BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sagre autunnali, cascate, ravioli nostrani, castagne: il weekend in provincia

In Bergamasca si apre un fine-settimana ricco di iniziative per godere dei colori e dei sapori tipici della stagione autunnale. In calendario ci sono numerose proposte per divertirsi e rilassarsi. Ecco la panoramica degli eventi promossi nella provincia di Bergamo sabato 10 e domenica 11 ottobre.

In Bergamasca si apre un fine settimana ricco di iniziative per godere dei colori e dei sapori tipici della stagione autunnale. In calendario ci sono numerose proposte per stare insieme, divertirsi e rilassarsi. Ne sono esempi le numerose castagnate e sagre promosse nei diversi paesi orobici, la "Sagra del raviolo nostrano" a Covo e la "Sagra del formaggio e dei sapori seriani" a Valbondione. Spostandosi nella zona dei Laghi, invece, a Lovere c’è "Sapori d’ottobre", festa enogastronomica che abbina il gusto dei piatti tipici a musica e intrattenimento. A Sotto il Monte Giovanni XXIII, invece, c’è la "Festa liturgica di San Giovanni XXIII".

Sabato 10 ottobre il programma propone: alle 20.30 il concerto pianistico del maestro Giuseppe Devastato, nella parrocchia di San Giovanni Battista, e alle 22 spettacolo pirotecnico.

Nella giornata di domenica 11 ottobre, invece, spiccano: alle 9, l’inaugurazione del sentiero "Papa Giovanni XXIII" alla piazza Santa Maria in Brusicco, e alle 16 la celebrazione della messa in parrocchia presieduta dal vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi, con processione al Giardino della pace. A Gandino, invece, tornano i "Giorni del melgotto", con tanti momenti di aggregazione e occasioni alla scoperta del mais spinato.

Per gli amanti della natura e del paesaggio, da segnalare che domenica 11 ottobre si tiene la quinta apertura delle cascate del fiume Serio.

Da annotare, inoltre, numerose proposte promosse nell’ambito di "BergamoScienza" in diversi paesi della Bergamasca: è possibile visualizzare il calendario completo e dettagliato di tutti gli eventi, con le indicazioni su come prenotarsi al link www.bergamoscienza.it/ita/Default.aspx?SEZ=5&PAG=18&MOD=CAL2012.

Tra storia e memoria, infine, a Urgnano si tiene il raduno regionale degli artiglieri e si celebra il 15esimo anniversario di fondazione della sezione “Gino Benedetti”. Non mancano musica e teatro, con spettacoli dagli svariati generi ed esibizioni all’insegna della tradizione, come la conferenza musicale “Alla tavola dei nostri avi” sabato 10 ottobre a Villa d’Ogna.

Per concludere, vengono promossi diversi itinerari, visite guidate e aperture speciali di musei e luoghi d’interesse alla scoperta della bellezza del territorio e delle sue risorse.

Ecco la panoramica degli eventi promossi nella provincia di Bergamo sabato 10 e domenica 11 ottobre.

ALBANO SANT’ALESSANDRO

– Sino a domenica 11 ottobre prosegue la "Festa d’autunno" al campo sportivo dell’oratorio. Cucina casalinga e alla brace, struttura riscaldata e possibilità d’asporto. Il servizio ristoro apre tutte le sere alle 19 e la domenica anche alle 12 per il pranzo.

ALBINO

– Sabato 10 ottobre, dalle 8.30 alle 12.30 al piazzale del municipio: "Mercato agricolo e non solo… – Chi assaggia ritorna", degustazione delle marmellate e succhi di frutta in vendita al mercato. – Sino a sabato 10 ottobre alla sala mostre, al primo piano dell’auditorium "Mario e Benvenuto Cuminetti" (in viale Aldo Moro, 2/4) è possibile visitare "Cent’anni fa… La Grande Guerra 1915”, mostra storica allestita in occasione del centenario della prima guerra mondiale. L’iniziativa è promossa dal Comune di Albino, con l’associazione Cimetrincee e il gruppo Alpini Albino. Sabato 10 ottobre l’esposizione è aperta dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

– Sabato 10 ottobre alle 17 all’auditorium di Albino si tiene un convegno sulla scrittrice Grazia Deledda. I relatori dell’incontro, promosso dal circolo culturale sardo "Maria Carta" di Bergamo, sono: il professor Marco Cimmino e la scrittrice Neria De Giovanni, entrambi studiosi del premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda.

– Sino all’11 ottobre, al chiostro dell’ex convento della Ripa in località Desenzano si tiene “Misfotos”, mostra fotografica di undici fotografi. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.misfotos.it 

– Sino al 17 ottobre in biblioteca è possibile visitare la mostra "Quando a migrare erano gli albinesi“. L’esposizione si può visitare negli orari di apertura della biblioteca: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30; martedì, mercoledì e giovedì anche dalle 20 alle 22.

– Sino al 18 ottobre alla chiesa di san Bartolomeo è possibile visitare la "Mostra sensoriale tattile", un’esposizione per sensibilizzare sull’esercizio della sensorialità, in collaborazione con Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus. La mostra-laboratorio è un’installazione “work in progress”; un movimento che gli artisti Elio Bianco, Audelio Carrara, Nicoletta Freti e Giuliano Giussani inaugurano ospitando, in un primo momento nell’installazione, il lavoro artigianale di allestimento dei  non vedenti. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.bergamoscienza.it.

ALMENNO SAN BARTOLOMEO

– Sino al 31 ottobre ad Almenno san Bartolomeo e ad Almenno san Salvatore prosegue "Chiese aperte – Percorso del Romanico". La Rotonda di san Tomè sarà aperta da martedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18. La chiesa di san Giorgio da martedì a venerdì dalle 15 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18. La chiesa di santa Maria della Consolazione (San Nicola) da martedì a venerdì dalle 15 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.

– Sabato 10 ottobre, 7 novembre e 5 dicembre la biblioteca comunale di Almenno San Bartolomeo organizza l’evento ‘Un paese Cento Storie’: un tuffo nel passato per ragazzi dai 6 ai 99 anni. Tre incontri in Biblioteca dalle 10,30 alle 11,30, dedicati alle storie del passato, immagini antiche del paese, racconti, avventure e testimonianze di tempi trascorsi. L’ingresso è libero: per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035-643484.

ALMENNO SAN SALVATORE

– Sino al 24 ottobre alla chiesa di San Nicola torna, per il diciannovesimo anno, la rassegna d’organo ‘In Tempore Organi – Voci et Organo insieme’, organizzata dal Comitato per l’Organo Antegnati di San Nicola con la collaborazione del Comune di Almenno San Salvatore. La manifestazione propone, nell’arco di poco più di un mese, cinque concerti d’organo, il sabato sera alle 21 (i prossimi sono il 10,16,24 Ottobre) che vedranno come protagonista principale l’organo Antegnati collocato nella Chiesa di San Nicola. Nell’ultimo concerto, del 24 Ottobre, risuonerà l’organo Serassi-Sgritta della Chiesa Parrocchiale di San Salvatore. L’ingresso è gratuito. Per il programma completo della rassegna consultare il sito www.antegnati.

– Sino al 31 ottobre ad Almenno san Bartolomeo e ad Almenno san Salvatore prosegue "Chiese aperte – Percorso del Romanico". La Rotonda di san Tomè sarà aperta da martedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18. La chiesa di san Giorgio da martedì a venerdì dalle 15 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18. La chiesa di santa Maria della Consolazione (San Nicola) da martedì a venerdì dalle 15 alle 17; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.

ALZANO LOMBARDO

– Sabato 10 ottobre, dalle 14.15 alle 16 al liceo Scientifico "Amaldi" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Ellisse e iperbole: la loro natura segreta". Cosa hanno in comune un’ellisse e un’iperbole? Dove nasconde la natura queste curve? Pianeti, curve e increspature sull’acqua… i visitatori potranno scoprire come costruire queste curve con luci, origami e " compassi" un po’ speciali. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, dalle 14.15 alle 16 al liceo scientifico "Amaldi" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Un mondo di parabole". Quali sono i fenomeni naturali più comuni che "nascondono" delle parabole? Come è possibile disegnare e/o costruire una parabola? Quali proprietà caratterizzano una parabola? I visitatori potranno scoprire come le parabole vengono utilizzate dall’uomo nella scienza e nell’arte. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dagli 8 anni in su.

– Sino a domenica 11 ottobre al Centro Paese prosegue "BellaCopia – dal libro all’opera originale e viceversa – editoria d’arte a Bergamo", con esposizione, laboratori e visite guidate. L’esposizione di una cinquantina di testi di editoria d’arte bergamasca sarà accompagnata da visite guidate gratuite alle opere presenti sul territorio di Alzano Lombardo. Il mezzo editoriale diventa veicolo verso l’opera d’arte, incoraggiando il lettore a completare con la visione naturale quello che vede riprodotto come apparenza dell’opera. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero di telefono 0354289058 oppure consultare il sito internet www.comune.alzano.bg.it/.

– Sino al 31 ottobre è possibile visitare la mostra “Palma, un capolavoro ad Alzano”, con i seguenti orari di apertura: sabato dalle 14.30 alle 18, con inizio delle visite guidate alle 15, alle 16 e alle 17; domenica dalle 14.30 alle 18, con inizio delle visite guidate alle 15, alle 16 e alle 17; mercoledì dalle 20.30 alle 22, con inizio della visita guidata alle 20.45. Il biglietto di ingresso comprende la visita guidata alla mostra, alla Basilica, alle Sagrestie e al Museo. Per avere ulteriori informazioni: www.museosanmartino.org.

– Sabato 10 ottobre alle 17 all’Alt -Arte Lavoro Territorio in via Gerolamo Acerbis, 14: "11esima giornata del contemporaneo", visita guidata alla mostra temporanea dell’artista Giovanni Bonaldi con degustazione di prodotti tipici. In occasione della monografica che Bergamo dedica a Palma il Vecchio, Giovanni Bonaldi raccoglie la sfida di un dialogo con il maestro che si contendeva con Tiziano fama e committenti nella Venezia d’inizio Cinquecento, ma che come lui era nato a Serina. Un dialogo che raccoglie spunti e suggestioni così vari che a tratti possono apparire slegati. In realtà, Bonaldi sa imprimere a ognuno senso e armonia. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi (con prenotazione consigliata) è possibile chiamare il numero 3349233010.

– Domenica 11 ottobre, alle 16 al museo Alt – Arte, lavoro e territorio in via Gerolamo Acerbis 14 viene proposto il laboratorio "Giochi di parole", visita guidata e laboratori didattici sulle orme dell’artista Alighiero Boetti. Per grandi e bambini. La prenotazione è consigliata. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi è possibile inviare un’email a info@altartecontemporanea.it.

