BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Un anno di ufficio Europa Palafrizzoni quanti fondi è riuscito a portare a casa?”

Il 19 settembre 2014 è stato presentato il nuovo ufficio Europa del Comune di Bergamo, nato per permettere a Palafrizzoni di partecipare ai bandi lanciati dall'unione europea e rivolti ai Comuni. Stefano Benigni, Forza Italia, chiede quanti soldi sono stati portati a casa.

Il 19 settembre 2014 è stato presentato il nuovo ufficio Europa del Comune di Bergamo, nato per permettere a Palafrizzoni di partecipare ai bandi lanciati dall’unione europea e rivolti ai Comuni. Un obiettivo che fino a 12 mesi fa non è mai stato perseguito a causa di scarse competenze all’interno dell’amministrazione e all’occhio rivolto più al Pirellone piuttosto che a Bruxelles.

Ora il consigliere di Forza Italia Stefano Benigni chiede conto del lavoro svolto in un anno. Le due principali domande della sua interpellanza sono: “A quanti bandi abbiamo partecipato? Con quali esiti?”

“Più di un anno fa è stato presentato con orgoglio dal Sindaco Giorgio Gori il nuovo ufficio di Progettazione Europea del Comune di Bergamo il cui compito è quello di ottenere fondi europei necessari a generare nuovi investimenti per la città – spiega Benigni -. Ad oggi se ne sono perse le tracce. Mi domando quindi se questo sia l’ennesimo annuncio della Giunta di centrosinistra utile ad ottenere paginoni sui giornali, o se effettivamente qualche risultato concreto e tangibile è stato ottenuto per la città e per i cittadini. Ho presentato quindi un’interpellanza affinchè il Sindaco riferisca in Consiglio comunale del lavoro svolto da questo ufficio, la sua reale utilità e a quali bandi il Comune di Bergamo ha partecipato nell’ultimo anno. Negli ultimi mesi il Sindaco ha preso il vizio del suo amico Matteo Renzi: tanti annunci, pochi fatti. Questo ufficio, sulla carta, potrebbe essere determinante per convogliare fondi sul nostro territorio, mi auguro che nella realtà non resti il solito spot elettorale di questa amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano Magnone

    Prima di fare certi commenti e presentare ordini del giorno sarebbe bastato informarsi sugli uffici dei comuni più esperti. Si sconta il ritardo della giunta precedente, di cui forse Benigni ignora l’esistenza e il livello, per cui non è certo in un anno che si recupera. Le risorse peraltro sono interne, per cui nessun budget ad hoc. Direi persa una buona occasione per fare bella figura.

  2. Scritto da Paolo

    Si sa già da prima che queste trovate non stanno in piedi e sono inutili, solo che siccome paga Pantalone, le fanno lo stesso…. Complimenti!

  3. Scritto da Franco

    Io vorrei sapere in un anno e mezzo che sono in Consiglio, cos’hanno fatto i vari giovani del centrodestra, a parte gridare per polemiche sterili e infondate. Io ricordo solo proteste su presepi, verande, funivie urbane, senza scordare la polemica contro la polizia locale che, udite udite, osa fare multe e rimuovere dalla strada le auto in divieto di sosta. Non ho ancora capito se lo fanno per farsi notare, o se vengono sfruttati dai vecchi del partito per far casino senza esporsi.

  4. Scritto da mah...

    non so cosa abbia fatto il nuovo Ufficio del Comune in quest’ultimo anno… ma so di per certo che per stendere un progetto di respiro europeo, tra attesa dell’uscita del Bando “giusto”, costruzione del progetto, recupero della copertura economica e attesa dell’istruttoria per l’assegnazione dei contributi di anni ne servono minimo minimo un paio…

    1. Scritto da boh!

      almeno ci dicano a quali “progetti di respiro europeo” stanno lavorando da un anno, quali “Bandi” hanno analizzato per verificare che non erano quelli “giusti”, che senso ha istituire (e pagare) un ufficio apposta se non ci sono le coperture economiche, se hanno istituito qualche “istruttoria per l’assegnazione dei contributi”. Ci dicano almeno una cosa di sinistra….