa Vissani – Baschi [TR]  

92 Laite – Sappada [BL] Lorenzo – Forte dei Marmi [LU]   Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio [MN]   Reale – Castel di Sangro [AQ]   St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina – San Cassiano/Sankt Kassian [BZ]   Uliassi – Senigallia [AN] 

91 Devero Ristorante del Devero Hotel – Cavenago di Brianza [MB]   La Madonnina del Pescatore – Senigallia [AN]   La Trota – Rivodutri [RI]   Ilario Vinciguerra Restaurant – Gallarate [VA]   Da Vittorio – Brusaporto [BG]  

90 Berton – Milano   Piazza Duomo – Alba [CN]   Il Povero Diavolo – Poggio Torriana [RN]   Romano – Viareggio [LU]   S’Apposentu di Casa Puddu – Siddi [VS]   Seta del Mandarin Oriental Milano – Milano   Enoteca La Torre a Villa Laetitia – Roma

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuseppe

    Complimenti! Vorrei ricordare anche la vicinanza della famiglia ai problemi della disabilità! Bravi.

  2. Scritto da fra

    Avete scordato i bar! Bergamo è prima :)