– Sino al 1° novembre, al museo Alt – Arte lavoro e territorio, in via Gerolamo Acerbis, 14 prosegue la mostra temporanea di Giovanni Bonaldi “Decostruzioni, permutazioni, ipotesi – Palma, il suono del cielo nel canto di una nuvola". Attraverso la decostruzione e la lettura stratificata della cultura di Palma Il Vecchio, di alcuni codici e simbologie che ne hanno orchestrato l’opera, Giovanni Bonaldi riflette sull’inquietudine religiosa dell’artista. L’esposizione è aperta da giovedì a sabato dalle 16 alle 19. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 334 9233010.

AVERARA

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre a Redivo di Averara: "Sagra delle castagne". Nel contesto storico dell’antica via Mercatorum, all’ombra della Dogana Veneta, sarà possibile degustare le caldarroste averaresi accompagnate dalle specialità locali, come trippa e brasato. In occasione della sagra, inoltre, il gruppo Aido locale organizza, anticipandole di una settimana, le Giornate nazionali di informazione. Sabato 10 ottobre il programma prevede: alle 14,30 escursione al castagneto in fase di recupero accompagnati da Stefano D’Adda (agronomo) e Lorenzo Lego (Presidente Castanicoltori Orobici); alle 15 “Madre Natura e le sue magie”, open day e visita ai laboratori dell’azienda Soluna di Averara; e alle 16 “Caldarroste nel bosco” con intrattenimento musicale del maestro Mauro Po. A seguire, alle 18 “Aperitivo d’Autunno” con il bandino di Zogno e alle 19,30 cena tradizionale e piatti a base di castagna. Domenica 11 ottobre, invece: alle 9,30 escursione guidata al castagneto in fase di recupero; alle 10 “Madre Natura e le sue magie”, open day e visita ai laboratori dell’azienda Soluna di Averara; alle 12 pranzo tradizionale e piatti a base di castagna; alle 14 “Caldarroste in piazza”. Inoltre, sabato e domenica verrà proposto “Coloriamo l’autunno”: animazione e racconti per bambini con Patrizia Geneletti del Teatro Prova. Nella due giorni, infine, non mancheranno degustazione e vendita di prodotti tipici del territorio.

BAGNATICA

– Domenica 11 ottobre il gruppo Alpini di Bagnatica festeggia il 60esimo anniversario di fondazione (1955-2015). Il programma prevede: alle 8.15 ammassamento alla sede Alpina sul piazzale Donatore Avis-Aido (con ristoro offerto a tutti i partecipanti); alle 9 alzabandiera; alle 9.15 inaugurazione e benedizione di un reperto bellico della seconda guerra mondiale; alle 9.45 sfilata per le vie del paese con deposizione della corona floreale alla casa natale di padre Giovanni Brevi. Terminato il percorso, alle 10.30 si prosegue con la messa in suffragio degli Alpini defunti, mentre alle 11.30 al municipio si tengono i discorsi delle autorità civili e militari. A seguire: alle 12 deposizione della corona al monumento agli Alpini; alle 13 pranzo Alpino al ristorante Jolly di Cavernago, con un costo di 25 euro (per le prenotazioni chiamare Carlo al numero 320.3346536). Alla manifestazione partecipa la fanfara alpina di Scanzorosciate. Gli Alpini invitano la popolazione ad esporre il tricolore.

– Domenica 18 ottobre lungo la via principale del paese (via Europa) l’evento organizzato dai giovani del territorio con l’amministrazione comunale: castagne, vin brulè, crepes e giochi per bambini. In caso di maltempo l’appuntamento sarà rinviato a domenica 25 ottobre.

BIANZANO

– Sabato 10 ottobre, alle 19 nella tensostruttura del paese: "Castagnata alpina", con castagne, piatti tipici, giochi a premi e ballo liscio. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il gruppo Alpini chiamando il numero 035.814001 oppure inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica info@comune.bianzano.bg.it.

BRACCA

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre alla tensostruttura al campo sportivo si rinnova l’appuntamento con la "Festa delle castagne", giunta alla 49esima edizione. L’iniziativa, promossa da Pro loco e Comune, è nata negli anni Sessanta per promuovere il paese di Bracca e i prodotti tipici della valle. Sabato 10 ottobre il programma prevede: dalle 10 alle 16 l’apertura, dalle 18,30 cucina e bar fino a mezzanotte, alle 22 spettacolo pirotecnico e durante la serata musica. Domenica 11 ottobre alle 11.30, l’apertura di bar e cucina; alle 16 esibizione taglialegna; alle 17.30 palo della cuccagna; dalle 18,30 musica, attivo il servizio ristoro. Non mancano bancarelle e ruota della fortuna. In occasione della festa delle Castagne nella sede degli Alpini " Cà di Alpini" è possibile visitare una mostra dal titolo "Alpini nel Tempo – La trincea sensoriale", una grande raccolta di immagini, onorificenze e testimonianze della grande guerra e del secondo conflitto. All’esterno della Sede nella Piazza degli Alpini l’associazione "Il Fronte" di Treviso allestiranno in due grandi tende militari una grande raccolta di preziosi cimeli e reperti bellici raccolti sul Monte Grappa.

BRANZI

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre si tengono i festeggiamenti per il 90esimo anniversario di fondazione del gruppo Alpini di Branzi. Sabato 10 ottobre il programma prevede, dalle 19, una serata gastronomica e folcloristica alla tensostruttura nella zona sportiva. Domenica 11 ottobre, invece: alle 9.30 ammassamento al piazzale Monaci, all’altezza della stele Avis Aido; alle 10 sfilata e deposizione corona d’alloro al monumento dei Caduti e discorsi commemorativi; alle 11 messa nella chiesa parrocchiale; alle 12 rancio alla tensostruttura. La manifestazione sarà allietata dalla fanfara di Trescore Balneario. Alla tensostruttura sarà possibile visitare la mostra fotografica "Alpini dell’Alta Valle Brembana: la storia". Agli alfieri, graditi ospiti a pranzo, verrà consegnato in omaggio l’opuscolo sulla storia dei Gruppi Alpini dell’Alta Valle Brembana.

BRIGNANO GERA D’ADDA

– Sino al 18 ottobre al palazzo Visconti i via Vittorio Emanuele II, 36 prosegue l’esposizione di Deruta "Terra e fuoco – Maestri artigiani della ceramica e del legno". Gli orari di apertura sono: mercoledì dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Durante la settimana l’apertura è su appuntamento. Sabato e domenica il programma propone laboratori di ceramica e lavorazione del legno copie museali e ceramiche con l’innovativo tema "Piante della salute" allestite su mobili in stile. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare Deruta al numero 3487733868 oppure Brignano al numero 0363815011.

– Sino al 18 ottobre alla casa di riposo don Pietro Aresi prosegue l’esposizione "Porte, portù e scarnass", promossa dall’associazione Anni d’Argento.

CALCIO

– Sabato 10 ottobre alle 20.30 al cinema teatro Astra va in scena lo spettacolo “L’usel del marescial”, commedia dialettale con la compagnia teatrale “Compagnia di prosa Zanovello” di Treviglio. In una normale famiglia di paese succedono fatti che si preferisce tenere nascosti…ma la casa di Silvio è frequentata dalla perpetua, da un politico e da un brigadiere…

CAMERATA CORNELLO

– Sabato 10 ottobre nel centro del paese si rinnova l’appuntamento con la 42esima mostra zootecnica bovina di razza bruna.

– Domenica 11 alle 15.30: "Laboratorio didattico “scrivere lettere. Alla scoperta della storia delle lettere e della loro scrittura con penna d’oca, inchiostro e ceralacca”. L’iniziativa è dedicata ai bambini tra i 6 ed i 12 anni. La quota di partecipazione è di 3 euro, con prenotazione obbligatoria al numero 0345.43479.

CANONICA D’ADDA

– Sino all’11 ottobre a villa Pagnoni è possibile visitare la mostra "Abdua fluens – Paesaggi dell’Adda dal lago al piano tra 7 e 800". Nei giorni festivi, l’esposizione è aperta dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20. Per informazioni: www.prolocotreviglio.it/it/component/jem/event/7451-abdua-fluens.html

CAPRIATE SAN GERVASIO

– Domenica 11 ottobre è possibile effettuare visite guidate a Crespi d’Adda su prenotazione. Il programma prevede: alle 11 visita guidata su prenotazione (la visita si effettuerà con un numero minimo di 10 prenotazioni, durata 75 minuti, costo 5 euro; alle 15,30 e alle 16,30 visita guidata (durata di 75 minuti, costo 5 euro); e alle 16 visita guidata con approfondimento (durata di circa 2 ore, costo 5 euro). Pacchetto Crespi Unesco e aperitivo in barca 25 euro a persona (minimo 20 persone). Per avere ulteriori informazioni telefonale al numero 334-1090138 oppure inviare un’email a info@crespidaddaunesco.org.

CARAVAGGIO

– Sabato 10 ottobre alle 17 alla libreria "Il Campanile" la scrittrice Sabrina Rondinelli presenta il suo libro "Il contrario dell’amore", il primo romanzo italiano sullo stalking. Assieme all’autrice interverranno Cinzia Mancadori del Centro Antiviolenza Sportello Donna di Treviglio, e Angelica Pingani di Con-Tatto, rete contro il maltrattamento alle donne del territorio cremasco. L’evento ha il patrocinio del Comune di Caravaggio.

CASNIGO

– Sabato 10 ottobre e domenica 11 ottobre all’ex chiesa Santo Spirito, dalle 10, nell’arco della giornata, è possibile visitare la mostra micologica promossa dal gruppo di Villa d’Ogna dell’associazione micologica "Bresadola". Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare Pierino al numero di telefono 338.4277839.

CASTEL ROZZONE

– Sabato 10 ottobre alla sala polivalente comunale in piazza Castello, 2 alle 20.45 va in scena "L’arte della gioia", di Goliarda Sapienza. La voce è di Sandra Zoccolan (Milano), mentre alla fisarmonica c’è Nadio Marenca. La protagonista, Modesta, che nasce nel 1900 da una famiglia poverissima, vuole essere felice a dispetto di pregiudizi e convenzioni ed affronta l’esistenza con impeto, passando dal convento all’aristocrazia, con vitalità, erotismo, intelligenza e dolore. È un personaggio amorale, alla ricerca appassionata e sensuale dell’autocoscienza e dell’autodeterminazione. Sfida la cultura patriarcale, fascista e oppressiva in cui vive. Un modello di donna anomalo, spiazzante che cattura e travolge. Modesta incontra uomini e donne che seduce, che ama con tutto il corpo e la mente. Alle persone che incontra trasmette una forte volontà critica lasciando loro la libertà di scegliere la propria strada. L’ingresso è libero, sino a esaurimento posti.

