BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uccise la figlia di 18 mesi prima di togliersi la vita: archiviata l’inchiesta

Il giudice per le indagini preliminari Bianca Maria Bianchi ha accolto la richiesta del pubblico ministero Franco Bettini e ha archiviato l'inchiesta sull'omicidio-suicidio del 20 aprile 2013 in un appartamento di viale Giulio Cesare

Più informazioni su

La 36enne Alessia Olimpo, alle prese con un disagio psicologico, ammazzò la figlia Elisa di 18 mesi con un coltellino prima di togliersi la vita con la stessa arma. Il giudice per le indagini preliminari Bianca Maria Bianchi ha accolto la richiesta del pubblico ministero Franco Bettini e ha archiviato l’inchiesta sull’omicidio-suicidio del 20 aprile 2013 in un appartamento di viale Giulio Cesare, a Bergamo.

La dinamica di quanto accaduto quel sabato pomeriggio, quindi, sarebbe chiara. Alle 18 Guido Calderoli, il nonno di Elisa, suona al campanello dell’appartamento del figlio Alberto, nipote del senatore bergamasco Roberto Calderoli. Due ore prima aveva lasciato la stessa abitazione con la moglie, erano stati a pranzo da Alessia e avevano trascorso il pomeriggio con la nuora e la nipote. Capitava spesso negli ultimi mesi che i parenti trascorressero molto tempo con Alessia, da quando aveva perso la madre un anno fa era caduta in una profonda depressione.

Al campanello non risponde nessuno. Guido chiama il figlio Alberto che sta seguendo un congresso dentistico a Riva del Garda, in provincia di Trento. Chiamano sul cellulare, bussano alla porta, suonano al campanello.

Dal quinto piano del palazzo non c’è nessuna risposta. Sono ore di ansia. Alberto rientra subito a Bergamo e alle 20.30 chiama la polizia e i vigili del fuoco. Dalla stazione di Dalmine arriva un’autoscala che permetta di raggiungere il terrazzo al quinto piano.

La portafinestra della stanza della bambina è socchiusa. Davanti agli occhi dei vigili del fuoco una scena drammatica: in una pozza di sangue giacciono Alessia e la piccola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.