BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Calcinate nuovo weekend di spettacoli ed eventi con “Fuochi e parole”

A Calcinate proseguono gli appuntamenti della sesta edizione del festival "Fuochi e parole", promosso dall'associazione culturale Teatrandum. In cartellone c'è un nuovo weekend ricco di spettacoli ed eventi.

A Calcinate proseguono gli appuntamenti della sesta edizione del festival del teatro "Fuochi e parole". L’iniziativa, promossa dall’associazione culturale Teatrandum, di cui quest’anno ricorre il decennale, si è costituita nell’ambiente dell’oratorio di Calcinate, da Roberta Valli che ha  educato al teatro molti bambini e ragazzi che ora sono diventati giovani adulti.

La manifestazione, organizzata con la direzione artistica di Roberta Valli, è nata per dar la possibilità a giovani e brillanti attori che hanno bisogno di visibilità e di mettersi a confronto in un cartellone con alcuni "maestri del teatro”.

In cartellone c’è un nuovo weekend ricco di spettacoli ed eventi.

Venerdì 2 ottobre alle 20,30 alla sala della comunità Teatrandumpresenta: “Rew Play Fwd 4.0”, una performance a tappe: una decina di spettatori è condotta attraverso un percorso stabilito di stanze, corridoi e fermate dove gli attori, già posizionati, prendono vita e recitano brevi testi liberamente ispirati da celebri film. Ogni tappa è tesa a risvegliare emozioni e sensazioni. L’esibizione è visibile da un numero limitato di Pubblico (massimo 12/15 persone) e quindi è necessaria la prenotazione al numero 3475135818.

Venerdì 2 ottobre alle 21 alla sala della comunità la compagnia Teatro Ex Drogheria & Co. Propone "21°C – ovvero cosa accade alla temperatura in tempo di crisi", una drammaturgia contemporanea, costruito sulla base di testimonianze raccolte dalla Performance di “Indagine Sociale 21 Gradi Costante” (produzione del 2013 della compagnia). Alberto lavora per una cooperativa, per molte cooperative; è educatore. Brevi contratti e molte ore “extra”. È ambizioso, ma non è possibile. Flavia sognava un contratto a tempo indeterminato, una casa e una famiglia. Non è possibile. È disoccupata da un anno. Hanno sempre pensato che avrebbero avuto figli, progettato, sognato. Non è possibile. Betta, la migliore amica di Flavia e la sorella problematica (secondo lui) di Alberto fa l’Art Director in una grossa agenzia pubblicitaria milanese. 700 euro al mese e una camera in affitto a Milano. Il lavoro la totalizza, da anni non ha una relazione. Non è possibile. La cucina di un piccolo bilocale e un frigo rosso che nasconde oggetti e sogni dei suoi abitanti. Le tre vite si ritrovano, riaprono il passato e cercano un futuro possibile. Una commedia nera, laddove la commedia non è possibile. Il racconto di vite nella crisi, del modificarsi delle esigenze, dei sogni, dei fallimenti e delle risalite di tre esistenze come tante.

– Sabato 3 ottobre alle 21 alla sala della comunità "Gli Smollati" presenta "Generazione internetta", spettacolo in cui un gruppo di ragazzi quattordicenni si ritrova alle prese con alcune situazioni tipiche dell’età: l’imbarazzo del primo amore adolescenziale; la presenza “ingombrante” di un genitore che non vorrebbe che il proprio figlio crescesse; la difficoltà a smarcarsi da una dilagante massificazione; il tormento di sentirsi “fuori posto” e poco interessanti, perché a prevalere è l’aspetto esteriore delle persone; una vita sociale che spesso ruota intorno agli sms, rendendo incapaci di mettersi davvero in gioco per gestire le relazioni.

– Domenica 4 ottobre dalle 15,30: pomeriggio in piazza della chiesa, con GiocaCirco, a cura dei ragazzi diTeatrandum e di Molletta intratteranno i bambini con simpatici giochi circensi;

– Domenica 4 ottobre alle 19 alla Nuova Casa degli Alpini, "Teatrandum" presenta "Ì bùè", frutto della ricerca d’arte di Teatrandum sul canto popolare, sulla tradizione, sui proverbi e sulle storie autentiche, rielaborata artisticamente nella direzione di uno spettacolo che è forza della vocalità, e forza fisica e scenica che oltrepassa lo scoglio della comprensione linguistica per trasformarsi in sonorità e gesto.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti. Per avere ulteriori informazioni e prenotazioni: 347 5135818.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.