CASTELLI CALEPIO

– Domenica 11 ottobre, alle 15 al castello dei conti di Calepio: "Pomeriggio in castello". È possibile effettuare una visita guidata nella dimora dei conti di Calepio. L’ingresso è di 3 euro (intero), 1,50 euro ridotto fino ai 12 anni e gratuito fino ai 6 anni. L’iniziativa è promossa dal gruppo Kalòs Epias 2015.

CHIUDUNO

– Domenica 11 ottobre in piazza Roma e in via Trieste si rinnova l’appuntamento con la "Sagra di san Lucio". Il programma prevede dalle 8 alle 22 l’allestimento di stand con generi merceoligici vari.

CLUSONE

– Sino al 18 ottobre al Museo Arte e Tempo – Mat è possibile visitare la mostra "Jazztime – Tempo di jazz", mostra di pittura e grafica di Emilio Morandi e la mostra di fotografia di Eugenio Ferrari. L’esposizione è aperta venerdì dalle 15.30 alle 18.30; sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.

– Sino al 26 ottobre prosegue alla galleria Franca Pezzoli in via Mazzini 39 prosegue l’esposizione "Uristani in mostra". L’artista bergamasco Gianfranco Uristani ritorna a Clusone con una interessante mostra dal titolo "La casa e l’albero". Un’esposizione che segna un traguardo importante per l’artista, un quarto di secolo di mostre. 25 anni dalla sua prima esposizione personale, nel 1990 a Bergamo, ma anche 25 anni dei dipinti che raccontano del suo grande amore per la natura, in modo particolare per gli alberi, presenti in tutte le sue opere. La passione per la pittura nasce già nel 1960 e da allora prosegue instancabile, con  esplorazioni nel colore, ricerche sulla materia e percorsi del cuore. Nel tempo si definisce sempre di più la sua personalità, le opere parlano di poesia, di grande ricerca verso la luce e l’ombra, nella stesura del colore a più strati, creando proiezioni di piani, una visione “ à plat” come la definisce la critica Stefania Burnelli, nell’interessante testo presente in catalogo. In esposizione, una rassegna di 21 opere dipinte appositamente per questo evento. La galleria è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30 (chiuso il mercoledì), con ingresso libero. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 0346.24.666 oppure inviare un’email a info@pezzoliarte.com.

– Sino al 2 novembre al museo della basilica prosegue la mostra "C’è pane per tutti – Dal grano alla vera vita". Il percorso  espositivo è articolato in tre sezioni distinte, ma complementari: la prima sezione mostra la coltivazione di diversi tipi di frumento e di cereali come il grano saraceno (formet negher), il miglio, l’avena, la segale e il farro, illustrando inoltre i  metodi di coltivazione, gli antichi strumenti agricoli e quelli utilizzati per la molitura; la seconda sezione presenta l’arte di fare il pane: farina, acqua e pochi altri elementi; la terza sezione, attraverso l’esposizione di opere pittoriche di notevole pregio, apparati, arredi e strumenti liturgici, aiuta a comprendere il significato religioso del pane nella tradizione cattolica: il pane come Memoriale della Passione di Cristo e il pane Eucaristia come “Panis vitae” e “Cibus viatorum”. L’esposizione è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.artesacraclusone.it.

– Domenica 11 ottobre: "Giornata delle bandiere arancioni". Il programma prevede: alle 10 visita guidata alla città con ritrovo in piazza Orologio; per i bambini, spazio gioco allestito e sorvegliato in piazza Orologio al coperto dei portici. È possibile pranzare a prezzo convenzionato di 15 euro a testa nei ristoranti aderenti "Astra" a base di polenta e prodotti tipici Seriani e Scalvini, Sapori Seriani presentati a Expo 2015, bevande incluse (previa prenotazione). Nel pomeriggio dalle 15,30 "Giochi di una volta", tornei di giochi antichi (e meno) a squadre. Alla squadra vincitrice un soggiorno gratuito per un fine settimana nel periodo ottobre/dicembre (esclusi i giorni dal 26/12 al 06/01/2015); visita al museo Mat – Arte e tempo (15,30-18); alle 18 aperitivo dell’arrivederci con i Sapori Seriani. Il Comune offrirà ai partecipanti, fino ad esaurimento scorte, un "sacchetto della qualità" con materiale informativo sul territorio.

– Domenica 11 si corre “Clusone-Alzano Run”, gara competitiva di 30 km sulla pista ciclopedonale della Val Seriana. La partenza gara è alle 9.30 in località Prati Mini. Per avere ulteriori informazioni e per iscriversi è possibile consultare il sito internet www.runnersvalseriana.it;

– Domenica 11 ottobre a Clusone e a Gromo si tiene una giornata di visite guidate gratuite nei due comuni Bandiera Arancione della Valle Seriana. A Clusone è possibile effettuare una visite guidate del centro storico dalle 10 (per avere ulteriori informazioni è possibile contattare ProClusone al numero 0346.21113). A Gromo, visite guidate del borgo alle 11 e alle 15 (per avere ulteriori è possibile chiamare l’ufficio turistico di Gromo al numero 0346.41345). In concomitanza delle visite guidate open day dei musei Mat – Museo Arte e Tempo di Clusone e Map – Museo delle armi bianche e delle pergamene a Gromo.

COLOGNO AL SERIO

– Domenica 11 ottobre, in via Rocca e piazza Vittorio Emanuele II dalle 9 alle 22, è in programma la "Festa della Madonna del Rosario". Nell’occasione, vengono allestiti stand con generi merceoligici vari.

COVO

– Alla cooperativa "25 aprile", a Covo in via dei Caduti, 28, con sala ristorante al chiuso (vicino alla banca, al monumento ai Caduti e alla ruota del vecchio mulino) si tiene la 31esima sagra del raviolo nostrano di Covo. L’iniziativa si svolge: sabato 10, lunedì 12, sabato 17 e sabato 24 solo la sera dalle 19, mentre domenica 11 e domenica 18 solo a pranzo alle 12. Quest’anno alla fine della settimana di lavoro di circa venti volontari (tra cui un quasi novantenne e diversi ultrasettantenni), con 150 kg di carni, 150 kg di farina, 1.400 uova si sono preparati oltre 57 mila ravioli, tutti per la festa. Oltre ai ravioli con burro alla salvia versato, che sono la specialità, si potranno gustare anche antipasti a base  di salumi nostrani,(salame e pancetta prodotti e stagionati dai norcini di Covo, quest’anno ci sarà la novità di un nuovo insaccato a base di manzo la "Quintanella") e verdure preparate in modo casalingo appositamente come peperoni in agrodolce, zucchine marinate, formaggio salva cremasco  in insalata lombarda. E poi i secondi  a base di arrosti casarecci: vitello, porchetta, quaglie con la pancetta e la salvia, bolliti misti (cappello del prete, lingua salmistrata, cotechini, con salsa verde), formaggi con taleggio e strachitunt accompagnati al grana padano della pianura e al forte sapore di un pecorino sardo. Infine, ottime torte, vini doc, come i piemontesi Nebbiolo e Langhe Rosso Riserva; veneti come Cabernet Franc e piacentini come Ortrugo e Malvasia secco bianchi, Barbera e Bonarda rossi. È consigliata la prenotazione, chiamando i numeri 0363.93.644 e 333.52.92.989. La serata di sabato 24 sarà dedicata alla solidarietà tutto l’incasso sarà devoluto alla ricostruzione di un pozzo in Etiopia alla clinica di Kobbo della congregazione delle Suore Orsoline.

CURNO

– Prosegue il nuovo progetto espositivo allestito da Contemporary Locus all’interno dell’Edificio 1 (palazzina uffici) dell’area Tesmec, imponente area industriale dismessa, alle porte di Bergamo. "Contemporary locus" in questi anni ha svelato al pubblico, attraverso il lavoro di artisti contemporanei, luoghi antichi, nascosti o dimenticati della città di Bergamo. Con questo nono progetto, "Contemporary locus 9", a cura di Paola Tognon, invita a lavorare in questo luogo Marie Cool e Fabio Balducci, artisti che vivono e lavorano tra Francia, Germania e Italia. Per questa occasione Cool e Balducci compongono un progetto site specific che torna a far vivere, attraverso opere, parte dei ritmi di lavoro dell’Edificio 1 – ex palazzina uffici – nell’area Tesmec, oggi dismesso. Per due settimane, per 8 ore al giorno e solo nei giorni feriali (28 settembre – 11 ottobre), gli artisti aprono l’Edificio 1 con azioni continuative e dal vivo accanto alla proiezione di parti del loro film in continua produzione. Con o senza visitatori i due artisti “svolgono il loro lavoro” in uno spazio che è in contemporanea opera, palazzina uffici, spazio espositivo, luogo di lavoro. Dal 12 ottobre al 15 novembre invece l’area ospita la seconda parte della mostra di Cool e Balducci attraverso video documentazioni, installazioni e immagini. Cool e Balducci propongono un lavoro che accoglie e interpreta le istanze singolari – artistiche e intime – accanto a quelle storiche e politiche. Il lavoro degli artisti si svolgerà dal 28 settembre all’11 ottobre da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 (chiuso sabato e domenica) e dal 12 ottobre al 15 novembre sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (chiuso da lunedì a venerdì). Negli orari di paertura è possibile effettuare visite guidate (inviando un’email a info@contemporarylocus.it). L’ingresso è gratuito. L’edificio 1 dell’area Tesmec è a Curno in via Trento, 26. Per avere ulteriori informazioni: www.contemporarylocus.it;

DALMINE

– Sabato 10 ottobre, dalle 14.30 alle 16 e dalle 16 alle 17.30 all’istituto scolastico "Guglielmo Marconi" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "TenarisDalmine per BergamoScienza – Trova il tubo!". Laboratori ideati dai ragazzi dell’istituto Marconi appositamente per BergamoScienza. A cosa servono i tubi? Dove sono? Un attività rivolta a famiglie e ragazzi della scuola secondaria di primo grado, porteranno i partecipanti alla scoperta del mondo dei tubi. Una modalità interattiva che parte dai ragazzi e arriva ai ragazzi, grazie alla collaborazione fra una scuola, un ente culturale e un’azienda. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 7 agli 11 anni.

– Sino a domenica 11 ottobre all’oratorio san Giuseppe di Dalmine Centro, nell’ambito della festa patronale, prosegue "Antichi sapori", degustazione di cucina nostrana. Il programma prevede: sabato 10 ottobre la cena dalle 19 alle 23; domenica 11 ottobre pranzo dalle 12 alle 15 e cena dalle 19 alle 23. Ogni sera tombolate. La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione meteo nella struttura "Arca" dell’oratorio.

