BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Musica dello spirito” Al via con i ritmi zingari degli Acquaragia Drom

Venerdì 9 ottobre a Nembro prende il via "Musica dello spirito", sezione musicale di "Molte fedi sotto lo stesso cielo", la rassegna culturale promossa dalle Acli provinciali di Bergamo. Si comincia sulle note zigane degli Acquaragia Drom.

Prende il via anche la sezione musicale di "Molte fedi sotto lo stesso cielo". All’auditorium Modernissimo di Nembro (piazza della Libertà, di fronte al municipio) saranno tre gli appuntamenti di “Musica dello Spirito”.

Come ogni anno, la rassegna culturale delle Acli provinciali di Bergamo fa spazio alla musica come linguaggio per parlare e riflettere sulla convivialità delle differenze.

Si comincia venerdì 9 ottobre, alle 20.45, con “Sulle strade del mondo. Musica dalle Province zingare d’Italia”.

I protagonisti della serata sono gli Acquaragia Drom, uno dei gruppi storici della musica popolare italiana, famosi per il proprio stile e per la capacità di creare spettacoli coinvolgenti, caratterizzati da canzoni e balli di tradizioni musicali diverse proposti nell’originale stile zingaro forgiato da loro stessi.

Si prosegue venerdì 16 ottobre, alle 20.45, con il concerto di “Les Nuages Ensemble. Musica Klezmer al femminile”. Il gruppo, di chiara formazione classica, è formato da quattro musiciste specializzatesi nella melodica, coinvolgente e accattivante musica klezmer, con l’intenzione di approfondire lo studio della storia, dello spirito e della cultura ebraica.

Infine, venerdì  23 ottobre, alle 20.45 è la volta di “Al Kafila” con  Jamal Ouassini Trio.  Al Kafila è uno spettacolo dove la musica e il canto s’incontrano per raccontare il fascino della molteplicità culturale che nei secoli si è depositata nel bacino del Mediterraneo. Il repertorio del trio propone musiche di tradizione classica e popolare di luoghi come il Medio Oriente, Egitto, Turchia e Maghreb, e composizioni originali del violinista Jamal Ouassini. E per chi volesse, prima di ogni serata, sarà possibile degustare alla Cooperativa Gherim un aperitivo solidale al prezzo di 5 euro.

I posti ancora disponibili sono pochi.

Il biglietto di ingresso ai concerti è di 10 euro per i possessori della Molte Fedi Card e per i giovani, e di 12 euro per gli altri, mentre l’abbonamento per tre ingressi è di 30 euro.  

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa di "Molte fedi sotto lo stesso cielo", alla sede provinciale delle Acli di Bergamo, in via San Bernardino, 59, chiamando il numero 035.210284, inviando un’email a moltefedi@aclibergamo.it oppure consultando il sito internet www.moltefedi.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.