BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Nutri l’anima”: al via il 23° Festival Organistico internazionale di Bergamo

Prende il via Venerdì 2 ottobre, alle 21, nella Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo, la ventitreesima edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Bergamo”, con un concerto straordinario in occasione del 750° anniversario di fondazione della Misericordia Maggiore e del centenario di costruzione del monumentale organo Carlo Vegezzi Bossi 1915.

Più informazioni su

Prende il via venerdì 2 ottobre, alle ore 21, nella Basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo, la ventitreesima edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Bergamo”, con un concerto straordinario in occasione del 750° anniversario di fondazione della Misericordia Maggiore e del centenario di costruzione del monumentale organo Carlo Vegezzi Bossi 1915.

Il prestigioso appuntamento patrocinato da Expo2015 è affidato allo svedese Hans Fagius, fra i più illustri organisti del nostro tempo, noto per le innumerevoli registrazioni e le storiche interpretazioni Bachiane, nonché per l’attenta promozione della musica meno frequentata del periodo tardo romantico. In programma, oltre a musiche di Otto Olsson e Johann Sebastian Bach, spiccano la spettacolare Fantasia e Fuga sul nome B.A.C.H. di Max Reger ed il Tema e Variazioni di Marco Enrico Bossi, di colui cioè, che 100 anni fa inaugurò l’organo della Basilica.

Il concerto, approntato in collaborazione con la Fondazione MIA, è ad ingresso libero e gratuito. www.organfestival.bg.it

Per scaricare il libretto della manifestazione: http://www.organfestival.bg.it/download/Libretto_2015.pdf

VENERDI’ 2 OTTOBRE ALLE 21 – BASILICA DI SANTA MARIA MAGGIORE

Organista: Hans Fagius

Otto Olsson (1879-1964):

– Sonata in mi maggiore op.38 [1911]

• Allegro moderato;

• Meditation – Fuga (Andante lento);

• Final (Allegro con brio);

Johann Sebastian Bach (1685-1750):

da "L’Arte della Fuga” BWV 1080

– Contrapunctus I

– Contrapunctus III

– Contrapunctus IV da "I 18 Corali di Lipsia"

– Vor deinem Thron treht’ ich hiermit BWV668

Marco Enrico Bossi (1861-1925):

– Tema e Variazioni op. 115 [1899]

Max Reger (1873-1916):

– Canzona in mi bemolle maggiore op.65 nr. 9 [1902]

– Fantasia e Fuga su B.A.C.H. op. 46 [1900]

HANS FAGIUS

L’organista svedese Hans Fagius ha iniziato lo studio dell’organo con Nils Eriksson e Bengt Berg. Ha ottenuto il diploma di solista nel 1974 al Royal College of Music di Stoccolma con Alf Linder. In quello stesso anno ha fatto il suo debutto pubblico. Ha trascorso l’anno successivo a Parigi, studiando in privato con il famoso organista e compositore Maurice Duruflé. Importanti punti di partenza per la sua carriera concertistica sono stati i premi ai concorsi organistici internazionali di Lipsia 1972 e Stoccolma 1973, vinti quand’ancora era studente. 

Considerato fra i più eminenti concertisti europei, si è esibito anche in USA, Canada, Giappone, Australia e Korea. Il suo repertorio è vastissimo, dal barocco ai romantici. Ha al suo attivo l’esecuzione integrale bachiana in tre diverse occasioni (1980 – 1996 – 2007) oltre a quelle di Buxtehude, Franck, Alain, Brahms, Duruflè, Vierne (sinfonie).

In collaborazione con l’etichetta BIS, in oltre 30 anni ha effettuato innumerevoli registrazioni, tra cui l’integrale di Bach, le sinfonie di Widor, l’omnia di Duruflè, gran parte delle musiche di Saint-Saëns e Karg-Elert.

Per un CD su Liszt ha vinto nel 1981 il Grand Prix du Disque Liszt di Budapest. Produzioni più recenti includono una registrazione con la musica di compositori danesi romantici, G.P.E. Hartmann e Niels Wilhelm Gade (Dacapo) e un CD sull’organo restaurato, nella Leufsta Bruk, Svezia (Musica Redeviva). Inoltre ha inciso opere di Otto Olsson, il più noto di tutti i compositori d’organo svedesi, l’integrale delle opere per organo di Zoltán Kodály, e diversi album in duo con artisti come David Sanger, organo; Mats Jansson, pianoforte; Rolf Leanderson, baritono; e Gunilla von Bahr, flauto. Hans Fagius è professore d’organo alla Royal Danish Academy of Music, una collaborazione che ha avuto inizio nel 1989, dopo diversi anni trascorsi come insegnante d’organo presso le Facoltà di Musica di Stoccolma e Göteborg. Ha al suo attivo numerose masterclass in prestigiose istituzioni (in particolare ad Haarlem, Olanda), ed è regolarmente membro di giuria in concorsi organistici internazionali (St.Albans, Odense, Calgary, Dallas, Lahti, Erfurt, Lipsia). Nel 1998 è stato eletto membro della Royal Swedish Music Academy.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Raffaele

    Queste sono le belle iniziative nelle quali Bergamo deve distinguersi. Mi è molto piaciuta anche la dettagliatissima biografia professionale dell’esecutore, un organista di livello mondiale. Complimenti anche agli organizzatori.