BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spedizione punitiva su coetaneo: i Vot fermano 30 ragazzini arrabbiati

Solo l'intervento dei Vot ha sventato quello che poteva essere un pestaggio in piena regola: un gruppetto di una trentina di ragazzi era decisio a vendicare un torto subito nel pomeriggio di sabato e si era recato a Torre Boldone per affrontare un coetaneo.

L’aria con la quale si sono presentati a Torre Boldone lunedì 5 ottobre, scendendo da una corsa della Linea T1 della Teb, era quella di una spedizione punitiva a tutti gli effetti e solo l’intervento dei Vot, i volontari osservatori del territorio, ha evitato che la situazione potesse prendere una piega pericolosa.

Un gruppo composto da una trentina di ragazzi tra i 14 e i 18 anni, la maggior parte dei quali di origine straniera, è arrivato così nel paese dell’hinterland, deciso a vendicare probabilmente un torto subito nel pomeriggio di sabato durante una partita di calcio: un futile motivo, una rissa sugli spalti tra i genitori dei calciatori impegnati in campo che ha richiesto l’intervento anche delle forze dell’ordine.

Una volta scesi dal tram alla fermata di Torre Boldone, i ragazzi si sono subito diretti verso l’oratorio del paese, luogo dove erano sicuri di trovare il proprio coetaneo, obiettivo della “trasferta”, e dove hanno attirato anche l’attenzione del curato don Angelo Scotti.

Qui l’agitato gruppetto è stato però intercettato dai Vot, gruppo di sorveglianza istituito dall’amministrazione comunale per monitorare il territorio percorrendo costantemente le vie del paese: i volontari hanno sedato gli animi, convincendo la comitiva, non senza difficoltà e subendo anche qualche aggressione verbale, a rinunciare alle proprie cattive intenzioni e di fare rientro a casa.

Un intervento decisivo che, si spera, li abbia convinti a desistere per sempre dal loro intento.

Fabio Viganò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.