BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pienone per i Mercatanti, il centro preso d’assalto Guarda foto e video fotogallery

L'edizione 2015 dei Mercatanti chiude in bellezza: migliaia di persone si sono riversate in centro, complice una domenica quasi estiva, tra salami, porchette, dolci, fiori e ogni genere di cibo proveniente dai quattro angoli del mondo.

Forse non avranno “nutrito il pianeta” come Expo, ma tutta Bergamo sì. L’edizione 2015 dei Mercatanti chiude in bellezza: migliaia di persone si sono riversate in centro, complice una domenica quasi estiva, tra salami, porchette, dolci, fiori e ogni genere di cibo proveniente dai quattro angoli del mondo.

La manifestazione organizzata da Confesercenti conferma il successo incredibile degli anni passati. Non è bastata l’aggiunta di un giorno a “diluire” la massa dei visitatori: a migliaia in tutti e quattro i giorni hanno preso d’assalto i banchetti.

GUARDA IL VIDEO

Domenica mattina con la pedonalizzazione del centro si respirava un’aria ancor più europea. Hanno respirano smog i tanti rimasti in coda in auto alla ricerca di un parcheggio. Già dalle prime ore di domenica tutti i posti blu erano occupati e tanti automobilisti sono stati costretti a girare a vuoto alla ricerca di un buco creando non poco caos.

GUARDA LE FOTO

STORIFY

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alfredo Verzeri

    Un suggerimento infrabg vedi link: http://www.slideshare.net/alfredoverzeri/infra-bg-cortinovisverzeri-20150704-ridsel
    cordialmente.

  2. Scritto da giuseppe

    Astino, Bergamo coi mercatanti. Nessuna amministrazione è in grado, o non vuole, risolvere il problema traffico in città e periferia. Sicuramente non è semplice ma ormai la situazione è al collasso!

  3. Scritto da mario

    Qualcuno dopo la fiera a provato a prendere il tram delle valli?
    Io si, davvero vergognoso!
    Con quello che si paga non sono riuscito nemmeno a salire e ho dovuto prendere il successivo! Senza parlare dei commenti rivolti al disservizio della teb! Organizzatevi che è ora!!!!!

  4. Scritto da Marie Antoinette

    Simpatica manifestazione in cui però si evince per l’ennesima volta la carenza organizzativa. Sarebbero bastati dei pannelli luminosi “centro chiuso”, con deviazioni consigliate, per evitare che tutte le auto si riversassero sui due poveri poliziotti davanti ai propilei chiedendo “scusi adesso dove vado?”. C’erano parecchie persone venute da altre province totalmente allo sbando, auto ovunque senza le dovute segnalazioni. Si può parcheggiare fuori ma bisogna anche sapere dove andare e come!!

  5. Scritto da Kurz

    Domenica c’era una tale concentrazione di gente che non sono riuscito nemmeno a vedere alcuni stand …quasi come all’Expo. Mai visto tante code per mangiare e bere, e per giunta a prezzi esagerati : mai visto vendere una nota birra irlandese a SEI Euro al bicchiere (di plastica). Una follia! Ma non c’era la recessione?

    1. Scritto da sheldon cooper

      beh, visto il clamoroso successo e visto che a 6 euro l’una è andata alla stragrande, probabilmente l’anno prossimo la nota birra irlandese verrà venduta a 7 euro al bicchiere… credo che lo farebbe chiunque! (io comunque non l’ho comprata)

    2. Scritto da 081

      Condivido in toto il suo pensiero. Una domanda: “Se il bicchiere fosse stato di vetro…?”

  6. Scritto da Sandro

    Va beh, ammettiamolo, ci siamo sbagliati: tutti a elucubrare alti temi e pensiero metafisico, la filosofia, l’anima, l’arte, la grotta di Altamira, Picasso, la Gioconda, la Pietà di Michelangelo, la psicanalisi, i libri, la rivoluzione culturale e industriale, il 1968 e quant’altro di apparentemente elevato possa essere stato inventato dall’uomo, quando invece ad interessare massicciamente le persone è (come millenni fa) una buona porchetta saporita o qualsiasi altro cibo appetitoso