GANDINO

– Sabato 10 ottobre, alle 11.30 al giardino del mais, in via San Giovanni Bosco si tiene "Il giardino del mais accoglie una statua dono dello Zimbabwe", inaugurazione statua donata dallo Zimbabwe in segno di amicizia e collaborazione.

– Sabato 10 ottobre, dalle 14 alle 16: "La filiera del mais spinato di Gandino", visite guidate al mulino dell’azienda agricola di Clemente Savoldelli a Gandino in via Innocenzo XI, 48/c e all’impianto di produzione delle gallette dell’Azienda Agricola di Adriano Galizzi a Leffe in via Pezzoli d’Albertoni, 101.

– Sabato 10 ottobre proseguono le iniziativa della rassegna "I giorni del melgotto", dedicata al mais spinato. Nel pomeriggio di sabato 10 ottobre il programma propone: dalle 16.30 in piazza Vittorio Veneto "Scartocciatura delle pannocchie in piazza"; merenda con i prodotti di mais spinato e sapori locali; e premiazione del concorso delle scuole "Exponiamoci – Tutti per uno, l’acqua per tutti! Conoscere per agire in modo sostenibile". A seguire, concerto degli Smorfiàcc, con Fabio Brivio (musette du centre e baghèt), Vittorio Grisolia (violino e baghèt) e Giovanni Baronchelli (fisarmonica, piano accordion e baghèt). Il repertorio di brani tradizionali lombardi, ballabili, canti e marcette derivate anche dalle sonate delle campane della Valgandino.

– Sabato 10 ottobre, dalle 18 alle 19, in piazza Vittorio Veneto e in biblioteca è possibile partecipare a un incontro del progetto "Apincontriamoci" promosso dal gruppo Ge.Di e Cooperativa I Sogni, con esperienze a confronto, l’apicoltura come elemento di condivisione e aggregazione delle diverse abilità. Inoltre, si potrà vedere la proiezione de "La zappa sui piedi" da "Il cantino delle api" e "La solitudine dell’ape" di Andrea Pierdicca e Enzo Monteverde, video itinerenate di narrazione e musica su api, pesticidi e agricoltura, prodotto da Unaapi con la partecipazione di Conapi).

– Sabato 10 ottobre, dalle 18.30 alle 23 l’associazione "i negozi per Gandino" propone "Gandino per… bacco – Mais, musica & vino", percorso enogastronomico nei ristoranti e locali del paese alla scoperta dei mille volti del mais spinato e del buon vino.

– Domenica 11 ottobre alle 11.30 in piazza Vittorio Veneto. "Aperitivo in piazza con spinato & spinata", degustazione dei prodotti della "Filiera del gusto".

– Sino al 18 ottobre si rinnova l’appuntamento con "I giorni del melgotto". La Val Gandino si anima di attività alla scoperta del Mais Spinato, l’antica varietà rivive al centro di un articolato progetto consacrato da Expo Milano 2015. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.lecinqueterredellvalgandino.it;  

– Sino al 18 ottobre, dalle 10 alle 18, alla sala Ferrari in piazza Vittorio Veneto prosegue la mostra fotografica "Io voglio vivere – Qualcuno mi prenda per mano", allestita a cura di "Imagomentis", cultural association of contemporary art” by Eras Peran.

– Sino al 18 ottobre, dalle 10 alle 18, alla sala Ferrari in piazza Vittorio Veneto prosegue la mostra fotografica "Astino, la valle della biodiversità", a cura del Photoclub Sömèanza di Casnigo.

– Fino al 31 ottobre prosegue la mostra "Franco Radici, Gandino e la sua valle", al convento delle suore Orsoline. L’esposizione è aperta tutti i sabati e domeniche dalle 15 alle 18.

– Domenica 11 ottobre si corre la quinta edizione di "Valgandino vertical", gara di skyrunning da Cirano al Pizzo Formico. Il programma prevede: alle 7.30 l’apertura delle iscrizioni alla chiesa di Cirano (con servizio trasporto zaini); alle 9 la partenza dalla piazza di Cirano. Il percorso proseguirà in direzione ghiaione basso (Edenasc), si raggiungerà la cappelletta della Guazza, e seguendo il sentiero 549 si arriverà allo spogliatoio dove risalendo da un breve canalino ci si immetterà nel sentiero che porta in vetta al pizzo Formico e arrivo. Alle 11.30 premiazioni e alle 12 BBQ party con musica. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.valgandinovertical.it/;

GAVERINA

– Domenica 11 ottobre alla Casa Don Bosco sul Colle Gallo si tiene la "Castagnata sociale". Il programma prevede: alle 11 la messa, alle 12.30 il pranzo (su prenotazione, comprensivo di antipasto, grigliata mista, patatine, formaggi, vino e acqua, a 15 euro per gi adulti e 8 euro per i ragazzi), alle 14 tombolata con premi e alle 15 castagnata. In caso di maltempo la struttura è anche al coperto.

GAZZANIGA

– Sabato 10 ottobre dalle 14 alle 15.30 e dalle 15.30 alle 17 all’istituto statale di istruzione secondaria superiore "Valle Seriana" si può partecipare al laboratorio "…un po’ più di luce". I visitatori potranno entrare in una "macchina del tempo" che li porterà a ripercorrere le tappe storiche dell’evoluzione del concetto di luce dall’antichità fino agli ultimi premi Nobel per la Fisica. Potranno infilare la propria testa nell’"occhio-scatolone", per comprendere “da vicino” la formazione delle immagini, fluttuare e assumere improbabili posizioni di equilibrio all’occhio illuso dei presenti, riuscire ad accendere un piccolo led sfruttando le onde radio emesse dal proprio telefonino, ascoltare musica trasmessa “via luce”, giocare con laser e tanto altro. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, dalle 14 alle 15.30 e dalle 15.30 alle 17 all’istituto statale di istruzione secondaria superiore "Valle Seriana" sono ancora disponibili posti per partecipare al laboratorio "Cibolandia". Entrando nella terra di Cibolandia sarà possibile trovare i profumi, le forme e i colori degli alimenti che più fanno bene alla nostra salute. Attività ludiche e sensoriali faranno scoprire il ruolo dei nutrienti e in che proporzioni assumerli, recuperare i bioritmi della natura, affinare le percezioni sensoriali, incontrare le colture dei nonni. Con piramidi, giochi di carte, dadi da lanciare e scatole da annusare, indovinelli, osservazioni al microscopio  e semplici esperimenti, i partecipanti potranno conoscere i diversi cereali e legumi, il profumo delle erbe, l’origine e il valore  delle spezie, le stagioni di ogni frutto della terra e le specie agrarie del nostro territorio. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, alle 20,30 all’oratorio di Gazzaniga la compagnia teatrale dialettale "Isolabella" di Villongo Sant’Alessandro presenta "Ona ca de macc", spettacolo in tre atti di Franco Brescianini, regia di Franco Brescianini. L’esibizione rientra tra le proposte della 20esima edizione della rassegna di teatro dialettale "Ridiamo insieme".

– Domenica 11 ottobre, alle 20,30 all’oratorio di Gazzaniga la compagnia dialettale "La Combricola di Gino Gervasoni" di Gazzaniga presenta "Ona ca de impustur", commedia di tre atti, regia di Mario Gervasoni. L’esibizione rientra tra le proposte della 20esima edizione della rassegna di teatro dialettale "Ridiamo insieme".

GORNO

– Sabato 10 ottobre proseguono gli appuntamenti promossi in occasione della seconda "Festa della Croce Rossa Italiana – sede territoriale Alta Val Seriana". Sabato 10 ottobre il programma prevede dalle 9 alle 19 esercitazione dimostrativa al polo scolastico, area feste con intrattenimento ed animazione. Otto giorni dopo, domenica 18 ottobre, l’appuntamento è alle 8.30 con esercitazione provinciale della Croce Rossa Italiana di protezione civile alla miniera di Costa Jels. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.comune.gorno.bg.it.

– Domenica 11 ottobre, alle 15, alla sala Arcobaleno dell’oratorio va in scena la commedia dialettale di "Teatro musicale". L’esibizione viene promossa in occasione del 35esimo di fondazione del gruppo Pensionati di Gorno. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.comune.gorno.bg.it.

GROMO

– Domenica 11 ottobre a Clusone e a Gromo si tiene una giornata di visite guidate gratuite nei due comuni Bandiera Arancione della Valle Seriana. A Clusone è possibile effettuare una visite guidate del centro storico dalle 10 (per avere ulteriori informazioni è possibile contattare ProClusone al numero 0346.21113). A Gromo, visite guidate del borgo alle 11 e alle 15 (per avere ulteriori è possibile chiamare l’ufficio turistico di Gromo al numero 0346.41345). In concomitanza delle visite guidate open day dei musei Mat – Museo Arte e Tempo di Clusone e Map – Museo delle armi bianche e delle pergamene a Gromo.

GRUMELLO DEL MONTE

– Sino a domenica 18 ottobre alla chiesa del Buon Consiglio in via Castello è possibile visitare la mostra “Come gente che pensa a suo cammino. Persone e Personaggi della Divina Commedia", pensata e realizzata dalla Fondazione Credito Bergamasco con opere di Angelo Celsi in occasione del 750esimo anniversario della nascita di Dante Alighieri. L’esposizione è giunta alla sua quinta tappa, dopo l’anteprima al palazzo storico del Credito Bergamasco e le tappe a Romano di Lombardia, Verona, Lovere e Gromo. Itinerario d’arte e di pensiero, la mostra rappresenta una nuova tappa del progetto pluriennale realizzato dalla Fondazione Creberg e dedicato ai territori locali per indagare, attraverso suggestioni creative, temi di straordinaria attualità. Gli orari di apertura dell’esposizione sono: giovedì e venerdì dalle 18 alle 21, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. 

ISOLA DI FONDRA

– Domenica 11 ottobre si rinnova l’appuntamento con la tradizionale castagnata nel borgo di Pusdosso, organizzata dal gruppo Amici. A mezzogiorno pranzo rustico con patate, stracchino e salamini bolliti, torta e caffè. Nel pomeriggio castagne arrosto, musica e canti. Ci sono posti a sedere con tavoli e sedie per 250 persone. Per raggiungere Pusdosso ci sarà un bus con partenza dalla sbarra della strada agrosilvo-pastorale (dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15). Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 346.2411486.

