BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalla Regione 1,7 milioni per la ristrutturazione di 68 case popolari

Un contributo da 1,7 milioni di euro per rendere agibili 68 case popolari di proprietà del Comune di Bergamo e gestite da Aler grazie alla convenzione stipulata ad inizio 2015.

Più informazioni su

Un contributo da 1,7 milioni di euro per rendere agibili 68 case popolari di proprietà del Comune di Bergamo e gestite da Aler grazie alla convenzione stipulata ad inizio 2015. Regione Lombardia ha comunicato la buona notizia all’agenzia per l’edilizia residenziale pubblica che nei prossimi mesi provvederà a commissionare gli interventi di manutenzione per poi mettere a disposizione gli alloggi alle persone in graduatoria.

Gli accordi stipulati tra Aler e l’amministrazione comunale prevedono la ristrutturazione di almeno 60 case durante il primo dei tre anni e altre 120 fino al 2018 per un totale di circa 180 sulle 224 sfitte. “E’ un ottimo risultato – commenta l’assessore alle Riqualificazione urbana e all’Edilizia pubblica Francesco Valesini -. Iniziano a manifestarsi in modo concreto gli effetti della nuova convenzione stipulata con Aler, che si è impegnata a gestire il patrimonio delle case popolari per i prossimi anni. L’agenzia ha svolto un lavoro molto positivo con la Regione. E’ il soggetto adatto per chiedere ed ottenere finanziamenti di questo tipo”. Le modalità di intervento sono due: 26 alloggi con manutenzioni sotto i 15 mila euro ciascuno, per un totale di 382 mila euro. Il secondo finanziamento invece invece riguarda 42 case, con manutenzioni fino a 50 mila euro, per un totale di 1 milione 312 mila euro. “Abbiamo chiesto di inserire anche gli alloggi occupati – continua Valesini -. E’ la migliore risposta alla richiesta di rendere abitabili le case ed evitare quindi fenomeni di questo tipo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.