BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Minaccia di suicidarsi, gli agenti della Polfer salvano ragazza in stazione

Un banale litigio tra due innamorati stava per finire tragedia se la polizia Ferroviaria di Bergamo non avesse bloccato in tempo la donna che ha minacciato di suicidarsi.

Più informazioni su

Un banale litigio tra due innamorati stava per finire tragedia se la polizia ferroviaria di Bergamo non avesse bloccato in tempo la donna che ha minacciato di suicidarsi. Venerdì 25 settembre 2015, verso le 13, si è presentato alla stazione dei Carabinieri di Moscova, a Milano, un ragazzo per denunciare la scomparsa della sua convivente. Avevano litigato per motivi banali e quando è rientrato nel loro appartamento in centro a Milano, ha trovato la casa in soqquadro. Una volta entrati in bagno l’amara sorpresa: numerose confezioni di medicine aperte e sparse sul pavimento con un biglietto firmato dalla ragazza, in cui manifestava l’intenzione di togliersi la vita. In sede di denuncia il ragazzo ha suggerito la possibilità che la donna potesse aver preso un treno per Bergamo, dove vivono i genitori di lui, e così è stato avvisato immediatamente l’ufficio Polfer dello scalo bergamasco.

Gli agenti in servizio di vigilanza alla stazione, appena avuta la notizia, si sono precipitati al primo treno in arrivo da Milano e, con non poca fatica data l’ora di punta, hanno intercettato tre donne che potevano corrispondere alla descrizione fornita dal ragazzo. Ma è stata la foto inviata in tempo reale sullo smartphone di uno dei due operatori a dare la conferma che effettivamente una delle tre era proprio la ragazza scomparsa.

Visibilmente assonnata e intontita, la ragazza è stata bloccata dagli agenti mentre gironzolava vicino ai binari. Sono riusciti a tranquillizzarla e a metterla a proprio agio, così la donna ha tirato fuori dalla tasca un flacone di un farmaco antiepilettico, del quale la stessa confidava di avere assunto circa dieci pillole. Immediatamente allertato il personale sanitario, gli agenti hanno vigilato sullo stadio di salute della giovane fino all’arrivo dell’ambulanza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.