LALLIO

– Sabato 10 ottobre alle ore 21, nella Chiesa Arcipresbiterale di Lallio, si terrà il terzo e ultimo appuntamento di Box Organi. Suoni e parole d’autore, la nuova iniziativa concertistica che si propone di arricchire e nello stesso tempo di svecchiare il collaudato modello del recital solistico legato al “re degli strumenti”. La rassegna, ideata da Alessandro Bottelli e resa possibile grazie alla sensibilità del parroco don Fabio Trapletti, è stata pensata per ospitare diversi tipi di sollecitazioni artistiche, dal jazz alla letteratura.

LEFFE

– Sabato 10 ottobre alle 12 si tiene l’inaugurazione dell’impianto per la produzione di galette di mais all’azienda agricola di Adriano Galizzi. Nell’occasione si terrà "Dal campo alla tavola", degustazione di prodotti di mais spinato.

– Sabato 10 ottobre, dalle 14 alle 16: "La filiera del mais spinato di Gandino", visite guidate al mulino dell’azienda agricola di Clemente Savoldelli a Gandino in via Innocenzo XI, 48/c e all’impianto di produzione delle gallette dell’Azienda Agricola di Adriano Galizzi a Leffe in via Pezzoli d’Albertoni, 101.

– Sabato 10 ottobre alle 16 all’auditorium comunale si tiene l’inaugurazione della "Mostra fotografica con gli amici del Cai". L’iniziativa è promossa da Cai Leffe. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.comune.leffe.bg.it.

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre, dalle 14 alle 19 si tiene l’apertura del museo del tessile con la possibilità di visite guidate. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.museodeltessile.it

– Sino a domenica 1° novembre negli spazi di piazzetta Francesco Servalli è possibile visitare la mostra fotografica che RadiciGroup dedica al suo fondatore, Gianni Radici, di cui ricorre quest’anno il decennale della scomparsa. Un percorso tra immagini che parlano di momenti di vita imprenditoriale, di famiglia, di amore per l’Altro. Ritratti che raccontano di amicizia, passione per lo sport. Di profonde “radici” nel territorio di origine. Un’installazione fotografica che si inserisce nell’ambito di una più ampia iniziativa culturale voluta da RadiciGroup e realizzata in collaborazione con storylab (progetto di raccolta di fotografie per raccontare la storia dei luoghi e delle loro trasformazioni, le tradizioni e vissuti personali): creare uno spazio fotografico digitale interamente dedicato a Gianni Radici. Una sezione del Fondo Archivistico Radici, alimentata da tutti coloro che hanno conosciuto Gianni Radici, e che di lui e delle sue aziende hanno conservato ricordi fotografici. La mostra, che rimarrà fruibile tutti i giorni e senza limitazioni d’orario ospiterà circa una quarantina di scatti unitamente ad una serie di testimonianze multimediali – video, fotografie digitali, riproduzioni grafiche e contenuti descrittivi e poetici – legati e dedicati a Gianni Radici, al suo mondo familiare e imprenditoriale.

LOVERE

– Sino a domenica 11 ottobre prosegue la settima edizione della festa enogastronomica "Sapori d’ottobre", con servizio di cucina tipica locale e intrattenimento musicale. L’iniziativa, promossa dalla Nuova ProLoco Lovere,con il patrocinio del Comune di Lovere, si tiene ai Giardini Fanti d’Italia (vicino alle piscine comunali). Il programma prevede: tutte le sere cena alle 19; sabato e domenica pranzo alle 12; sabato sera menù dello chef Mauro Spelgatti e karaoke con Zio Claudio; sabato e domenica caldarroste tutto il giorno. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare la Nuova ProLoco Lovere, chiamando il numero 331.6783153, inviando un’e-mail nuovaprolocolovere@gmail.com e il sito internet www.nuovaprolocolovere.it.

LUZZANA

– Sino al 10 gennaio 2016 al castello Giovanelli prosegue la mostra di scultura "Maternità", con opere di Piero Brolis e Alberto Meli. Il castello Giovanelli è in via Castello, 73. Il castello è aperto mercoledì dalle 14 alle 18:30, sabato dalle 9 alle 12:30 e domenica dalle 15 alle 18. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email a info@museoluzzana.it oppure consultare il sito internet www.museoluzzana.it;

MARTINENGO

– Domenica 11 ottobre si rinnova l’appuntamento con il Premio Arte Martinengo, concorso di pittura e scultura a premi che quest’anno sarà arricchito da una mostra di installazioni all’interno di ville e location martinenghesi “Genius Loci” che sarà inaugurata sabato 10 ottobre alle 18 con percorso guidato. L’iniziativa si tiene nel centro storico, sotto i portici e in piazza Maggiore dalle 8.30 alle 18, in concomitanza con la festa religiosa della Madonna della Fiamma. Il concorso è diviso in tre sezioni: Estemporanea, Contemporanea e Installazioni con premi in denaro per tutte le sezioni, da 300 a 800 euro.  Saranno cinque le opere premiate per la sezione estemporanea che, come da tradizione, avrà come tema il suggestivo borgo storico di Martinengo.  Saranno  inoltre premiate due opere della sezione contemporanea e, novità di quest’anno, un premio da 500 euro sarà riservato anche alla sezione installazioni. Il costo dell’iscrizione per tutte e tre le sezioni è di 15 euro; l’iscrizione va effettuata all’ufficio Iat Pro Loco di Martinengo di Via Tadino 1, oppure telefonando allo 0363.986031 o mandando una mail a info@martinengo.org . Per tutte le informazioni e il regolamento si veda il sito www.martinengo.org. Alle 17.30 verranno premiate le opere migliori scelte dalla giuria composta da: Marcello Bonomi (pittore e restauratore), Maurizio Bonfanti (artista), Milena Bellometti (artista e docente di pittura), Elisabetta Calcaterra (giornalista e critica d’arte), Don Giuliano Zanchi (segretario generale della fondazione "Bernareggi"), Luca Plebani (presidente Pro Loco Martinengo), Ferdinando Noris (critico d’arte),  Carlo Alberto Gobetti (pittore e critico d’arte). Durante la giornata sarà possibile visitare cinque prestigiose location con installazioni fuori concorso degli artisti: Italo Chiodi, Emanuele Dottori, Ferrario Freres, Clara Luiselli  ed Ezio Tribbia.

– Sino a domenica 11 ottobre proseguono gli appuntamenti con la settimana chitarristica italiana città di Martinengo. L’iniziativa, organizzata dalla città di Martinengo in collaborazione con l’associazione Bergamo Chitarra e la locale Pro Loco, si tiene all’ex monastero di Santa Chiara in via Allegreni, con ingresso libero. Sabato 10 ottobre, il programma propone: alle 20.30 "Novelletta italiana di storia chitarristica e liutaria" e alle 20.45 "Una chitarra e un flauto in duo" con Francesco Braggio, chitarra; Sara Franchini, flauto. Domenica 11 ottobre, invece, ci sono proposte per tutto l’arco della giornata. Dalle 9.30 alle 19 è possibile visitare la "Mostra continuo di Chitarre con Liutai italiani", esposizione di libri – cd – editoria chitarristica – collezionismo. Inoltre, alle 11.30 viene proposta una prova pubblica di chitarre di liuteria con Massimo Agostinelli. Quindi, dalle 12.30 alle 14.45 ci sarà la pausa pranzo con menù chitarristico in locale convenzionato, mentre dalle 15 alle 19 conferenze e concerti con artisti e studiosi del liuto e della chitarra tradizionale. Il cartellone prevede: alle 15 il recital del duo chitarristico Dario Dal Fante – Gianantonio Rossi, alle 16 la presentazione del libro "La progettazione della chitarra classica" di Mario Garrone e Giuseppe Cuzzucoli; alle 16.30 il recital del duo chitarristico Massimo Agostinelli – Rossella Rezzolla; alle 17.30 "L’Ottocento in duo", recital con strumenti originali con Roberto Noli – Luca Soattin e a seguire rinfresco offerto dalla Pro loco di Martinengo.

NEMBRO

– Sabato 10 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30 alla sala Rovere della biblioteca si tiene il seminario “Donne immigrate e lavoro di cura familiare” organizzato dalla commissione “Cristina Birolini”. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica servizi.persona@nembro.net.

– Sabato 10 ottobre alle 16.30 alla biblioteca centro cultura di Nembro si rinnova l’appuntamento con "I sabati favolosamente russi". Viene proposto "La bella Vassilissa", racconto animato e laboratorio a tema per bambini dai 3 ai 7 anni all’interno della rassegna “Tutti pazzi per Malevic", promossa in occasione della mostra "Malevic" alla Gamec di Bergamo.

– Sino al 19 dicembre, ogni sabato dalle 16.30 alle 18.30: apertura del museo Mupic – Museo delle pietre Coti, a Nembro in via Ronchetti, 29. L’ingresso è libero. È possibile organizzare visite guidate per gruppi o laboratori didattici per scuole previo appuntamento. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035471362, inviare un’email a mupic@nembro.net oppure consultare il sito internet www.mupic.nembro.net.

– Domenica 11 ottobre, dalle 7.30 alle 10.30, alla sala della comunità (sopra la sede Avis e Aido) si rinnova l’appuntamento con "Prevenzione diabete e colesterolo". L’iniziativa è promossa da Avis Nembro ogni seconda domenica del mese per tutto il 2015. Nell’occasione, è possibile sottoporsi a prova della glicemia, del colesterolo, della pressione arteriosa, ossigenazione del sangue e verifica del peso corporeo. Si ricorda che per il test del diabete è importante presentarsi a digiuno oppure due ore dopo aver mangiato.

– Domenica 11 ottobre alle 16 all’auditorium Modernissimo va in scena lo spettacolo per bambini “Ambiente – processo al riscaldamento globale” dai 10 anni, all’interno di “Bergamo Scienza” I testimoni, come Wegener, Darwin, un difensore della foresta Amazzonica, orsi polari e bruchi, cercheranno di analizzare le diverse problematiche legate alla sostenibilità, alle scelte economiche e politiche con l’obiettivo di rendere il pubblico più consapevole, stimolando riflessioni, comportamenti e scelte sostenibili.

– Sino al 15 ottobre, alla sala Rovere della biblioteca centro cultura è possibile visitare la mostra di illustrazioni "Il mondo di Anna Laura Cantone”. L’esposizione è visitabile negli orari di apertura della biblioteca, da lunedì a sabato dalle 9 alle 12.30, da lunedì a venerdì dalle 14 alle 19 e sabato dalle 14 alle 18; mercoledì, giovedì e venerdì dalle 20 alle 22.30. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035.471370.

