BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I conti in rosso di Paladina agitano Valbrembo: restano associate cinque funzioni

Consiglio comunale vivace a Valbrembo dove la minoranza ha chiesto lo scioglimento di qualsiasi funzione associata con Paladina ma le mozioni sono state tutte respinte: "Sono obbligatorie a livello legislativo, dovremmo trovare un altro partner".

Piano programmatico per il diritto allo studio e, soprattutto, lo scioglimento delle funzioni associate con il Comune di Paladina: questi gli argomenti principe del consiglio comunale tenutosi a Valbrembo lunedì 28 settembre, in seguito alle recenti vicende finanziarie che hanno portato alla luce un buco di bilancio di circa 220mila euro, per il quale la Corte dei Conti ha già aperto un’indagine, nei conti del Comune di Paladina. Una somma quantificabile nei debiti da 45mila euro ciascuno nei confronti del Comune di Treviolo e della Provincia, oltre ai 120mila euro da versare nelle casse dello Stato per le ultime due annualità Imu.

L’incontro tra le amministrazioni comunali, avvenuto durante la Conferenza dei Sindaci del 15 settembre, ha portato alla rescissione consensuale della funzione associata di organizzazione generale dell’amministrazione, gestione finanziaria e contabile e controllo; approvata all’unanimità e con immediata esecutività della delibera durante l’ultimo consiglio comunale.

Respinte, invece, le mozioni proposte dai consiglieri di minoranza Maurizio Battaglia (Lista Polo Civico) e Giancarlo Amadei (Valbrembo Che Cambia) in merito alla ridiscussione con il Comune di Paladina della suddivisione di responsabilità delle altre cinque aree funzionali associate e della richiesta di scioglimento delle stesse. Vale a dire: Servizi sociali, Ufficio Tecnico, Servizi anagrafici ed elettorali, Polizia Municipale – associata anche con Mozzo – e Scuola, Cultura e Sport.

"Il buco di bilancio potrà avere ripercussioni sulla gestione e l’efficienza dei servizi convenzionati e sull’equilibrio del nostro bilancio? – si chiede Giancarlo Amadei -. Quali vantaggi ha avuto Valbrembo nel convenzionarsi con Paladina? Ha senso proseguire con le convenzioni o sarebbe meglio rivederle o revocarle in attesa di tempi migliori? Di certo, sarebbe opportuno accantonare l’idea di fusione tra i due comuni. Vista la situazione di bilancio che attanaglia Paladina, a rimetterci sarebbe solo Valbrembo".

Pronta la replica del sindaco, Elvio Bonalumi: "Valbrembo e Paladina sono paesi limitrofi, con molte attività e servizi in comune. Basti pensare ai campi dell’istruzione e dello sport. Mi pare dunque logico e razionale propendere per il mantenimento delle funzioni associate. Che, voglio ricordarlo, sono obbligatorie a livello legislativo. Se si sciolgono le convenzioni con Paladina, occorre per legge trovare un altro partner".

La domanda che in molti si pongono è: quale?

Fabio Viganò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pantera Rosa

    Al Consiglio di lunedì abbiamo assistito alla solita doppia morale di certi gruppi politici: l’opposizione deve essere responsabile quando la fanno gli altri, mentre deve essere intransigente e senza sc onti quando a farla sono loro!!

  2. Scritto da Alex

    Andando avanti con questa miopia politica Paladina e Valbrembo andranno a sbattere contro un muro

  3. Scritto da Andrea

    Si nascondono i veri problemi che hanno creato i due Comuni in comune! E le comunità pagano!

  4. Scritto da Pantera Rosa

    Uno dei servizi che lega le due comunità sarebbe il micronido…ma ci facciano il piacere…è lontano sia dal centro abitato di Valbrembo che da quello di Paladina!!!