BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cala la disoccupazione In agosto all’11,9%, lavoro per 69mila persone

Torna a flettere la disoccupazione nel mese di agosto e arriva all'11,9%. Un dato positivo, anche se il problema lavoro rimane, perché hanno trovato un'occupazione in un solo mese altre 69mila persone.

Più informazioni su

Torna a calare il tasso di disoccupazione in Italia nel mese di agosto. Il tasso dei disoccupati si è attestato all’11,9%, in calo per il secondo mese consecutivo e ai livelli minimi dal febbraio del 2013. A rilevarlo sono i dati provvisori dell’Istat: la flessione è di 0,1% rispetto al mese precedente e di 0,7% rispetto ad agosto 2014.

In un anno la disoccupazione è diminuita del 5%: in pratica sarebbero 162 mila persone in meno in cerca di lavoro. Segnali positivi anche per la crescita degli occupati: dopo il +0,1 e il +0,3% di giugno e luglio, il mese scorso la stima degli occupati è cresciuta di un altro 0,3% con un incremento di 69 mila unità.

"Tale crescita è determinata dall’aumento dei lavoratori alle dipendenze (+70 mila), in prevalenza a termine (+45 mila). Il tasso di occupazione aumenta di 0,2 punti percentuali, arrivando al 56,5%. Su base annua l’occupazione cresce dell’1,5% (+325 mila persone occupate) e il tasso di occupazione di 0,9 punti", dice l’Istat. I dati sono rafforzati dal calo della stima di inattivi, cioè coloro che non cercano lavoro: dopo il calo di giugno (-0,4%) e la crescita di luglio (+0,6%), sono diminuiti nell’ultimo mese dello 0,6% (-86 mila persone inattive), tornando al livello di giugno. Il tasso di inattività, è pari al 35,6%, in calo di 0,2 punti percentuali.

Su base annua l’inattività è in calo dell’1,7% (-248 mila persone inattive) e il tasso di inattività di 0,5 punti. I numeri positivi nel complesso vengono ridimensionati dal nuovo aumento della disoccupazione giovanile, il cui tasso sale di 0,3 punti per attestarsi al 40,7%. La stima degli occupati 15-24enni aumenta dello 0,8% rispetto a luglio (+7 mila). Sempre su base mensile, il tasso di occupazione giovanile, pari al 15,5%, cresce di 0,1 punti percentuali. La stima del numero di giovani disoccupati aumenta rispetto al mese precedente (+2,1%, pari a +13 mila).

L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 10,6% (cioè poco più di un giovane su 10 è disoccupato). Tale incidenza aumenta nell’ultimo mese di 0,2 punti percentuali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stefano

    dati ISTAT! Sai cosa sono? Se no informati e piantala di fare propaganda sulla pelle di chi il lavoro non ce l’ha.l Nessuno nega il momento difficile ma questi sono dati incontestabili che a qualcuno hanno dato lavoro:

  2. Scritto da Rossana

    se non m,andate in pensione tanti esodati e tante persone che hanno 60 anni sarà sempre solo una triste sceneggiata

  3. Scritto da Roberta

    Andate a dirlo ai dipendenti di VonRoll Ghisalba, Zambaiti Cene, Officine varie (Ponte Nossa ad esempio)