ONETA

– Domenica 11 ottobre alle 15 è possibile effettuare visite guidate lungo la via Mercatorum da San Giovanni Bianco a Oneta. Il ritrovo è alla ex caserma dei Carabinieri a San Giovanni Bianco. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email a mercatorum.priula@gmaillcom, accedere alla pagina Facebook "Polo culturale Mercatorum e Priula" oppure chiamare il numero 034543479 (da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18). Il progetto è promosso in collaborazione con i Comuni di Camerata Cornello, Dossena e San Giovanni Bianco.

– Sino al 25 Ottobre al museo Etnoscienza di Oneta è possibile visitare la mostra di apparecchi riceventi e trasmittenti. Cento pezzi divisi in sezioni. Un secolo di storia visto dagli occhi della radio dagli anni ‘20 agli anni ‘70. L’esposizione è aperta tutte le domeniche dalle 14 alle 18. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035.707117 oppure consultare il sito internet www.museoetnoscienzaoneta.it.

ORNICA

– Sabato 10 ottobre, all’Albergo Diffuso in via Roma 1, dalle 19.30: "Cena con castagne e patate" con piatti a base di castagne della Valle brembana e le patate del territorio di Ornica. Per avere ulteriori informazioni e per effettuare prenotazioni è possibile chiamare il numero di telefono 3454108538, inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica info@albergodiffusoornica.com oppure consultare il sito internet www.albergodiffusoornica.it.

PIAZZA BREMBANA

– Sino al 31 ottobre allo studio fotografico Raffaella Passerini, in via Roma, 14, è possibile visitare la mostra fotografica "The World At the Mirror", con fotografie di Mirko Giudici. L’esposizione è aperta dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 (chiusa domenica e lunedì). PONTE NOSSA – Sino al 30 ottobre all’Artestudio Morandi è possibile visitare la mostra "Sintassi dei frammenti” – giornata del contemporaneo". L’inaugurazione è sabato 10 ottobre alle 10. L’esposizione è aperta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero di telefono 339 6638515 oppure inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica morandiem@tin.it.

PONTIROLO NUOVO

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre prosegue la 12esima edizione di "Festinforma" a Fornasotto di Pontirolo, nell’ampia tensostruttura riscaldata. Sabato 10 ottobre il programma propone una serata di ballo e intrattenimento sulle note dell’Orkestra Mike Russo, mentre domenica 11 ottobre: alle 12.30 l’apertura della cucina e alle 21 la musica con "Non solo liscio": Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 3312893500 oppure consultare il sito internet www.fornasotto.it

PRADALUNGA

– Sabato 10 ottobre, alle 18 all’auditorium della scuola media "Paolo VI" in via Aldo Moro, 5 si tiene un incontro con lo scrittore Marco Peano. L’iniziativa rientra tra le proposte di "PresenteProssimo", festival dei narratori italiani. Presenta Raul Montanari, autore bergamasco e direttore artistico della manifestazione. Marco Peano è nato a Torino nel 1979. Si occupa di narrativa italiana per la casa editrice Einaudi. "L’invenzione della madre" (minimum fax 2015) è il suo primo romanzo ed è stato un successo di critica e pubblico. Annovera già diversi riconoscimenti: è vincitore del premio Volponi Opera Prima Stefano Tassinari; finalista al premio Letterario Massarosa; finalista al premio Segafredo Zanetti – Città di Asolo (in corso); finalista al premio Biblioteche di Roma (in corso); finalista al premio Letterario Giuseppe Berto 2015; finalista alla Coppa dei Lettori di Finzioni Magazine; e "Libro del mese di febbraio" votato dai lettori di Fahrenheit (Radio 3). Per avere ulteriori informazioni e per consultare il programma completo del festival è possibile visualizzare il sito internet www.presenteprossimo.it.

– Domenica 11 ottobre, al Parco degli alpini e all’oratorio di Cornale: "Castanea 2015", terza edizione della rassegna dedicata alla castagna e ai castagneti del Monte Misma. L’iniziativa, organizzata dall’associazione Castanicultori del Misma, si svolge durante tutto il mese di ottobre sul territorio di Pradalunga. Contestualmente, nella sala espositiva del Municipio – in via San Martino 24 – vi sarà una mostra sul castagno aperta al pubblico tutti i sabato mattina dalle 9 alle 12. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica castanicoltorimisma@gmail.com   

PREDORE

– Sino a domenica 11 ottobre al porto Ponecla si tiene la 51esima edizione della castagnata, festa gastronomica dedicata alla castagna con servizio cucina. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero di telefono 349 141006.

PRESEZZO

– Sino al 15 novembre al Palazzo Furietti Carrara in via Vittorio Veneto 1295 è possibile visitare la mostra collettiva di pittura "Alimentiamo la cultura". L’esposizione è aperta venerdì dalle 19.30 alle 21.30; sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare PromoIsola inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica promoisola@isolabergamasca.com

RANICA

– Sabato 10 ottobre è in programma una serata musicale all’insegna del discofunk con "Dr. Funkestein". L’ingresso con consumazione è di 10 euro.

RIVA DI SOLTO

– Sabato 10 ottobre alle 20.30 al teatro dell’oratorio San Giovanni Bosco si tiene "La bottega dei Selva, maestri intarsiatori di marmo", conferenza storico-artistica sulla famosa famiglia di intagliatori e la loro bottega tanto attiva nelle terre del Sebino. Per la prima volta verranno presentati gli studi relativi alla produzione delle maestranze dei Selva e ai rapporti con la bottega dei Fantoni: una serata che unisce la storia all’arte e alla devozione.

ROMANO DI LOMBARDIA

– Sabato 10 ottobre alle 21 all’auditorium di Palazzo Rubini va in scena lo spettacolo “La magia della voce. Dal dramma al melodramma” con l’attore Edoardo Siravo  e il baritono Marzio Giossi. Il biglietto di ingresso è di 15 euro per il primo settore e di 10 euro per il secondo settore.

– Sino all’11 ottobre alla sala della Rocca è possibile visitare l’esposizione delle stampe restaurate della collezione personale del tenore Rubini. La mostra è aperta sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 con ingresso libero.

ROVETTA

– Domenica 11 ottobre alla frazione San Lorenzo dalle 7.30 alle 22.00, è in programma la "Festa de La Mare", con stand dagli svariati generi merceologici.

SAN GIOVANNI BIANCO

– Domenica 11 ottobre alle 15 è possibile effettuare visite guidate lungo la via Mercatorum da San Giovanni Bianco a Oneta. Il ritrovo è alla ex caserma dei Carabinieri a San Giovanni Bianco. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’email a mercatorum.priula@gmaillcom, accedere alla pagina Facebook "Polo culturale Mercatorum e Priula" oppure chiamare il numero 034543479 (da mercoledì a domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18). Il progetto è promosso in collaborazione con i Comuni di Camerata Cornello, Dossena e San Giovanni Bianco.

SAN PELLEGRINO TERME

– Sabato 10 ottobre dalle 14 alle 19 e domenica 11 ottobre dalle 10 alle 19: apertura del Casinò. Il biglietto di ingresso è di 7 euro. È possibile prenotare visite di gruppo anche nei giorni feriali. Per avere ulteriori informazioni e per prenotazioni è possibile chiamare il numero di telefono 3711465312 oppure inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica associazioneoter@gmail.com.

SARNICO

– Sabato 10 settembre alle 21 alla chiesa parrocchiale di Sarnico si tiene "Note d’acqua", incontro tra musica e poesia per celebrare l’acqua. La serata propone: concerto Wassermusik, la musica dell’acqua, di Georg Friedrich Händel. Si esibisce un’orchestra di fiati e archi. L’iniziativa rientra tra le proposte di "Molte fedi sotto lo stesso cielo", la rassegna culturale promossa dalle Acli provinciali di Bergamo.

– Domenica 11 ottobre allo Specchio Lago fronte lidi si tiene la regata velica – 22esimo campionato Invernale del Sebino – Prima giornata". Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035 911710 oppure consultare il sito internet www.circolovelicosarnico.it

– Sino a domenica 11 ottobre alla torretta civica di via Buelli è possibile visitare "Finalmente il sole – Verso l’autonomia e l’emancipazione", esposizione fotografica e artistica che documenta il percorso riabilitativo degli ospiti del comunità riabilitativa alta assistenza – Cra di Sarnico. Il programma propone la proiezione di un video “Fotostoria” e la visita all’esposizione dei lavori realizzati dagli ospiti del Cra con la guida di maestri d’arte. L’evento organizzato dalla Comunità Riabilitativa Alta Assistenza di Sarnico, Nell’ambito di una serie di iniziative, raccolte a formare un progetto che prende il nome “UtilMente”, in collaborazione con il comune di Sarnico, in accordo con l’azienda ospedaliera Bolognini di Seriate e la regione Lombardia. La mostra è aperta da lunedi a venerdi dalle 16 alle 18; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

– Sino al 31 ottobre, alla pinacoteca Bellini è possibile visitare la mostra "Le opere e i giorni – Sarnico tra collezionismo artistico e tradizione popolare". L’esposizione si inserisce nel circuito dell’expo milanese intorno al tema del cibo e diventa, al contempo, occasione per la valorizzazione delle tradizioni sarnicensi. In parternariato con l’accademia Carrara di Bergamo, la pinacoteca Gianni Bellini esibirà una curata selezione di nature morte e scene di genere, nonchè l’ultima sezione della donazione Gianni Bellini alla municipalità di Sarnico.

SCANZOROSCIATE

– Sino al 19 dicembre al "Salotto del Moscato – Enoteca Consortile", la nuova sede del Moscato di Scanzo che trova dimora nella villa Galimberti al civico 36/38 di via Colleoni, nel cuore del centro storico di Scanzo, prosegue l’iniziativa "Il sabato del produttore". Un salotto dove potersi immergere nella cultura del vino. Aperto dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e il sabato dalle 9 alla 12.30 e dalle 15 alle 19. Un’opportunità per avvicinarsi al mondo del Moscato di Scanzo e ai suoi produttori. Ogni sabato sarà possibile degustare Moscato di Scanzo di una specifica etichetta accompagnato con stuzzichini e abbinamenti vari. Il “Sabato del produttore” è a ingresso libero e non è necessaria alcuna prenotazione. Per informazioni: http://enotecamoscatodiscanzo.com/

– Sino a domenica 11 ottobre si rinnova l’appuntamento con la tradizionale castagnata a Scanzo.

SERIATE

– Domenica 11 ottobre, dalle 14.30 alle 16 e dalle 16.15 alle 17.45 all’istituto di istruzione secondaria superiore "Ettore Majorana" si tiene il percorso "Spaziando". Presenza ormai tanto pervasiva da risultare quasi invisibile, le telecomunicazioni fanno parte della nostra vita e del nostro modo di rapportarci al mondo. Per questo è importante esserne utenti consapevoli. Dai suoni alle onde radio, un viaggio con gli studenti del Majorana, lungo i fili visibili e invisibili che avvolgono il nostro mondo, trasportano i nostri pensieri e spesso li determinano. Diamo un’occhiata “dentro” i nostri telefonini e lettori mp3, e cerchiamo di capire che la facilità e l’immediatezza con cui navighiamo in rete ha, alle spalle, una lunga e affascinante storia di uomini, idee e problemi. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 ai 14 anni.

