BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palafrizzoni: “Multe alle moto sul piazzale della stazione sollecitate dai cittadini”

Secondo Palafrizzoni l'intervento è stato necessario a causa delle “pressanti” richieste da parte di alcuni cittadini, tra cui “un volontario della croce rossa, che ha segnalato agli agenti la sosta disordinata di molti motocicli sul piazzale".

Più informazioni su

L’amministrazione comunale di Bergamo interviene in merito alle sanzioni elevate dalla Polizia locale a tutti i motorini parcheggiati nella zona della stazione di Bergamo. Secondo Palafrizzoni l’intervento è stato necessario a causa delle “pressanti” richieste da parte di alcuni cittadini, tra cui “un volontario della croce rossa, che ha segnalato agli agenti la sosta disordinata di molti motocicli sul piazzale, tanto che sarebbe stato impossibile o quanto meno difficoltoso l’eventuale intervento di un mezzo di soccorso nell’area antistante la stazione ferroviaria”.

Pochi minuti dopo la pubblicazione degli articoli sui quotidiani online la Polizia locale ha giustificato l’azione repressiva con la presunta difficoltà di intervento da parte di un’ambulanza e la conseguente chiamata al comando da parte degli autisti. Dopo una rapida verifica con l’agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) è emerso che durante la mattinata nessuna ambulanza ha prestato servizio nella zona della stazione di Bergamo. E’ doveroso precisare inoltre che gli agenti hanno elevato le contravvenzioni partendo esattamente dalla parte opposta del piazzale rispetto alla zona ritenuta a rischio, dove non è stato rimosso nessun mezzo.

“Al Comando della Polizia Locale – commenta Sergio Gandi, Assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo – sono pervenute negli scorsi mesi diverse segnalazioni, sia da parte di cittadini, sia da parte di operatori del trasporto pubblico che transitano sul piazzale: tutte le segnalazioni lamentano la difficoltà o l’impossibilità del passaggio per via di sosta selvaggia di motocicli in zone caratterizzate da divieto di sosta”. “Gli stalli dedicati ai motocicli nell’area – prosegue Gandi – sono disponibili nei pressi della ciclostazione, sul lato sinistro del primo tratto di viale Papa Giovanni XXIII in direzione Bergamo Alta e in via Bono (numerosi di questi ultimi stalli risultavano ancora disponibili nella mattinata di oggi). L’Amministrazione comunale si sta comunque attrezzando per incrementare il numero di posti per motocicli nell’area della stazione, contestualmente all’incremento di posti auto nella zona (con la realizzazione del parcheggio Metropark) e ai futuri interventi per il miglioramento della mobilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da arpaleni

    sarebbe ora che iniziassero a multare anche le sempre più numerose moto parcheggiate sui marciapiedi (sempre che non vengano ritenute un elemento decorativo in aggiunta ai sempre più numerosi dehors che vi compaiono)

  2. Scritto da Laura

    i Vigili di Bergamo vadano a multare chi sosta in spazi adibiti alle moto davanti alle pensilinee pullman e diano le multe a chi sosta nelle aree sosta bus e facciano sgomberare tutti i barboni che infastidiscono studenti e lavoratori alla stazione SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  3. Scritto da 081

    Un modo come un altro per dire: “Abbonatevi al Metropark”?

  4. Scritto da Pluto

    Comportamento inqualificabile del comune e dei vigili. Visto che i posti sono insufficienti potevano prima mettere un biglietto di avviso e dal giorno dopo sanzionare. Ma prima c’é il dovere di creare posti sufficienti nei pressi e non a casa di dio.Vergogna vergogna vergogna.

  5. Scritto da Poggi.olini

    Chissa`perche´ i solleciti di intervento per divieto di sosta davanti al bar di via Corridoni cadono sempre nel vuoto………..

  6. Scritto da Quattropalle

    Che lavoraccio!

  7. Scritto da maurizio

    “Sosta in prossimità di passo carrale” questo il motivo delle multe. Ma per multare 150 moto io mi chiedo ma quanto cavolo e’ largo sto passo carrale

  8. Scritto da Cristina

    Se fosse vero, sottolineo se fosse vero, che molti cittadini compreso un volontario dell’ambulanza si fosse lamentato sarebbe bastato che i vigili si fossero trovati nel piazzale alle 6 del mattino e comunicarlo ai motociclisti.O l ‘obiettivo era incassare ? Ps domani dove parcheggiamo?

  9. Scritto da Guido

    Non solo in zona stazione- anche a tutti quelli sfrattati dalle bancarelle europee che si erano arrangiati in zone limitrofe – vedi tribunale / grazie vigili e vigilasse sempre zelanti/ grazie bancarelle europee . Grazie Comune che ha fato il pieno di cassa- chissà che ripari almeno le strade

  10. Scritto da bergamasco

    Siamo all’eccesso, la polizia che deve giustificarsi per aver svolto il proprio dovere.
    Se eleva sanzioni, proteste! Se non c’è, dov’è la municipale!
    Continuate a svolgere il Vs dovere e ad “insegnare” un po’ di educazione. Qualche metro a piedi agli italiani non fa male!!!

    1. Scritto da beppe

      @bergamasco:
      finalmente un commento ragionevole!
      ormai +è il paradosso che la polizia deve giustificarsi se fa rispettare le regole

  11. Scritto da lay

    Avete rifatto la piazza da poco, immagino che i solleciti ci fossero anche prima… Potevate pensare di fare piu parcheggi invece fare una cosi grande piazza..dove il verde e le persono sono lasciate a loro stesse.

  12. Scritto da Yori

    Gandi caro Gandi…ennesima sparata da mani dei capelli!!!
    Un pó di amor proprio…

  13. Scritto da tex

    fossi uno scooterista altro che imbrattare la fontana di locatelli !!!

  14. Scritto da gigi

    Abbiamo sollecitato tantissime volte il comando dei vigili e l’assessore alla sicurezza per le migliaia di auto in divieto transito in via per Orio in ZTL, ma senza avere alcun esito…Anche se c’è una strada che collega alla via Zanica che è quasi vuota. Abbiamo sollecitato l’assessore al Traffico per la segnaletica sulla Circonvallazione che fa pugni con il Codice della Strada, ma tutto tace…
    Si vede che anche i “solleciti” pesano in modo diverso…

    1. Scritto da willer

      Caro gigi chiedi cose troppo complicate…Vuoi mettere controllare una ZTL e litigare con automobilisti…Cambiare o modificare una segnaletica… costa lavoro… Multare i motorini con blocchetti pre compilati e sopratutto essere sicuri che i proprietari se ne stanno al lavoro (ore 9.00)…quindi niente beghe.. ma cosa c’è di più facile ! Oggi tutto come ieri…tra un paio di mesi… seconda passata e via tranquilli…

  15. Scritto da Maurizio

    Con i soldi sottratti facciano almeno i parcheggi per le moto e non per aumenti di stipendio