BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pigna, sindacati duri con l’azienda: “Metodi che lasciano esterrefatti”

Mercoledì pomeriggio in Confindustria i sindacati incontrano l'azienda per discutere della nuova crisi che ha colpito la Pigna. Nel frattempo, dalle 14, davanti alla sede di Confindustria a Bergamo una nutrita delegazione dei lavoratori Pigna dello stabilimento di Alzano, manifesterà il proprio sconcerto per i nuovi problemi della storica azienda cartaia della Valle Seriana.

Mercoledì pomeriggio in Confindustria i sindacati incontrano l’azienda per discutere della nuova crisi che ha colpito la Pigna.

Nel frattempo, dalle 14, davanti alla sede di Confindustria a Bergamo una nutrita delegazione dei lavoratori Pigna dello stabilimento di Alzano, manifesterà il proprio sconcerto per i nuovi problemi della storica azienda cartaia della Valle Seriana che hano portato alla richiesta di pre-concordato.

“Forse riusciremo a sapere qualcosa di più di quanto abbiamo letto fino a oggi sui giornali – dicono Luca Legramanti, Paolo Turani e Bruno Locatelli, rispettivamente rappresentanti di Fistel Cisl, Slc Cgil e Uilcom.

"Il modo di condurre le relazioni sindacali da parte di questa proprietà ci ha sempre lasciati molto perplessi, ma questa continua volontà di non condividere mai con i rappresentanti del lavoratori alcuna delle scelte industriali o economiche riguardanti la Pigna, oggi ci trova esterrefatti, anche perché le ultime comunicazioni ufficiali dimostravano l’intenzione di parlare di premio di risultato, per il quale erano anche girate le prime bozze", proseguono.

Naturalmente, le condizioni generali di salute dell’impresa non lasciavano tranquilli i sindacati: anche l’ultimo aumento di capitale non aveva tranquillizzato l’ambiente. L’incontro di mercoledì servirà, sperano i tre sindacalisti, “a chiarire le vere intenzioni della proprietà e le prospettive effettivamente in campo per il futuro dell’azienda e dei suoi 160 dipendenti ancora in forza nella sede di Alzano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.