– Domenica 11 ottobre, dalle 16.15 alle 17.45 all’istituto di istruzione secondaria superiore "Ettore Majorana" ci sono ancora posti disponibili per partecipare "App…untamento con l’informatica". L’iniziativa offre la possibilità di calarsi nei panni di un militare tedesco, nel mondo della cifratura di messaggi con una ricostruzione fedele, anche se elettronica e non meccanica, della storica macchina Enigma. Immagini, filmati e riproduzioni di documenti d’epoca, condurranno i partecipanti nell’atmosfera cupa e misteriosa che aleggiava durante la trasmissione di messaggi nazisti nella seconda guerra mondiale. Si entrerà, poi, nel mondo delle app, sempre più presenti nella vita quotidiana di tutti noi e, in modo particolare, ricercate e apprezzate dai giovani fin dalle scuole medie, se non dalle elementari. La loro diffusione è di fatto illimitata grazie alla tecnologia mobile disponibile in modo capillare con gli smartphones e/o i tablets. Gli studenti guideranno i visitatori in un percorso di sviluppo attivo rispetto a questa realtà ormai consolidata e presente nella vita di ciascuno di noi. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 12 ai 14 anni.

SOLTO COLLINA

– Domenica 11 ottobre al parcheggio sotto il municipio si rinnova l’appuntamento con la tradizionale castagnata alpina.

SOLZA

– Sabato 10 ottobre dalle 16 alle 18 a, castello Bartolomeo Colleoni si tiene ‘La forza della natura’ laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni a cura di Artemisia. Cos’è una scultura? L’iniziativa condurrà i partecipanti alla scoperta del mondo della scultura e prendendo ispirazione dagli artisti della Land Art, particolarmente legati alla natura e all’ambiente, sarà possibile realizzare composizioni con materiali naturali come foglie, sassi e rami. Per la partecipazione è previsto un contributo di 3 euro, con iscrizione alla biblioteca di Solza (massimo 15 iscritti). Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero di telefono 0354948138, inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.solza.bg.it.

– Sino al 18 ottobre il Comune di Solza propone la mostra ‘La Forza della fragilità", presenza scultoree nel Castello di Solza. "La Forza della fragilità" è il titolo della mostra che evoca il dualismo della cultura orobica, possente nei secoli, ma nella necessità di essere continuamente curata e accudita. Lo si fa attraverso le opere di sette scultori contemporanei. L’esposizione è aperta da martedì a venerdì dalle 16 alle 19,30; sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30. L’ingresso è gratuito. Per avere ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 035-4948138 oppure inviare un’email abiblioteca@comune.solza.bg.it.

SOTTO IL MONTE GIOVANNI XXIII

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre: "Festa liturgica di San Giovanni XXIII". Sabato 10 ottobre il programma propone: alle 20.30 il concerto pianistico del maestro Giuseppe Devastato, nella parrocchia di San Giovanni Battista, e alle 22 spettacolo pirotecnico. Domenica 11 ottobre, invece: alle 9 inaugurazione del sentiero "Papa Giovanni XXIII" alla piazza Santa Maria in Brusicco; alle 12.30 pranzo della comunità al Palatenda su prenotazione (contattare Pro Loco chiamando il numero 3669301932 oppure inviando un’email all’indirizzo di posta elettronica proloco.sottoilmonte@gmail.com); balli folcloristici con l’associazione "La tana delle tradizioni"; alle 16 celebrazione della messa in parrocchia presieduta dal vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi, e processione al Giardino della pace. Per tutta la giornata saranno allestite bancarelle in piazza Santa Maria e in via don Rebuzzini.

TAGLIUNO

– Sino a domenica 11 ottobre prosegue la castagnata promossa dal gruppo Alpini all’oratorio di Tagliuno. Nella tensostruttura riscaldata si potranno gustare caldarroste, il tradizionale piatto d’autunno (salamella, pancetta, formaggio fuso e polenta), costine, strinù, patatine e la pizzeria con forno a legna, il tutto allietato da buona musica. I piatti speciali sono baccalà, trippa e pizzoccheri. Domenica alle 12.30 è possibile partecipare al pranzo con menù alpino su prenotazione, chiamando Gianluca al numero 3461800949. Tutte le sere tombola con premi.

TORRE BOLDONE

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre Avis e Aido di Torre Boldone promuovono la 40esima festa della castagna, all’oratorio parrocchiale "Don Carlo Angeloni". Sabato 10 ottobre il programma prevede: alle 18 l’inizio della festa con la distribuzione di caldarroste, cotechini, panini e trippa (dalle 19 fino a esaurimento), innaffiati da buon vino; e dalle 19 serata danzante con il duo "Ivan e Lara". Domenica 11 ottobre, invece: alle 14.30 ripresa della festa, alle 17 tombolata e serata danzante con il duo "Gabri e Paolo".

TRESCORE BALNEARIO

– Sabato 10 ottobre, dalle 15 alle 16.15 ad Abf-Cfp di Trescore Balneario, in via Chiesa 12 ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Ehi ra.ga. L’essenzialità della comunicazione della tecnologia del passato". La radio a galena è stato il primo vero radioricevitore allo stato solido in uso prima dell’avvento delle valvole elettroniche. Infatti, Guglielmo Marconi impiegò uno di questi ricevitori durante l’esperimento di trasmissione transoceanica. Durante il laboratorio, i partecipanti potranno costruire un semplice apparecchio radio, capirne il funzionamento e apprendere come avviene la propagazione delle onde elettromagnetiche anche attraverso la realizzazione di semplici esperimenti. Al termine verrà consegnato un opuscolo riassuntivo dell’esperienza vissuta. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 13 anni in su.

– Domenica 11 ottobre, dalle 9.30 alle 10.45 ad Abf-Cfp di Trescore Balneario, in via Chiesa 12 ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Ehi ra.ga. L’essenzialità della comunicazione della tecnologia del passato". La radio a galena è stato il primo vero radioricevitore allo stato solido in uso prima dell’avvento delle valvole elettroniche. Infatti, Guglielmo Marconi impiegò uno di questi ricevitori durante l’esperimento di trasmissione transoceanica. Durante il laboratorio, i partecipanti potranno costruire un semplice apparecchio radio, capirne il funzionamento e apprendere come avviene la propagazione delle onde elettromagnetiche anche attraverso la realizzazione di semplici esperimenti. Al termine verrà consegnato un opuscolo riassuntivo dell’esperienza vissuta. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 13 anni in su.

TREVIGLIO

– Sabato 10 ottobre, dalle 15 alle 16.30 all’istituto "Archimede" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Arduino: alla scoperta del’open-source". Verranno spiegati i rudimenti di progettazione hardware e software, attraverso una scheda che consente di connettersi al mondo reale. Con pulsanti, luci, suoni e fotocellule si potrà scoprire come nascono e come funzionano i dispositivi che ci circondano. Non mancherà poi una riflessione sul mondo open-source e sulla libera circolazione del sapere. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblica dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, dalle 15 alle 16.30 all’istituto "Archimede" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Camme, alberi a camme e altro ancora…". Cosa sono le camme? Come funzionano? Verrà presentato un disegno in Cad 3D di un meccanismo a camma (con animazione), con cenni alla progettazione, ai problemi meccanici delle camme e al loro ciclo di lavorazione. Sarà possibile utilizzare semplici meccanismi a camme e di assistere a dimostrazioni, fatte da studenti dell’istituto “Archimede”, di disegno di camme al PC. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dagli 11 ai 18 anni.

– Sabato 10 ottobre, dalle 15 alle 16.30 all’istituto "Archimede" ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Luce e chimica". Quale relazione esiste tra luce e chimica? La visione ha a che fare con la chimica, ma anche la fotografia, la fluorescenza, la fosforescenza, la chemiluminescenza e la bioluminescenza. La luce può essere usata per catalizzare reazioni chimiche, per ridurre l’inquinamento e per produrre corrente elettrica con le nuove celle fotovoltaiche organiche. Il laboratorio mette in luce alcuni aspetti della radiazione elettromagnetica e l’utilizzo che se ne fa in campo analitico, sia qualitativo che quantitativo. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, dalle 19 in piazza Manara: "Val Seriana e Val di Scalve in piazza a Treviglio", per conoscere la natura, l’arte, i comprensori sciistici, la gastronomia e le tradizioni delle due Valli bergamasche. Oltre a degustazioni gratuite sarà possibile acquistare i prodotti tipici del progetto "Sapori seriani" e "Delizie di Scalve" e avere informazioni turistiche sul territorio.

– Domenica 11 ottobre prosegue "Treviglio per Bergamoscienza – Scienza in palcoscenico". Il programma prevede, dalle 15 alle 18, la possibilità di visitare la mostra "Camme, alberi a camme e altro ancora", al museo Explorazione in piazza Cameroni, 3.

– Sabato 10 ottobre, alle 21 all’auditorium Teatro Nuovo in piazza Garibaldi va in scena lo spettacolo “Le nuove avventure dei Musicanti di Brema” che rilegge la celebre favola in chiave contemporanea, soffermandosi sul tema dell’accettazione della diversità legata agli spostamenti per ricerca di un luogo migliore dove vivere e ricostruire il proprio futuro. Con l’esibizione si chiude la 20esima edizione della rassegna teatrale “Vicoli – Festival dei Teatri della Gera d’Adda” organizzata da Tae Teatro con il patrocinio del Comune di Treviglio, di Rivolta d’Adda, di Brignano Gera d’Adda e con il sostegno di Fondazione della Comunità Bergamasca Onlus. Dopo aver animato per tutta l’estate il territorio con molte proposte artistiche di qualità soprattutto dedicate alle famiglie, la rassegna saluta il suo pubblico con uno spettacolo adatto a bambini e adulti, grazie alla specifica ricerca artistica condotta dagli artisti ospiti: Teatro dei Due Mondi. La compagnia, punto di riferimento nel teatro di ricerca italiano – che ha riscosso successo anche all’estero – sottolinea la propria attenzione sull’aspetto pedagogico teatrale attraverso la sperimentazione di linguaggi originali e dal forte impegno sociale. Il biglietto di ingresso è di 10 euro (intero), ridotto a 7 euro con tessera Tae Teatro. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.taeteatro.org.

