BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Settant’anni e non sentirli Auguri a Edy Reja, tecnico più anziano in A

Il tecnico nerazzurro sabato 10 ottobre spegne le sue prime settanta candeline: nessuno come lui nella massima serie italiana. Ma non ditegli di andare in pensione a riposarsi: "Ho ancora tante cose da fare...".

Più informazioni su

Edy Reja spegne le sue prime settanta candeline. L’allenatore dell’Atalanta è il tecnico più anziano della serie A e sabato 10 ottobre è rientrato in Friuli per festeggiare il suo settantesimo compleanno assieme ai propri cari, approfittando anche della sosta del campionato imposta dagli impegni delle nazionali.

Arrivato a Bergamo per sostituire l’esonerato Colantuono nel marzo scorso, Reja si è da subito fatto apprezzare dai suoi nuovi tifosi: poche parole, nessuno slogan e tanto, tantissimo lavoro. Nella seconda metà di stagione è arrivata una permanenza in A tutt’altro che certa anche grazie alla marcia che ha saputo dare alla squadra nel decisivo rush-finale del campionato, con Cagliari e Cesena che hanno provato fino all’ultimo ad attaccarsi al treno-salvezza. Inutilmente. E in questo avvio di stagione i nerazzurri non hanno assolutamente deluso le attese, conquistando vittorie pesanti contro Frosinone, Empoli e Sampdoria e portando la squadra nelle zone medio-alte della graduatoria, ben distante dalle zone a rischio.

Ora le settanta candeline spente in un momento di serenità suo e della formazione che guida. E tanti tifosi che, visto il contratto in scadenza nel giugno del 2016, si chiedono se una permanenza del tecnico goriziano sia possibile anche nella prossima stagione. Di certo, però, c’è solo che Reja non ha nessuna intenzione di andare in pensione e di riposarsi: "Ho ancora tante cose da fare…" ha dichiarato poco tempo fa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Matteo

    Grande mister! Giusto è stato la sua riconferma. Auguri mister