BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lotta alla sclerosi multipla A Bergamo 50 piazze per la “Mela di Aism”

Sabato 10 e domenica 11 ottobre si rinnova l'appuntamento con "La Mela di Aism", iniziativa promossa dall'Associazione Italiana Sclerosi Multipla per sensibilizzare, informare e raccogliere fondi per la ricerca su questa malattia. Testimonial della campagna, che in città e provincia coinvolge 50 piazze, lo chef Alessandro Borghese.

Più informazioni su

Per i giovani con sclerosi multipla e per sensibilizzare tutti a sostenere la ricerca scientifica su questa malattia che in Italia colpisce 75 mila persone e per la quale non esiste una cura risolutiva, si rinnova l’appuntamento con "La Mela di Aism".

Lo chef Alessandro Borghese, volto della campagna, “anche quest’anno scende in 4000 piazze” sabato 10 e domenica 11 ottobre con oltre 280 mila sacchetti di mele per l’iniziativa di sensibilizzazione, informazione e raccolta fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla.

La manifestazione coinvolge anche 50 piazze di Bergamo e provincia e, in particolare, in città in via XX Settembre e alla EsseLunga di via San Bernardino, dalle ore 9 alle 18.

Si può dare il proprio contributo anche inviando un sms solidale al 45591 del valore di 1 euro per ciascun messaggio inviato da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e CoopVoce, sino a lunedì 12 ottobre. Inoltre, è possibile donare 2 euro con una chiamata allo stesso numero da rete fissa Vodafone e Twt e di 2/5 euro per ciascuna chiamata allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Alessandro Borghese testimonial della “Mela di Aism” 2015, evidenzia: “In cucina si può improvvisare, con la sclerosi multipla no. Per questo servono risposte concrete”. Lo chef ha voluto dare il suo sostegno all’Aism “perché un impegno così serio implica un’organizzazione altrettanto seria, che dia garanzie a chi la sostiene di trasparenza e affidabilità”.

L’iniziativa di solidarietà, svolta sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, è promossa da Aism – Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione – Fism, con il patrocinio di Pubblicità Progresso Fondazione per la Comunicazione Sociale.

Le persone colpite da sclerosi multipla in Italia sono 75 mila. Il 50% di loro sono giovani. La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale. Cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Colpisce per lo più i giovani tra i 20 e i 40 anni, nel pieno dei progetti di vita: è la prima causa di invalidità tra i giovani dopo gli incidenti stradali. In Italia si registra una diagnosi ogni 4 ore. La malattia si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona.

La “Mela di Aism“ nasce non solo per garantire sostegno alla ricerca sulla sclerosi multipla ma a far vivere tutti i progetti dell’associazione a supporto dei giovani con sclerosi multipla: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio, prodotti editoriali pensati per rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella loro vita quotidiana, sanitaria, sociale e lavorativa e un blog (www.giovanioltrelasm.it) dove tutti possono riconoscersi e “sentirsi a casa”.

La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone.

Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica, oggi, per garantire una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, trovare la causa della malattia e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino. Non solo. Ogni anno Aism mette a disposizione dei ricercatori un banco di ricerca di 3 milione di euro.

L’associazione è impegnata a promuovere e a dare spazio a giovani ricercatori che sempre di più aderiscono e partecipano ai bandi di ricerca e ai progetti speciali della Fism ( Fondazione Italiana Sclerosi Multipla). Dal 1987 a oggi Aism attraverso Fism ha finanziato 360 giovani ricercatori e il 76% continua a svolgere studi sulla sclerosi multipla. L’Aism, insieme alla sua Fondazione è l’unica organizzazione in Italia che da 45 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della malattia e dei bisogni delle persone che ne sono affette promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti.

Per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il link http://www.aism.it/index.aspx?codpage=2015_09_rf_mela_news

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.