– Domenica 11 ottobre, dalle 15 alle 18 al museo civico di Treviglio è possibile visitare la mostra-laboratorio "Scienza in vetrina – Museo interattivo e mostra sulle camme". Le circa 60 postazioni presenti al museo, nella sua sezione interattiva, consentono una vasta panoramica dei diversi ambiti della fisica. Verrà messo in funzione il pendolo di Focault di recente istallazione: la breve illustrazione dell’esperimento e la sua attuazione costituiscono ancora una delle più affascinanti esperienze fruibili in ambito scientifico. Una sezione del museo è dedicata alle camme, con cenni storici, principi di funzionamento e postazioni interattive. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza".

– Domenica 11 ottobre, dalle 15 alle 18 al museo civico di Treviglio è possibile visitare la mostra-laboratorio "Scienza in vetrina – Camme, alberi a camme ed altro ancora…". Dopo una breve storia introduttiva delle camme, se ne descriverà il principio di funzionamento e i vari tipi nonché alcune applicazioni. Sarà presentato un disegno in Cad 3D di un meccanismo a camma (con animazione) e saranno fatti cenni alla progettazione, ai problemi meccanici delle camme e al loro ciclo di lavorazione. È previsto un laboratorio dove ci sarà la possibilità, da parte dei visitatori, di utilizzare semplici meccanismi a camme e di assistere a dimostrazioni, da parte di studenti dell’I.I.S. “Archimede”, di disegno di camme al computer. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza".

– Domenica 11 ottobre, dalle 15 alle 18 al museo civico di Treviglio è possibile visitare la mostra-laboratorio "Scienza in vetrina – Scienza in palcoscenico!". In questo laboratorio la biologia si intreccia con la fisica e la chimica entrando nella vita quotidiana senza accorgersene.

– Domenica 11 ottobre alle 21 all’auditorium Teatro Nuovo va in scena il saggio conclusivo del corso avanzato della scuola di teatro organizzata da Tae Teatro, un percorso formativo di approfondimento sulle tecniche attorali, che mira alla creazione di uno spettacolo simulando l’attività di una compagnia professionista. “Il Posto delle Patate” è liberamente tratto dall’omonimo geniale testo di Georges Perec del 1974 che, tra richiami al Teatro dell’Assurdo e influssi Esistenzialisti si interroga sulla condizione umana attraverso le affabulazioni di alcuni personaggi richiusi in una stanza, intenti a sbucciare patate. Il biglietto di ingresso è di 5 euro. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.taeteatro.org.

– Sino al 6 novembre prosegue la 28esima edizione del concorso fotografico "Fotogramma d’oro", promosso dal gruppo fotografico "Terza Immagine". Il concorso, rivolto a tutti i fotografi, dilettanti e professionisti, prevede tre sezioni: "Expo", "Bianco/nero a tema libero" e "Colori a tema libero". Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/Gruppo-Fotografico-Terza-Immagine-1416547648637256/timeline/?ref=page_internal

TREVIOLO

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre il gruppo Alpini di Treviolo promuove la "Grande castagnata" alla casa Alpina in via Bainsizza in località Roncola di Treviolo. L’iniziativa si tiene sabato 10 ottobre dalle 15 e domenica 11 ottobre dalle 10, con caldarroste, cotechini, patatine fritte, trippa, stracotto d’asino o arrosto con polenta e polenta con funghi e formaggi. Il tutto accompagnato da buon vino. Nel pomeriggio di domenica, per i bambini, intrattenimento con i cavalli pony della scuderia Ferrari. – Domenica 11 ottobre, dalle 10 alle 11.30 alla biblioteca comunale è possibile visitare la mostra-laboratorio "Tavolino, apparecchiati!". Una divertente lezione-spettacolo con ingredienti inattesi. I commensali di turno saranno due cantanti, una biologa e una home stylist. Alcuni tavolini saranno apparecchiati per capire le mode e gli usi della tavola. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 14 anni in su.

URGNANO

– Sabato 10 e domenica 11 ottobre a Urgnano si tiene il raduno regionale degli artiglieri e si celebra il 15esimo anniversario di fondazione della sezione “Gino Benedetti”. La due giorni si apre sabato 10 ottobre alla sala conferenze della rocca di Urgnano dove, alle 20.30, si tiene una conferenza dal titolo “La grande guerra: ieri, oggi”. Intervengono il professor Marco Cimmino e altri storici e appassionati cultori di storia militare. Un’iniziativa promossa con la collaborazione della delegazione di Bergamo dell’associazione nazionale delle Voloire. Storia e memoria della prima guerra mondiale sono al centro anche della mostra ““L’Artiglieria Italiana nella Grande Guerra” allestita a cura di Danilo Ganzerla nella sala d’armi del castello di Urgnano sino a domenica 11 ottobre, con ingresso libero. L’esposizione è aperta da lunedì a venerdì, dalle 16 alle 19 (apertura straordinaria la mattina per le scuole); sabato e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Domenica 11 ottobre è la volta del raduno regionale degli artiglieri. Il programma della giornata prevede: alle 8.15 l’ammassamento nelle “aie” della rocca; il ricevimento delle autorità civili, militari e religiose, delle associazioni d’arma e dei cittadini; l’accredito dei radunisti, la distribuzione dei buoni pasto e del fascicolo informativo; e il rinfresco per tutti. A seguire, alle 9 si prosegue con l’alzabandiera al monumento dell’artigliere con i labari e le insegne presenti; alle 9.30 con il saluto di tutte le autorità; e alle 10 con l’inizio della sfilata. Lungo il percorso verrà effettuato l’alzabandiera con deposizione della corona d’alloro al monumento dei Caduti e omaggio floreale al cippo nel ‘parco delle Rimembranze. Quindi, alle 11 viene officiata la messa alla chiesa parrocchiale santi Nazario e Celso. Terminata la celebrazione, si continua con gli onori ai Caduti: alle 12.30, alla frazione Basella alzabandiera e deposizione di un omaggio floreale al monumento dei Caduti della Guerra di Liberazione. Rimanendo nella frazione Basella, alle 12.45, è possibile partecipare al rancio alla tensostruttura dei padri passionisti, mentre alle 18 le manifestazioni si concludono con l’ammaina bandiera. Allieteranno la giornata: il “Corpo Musicale Parrocchiale” di Urgnano e la “Fanfara Città dei Mille” di Bergamo.

VALBONDIONE

– Domenica 11 ottobre: "Sagra del formaggio e dei sapori seriani". Per l’intera giornata al piazzale del palazzetto dello sport, in via Pacati, stand con vendita e degustazione di formaggi, miele e prodotti tipici. Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.turismovalbondione.it oppure chiamare il numero di telefono 0346/44665.

– Domenica 11 ottobre si tiene la quinta apertura delle cascate del Serio dalle 11 alle 11.30, con possibilità di andare alla scoperta della cascata del serio accompagnati dalle guide alpini. È possibile scegliere tra due percorsi: il primo prevede la partenza dal palazzetto dello sport – Sentiero a destra del fiume Serio – Raggiungimento del Borgo di Maslana – Osservatorio a godere dello spettacolo dell’apertura della Cascata del Serio; il secondo partenza dal palazzetto dello sport – Comoda mulattiera seguendo il sentiero n. 305 con soste didattiche e culturali – Osservatorio a godere dello spettacolo dell’apertura della Cascata del Serio. Per partecipare alla visita guidata il costo è di 5 euro a persona, comprensivo di assicurazione Rct e accompagnamento guide alpine.

VERTOVA

– Domenica 11 ottobre: "Finchè respiro… respiro il mondo", camminata non competitiva organizzata in collaborazione con l’associazione Volontari e Sostenitori dell’hospice di Vertova. Il percorso è di 8 km, con quota di partecipazione di 4 euro, ridotta a 2 euro per i bambini fino ai 12 anni. Le iscrizioni si raccolgono dalle 13.30 alla sala polivalente della fondazione Gusmini, in via San Carlo, 30, mentre la partenza in gruppo è alle 14.30. Nel pomeriggio, alle 17 caldarroste con il gruppo degli Alpini Vertova-Colzate e Semonte. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare Alessio chiamando il numero di telefono 035.713577.

VILLA D’ALME’

– Domenica 11 ottobre, dalle 10 alle 12 si tiene l’apertura straordinaria del museo naturalistico "Sini", con visita libera. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 6 anni in su.

VILLA D’OGNA

– Sabato 10 ottobre dalle 14 alle 15.30 e dalle 15.30 alle 17 alla Radici Novacips Spa ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Alla scoperta della poliammide". Un’opportunità per scoprire la poliammide (o nylon) è un materiale altamente versatile, dalle elevate performance. Presente nella vita quotidiana in numerosissimi oggetti, dall’abbigliamento agli elettrodomestici, è il protagonista di un laboratorio che svelerà i segreti della produzione e lavorazione delle materie plastiche. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

– Sabato 10 ottobre, alle 20.30 all’auditorium dell’oratorio Beato Alberto si tiene la conferenza musicale “Alla tavola dei nostri avi”. Nel corso della serata si terrà uno spettacolo folkloristico dell’associazione culturale "Costom de Par", con l’intervento del relatore Giampietro Valoti e della cantante Maria Russell. L’iniziativa è promossa dalla Pro Loco di Parre e dall’associazione culturale "Il Testimone".

– Domenica 11 ottobre dalle 17 alle 18.30 alla Radici Novacips Spa ci sono ancora posti disponibili per partecipare al laboratorio "Alla scoperta della poliammide". Un’opportunità per scoprire la poliammide (o nylon) è un materiale altamente versatile, dalle elevate performance. Presente nella vita quotidiana in numerosissimi oggetti, dall’abbigliamento agli elettrodomestici, è il protagonista di un laboratorio che svelerà i segreti della produzione e lavorazione delle materie plastiche. L’iniziativa rientra tra le proposte di "BergamoScienza" ed è dedicata al pubblico dai 10 anni in su.

ZOGNO

– Sabato 10 ottobre, dalle 9.30 alle 12.30 al Green House di via Locatelli 111 si tiene una tavola rotonda sul tema "Mente e salute in Val Brembana: storia e prospettive". Intervengono rappresentanti di diverse istitutzioni, del privato sociale e delle associazioni. Nell’occasione, verrà allestita la mostra-mercato di prodotti artistici dalle diverse strutture psichiatriche del territorio.

– Sabato 10 ottobre alle 15 al museo della Valle di Zogno si tiene la presentazione del libro "Aria di Libertà 1793-1794", a cura di Claudio Gotti e Francesco Carminati.

– Domenica 11 ottobre, davanti alla chiesina della confraternita e nelle piazze della Valle Bremabana: "I ciclamini per la salute mentale – L’associazione ‘Aiutiamoli’ si fa conoscere".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.