BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli applaude gli indipendentisti catalani “Esempio di democrazia”

Gli indipendentisti avanzano e mettono il timbro sulle elezioni in Catalogna gridando “ha vinto l'indipendenza” anche se la maggioranza dei catalani ha votato i partiti anti secessione. La maggioranza dei seggi va però proprio ad Junts pel Sì + Cup che ottengono una netta affermazione: 72 su 135 (maggioranza 68).

Più informazioni su

Gli indipendentisti avanzano e mettono il timbro sulle elezioni in Catalogna gridando “ha vinto l’indipendenza” anche se la maggioranza dei catalani ha votato i partiti anti secessione. La maggioranza dei seggi va però proprio ad Junts pel Sì + Cup che ottengono una netta affermazione: 72 su 135 (maggioranza 68).

Il senatore leghista bergamasco Roberto Calderoli plaude l’iniziativa dei partiti secessionisti: “Mentre in Italia si cerca con il solito ‘mercato delle vacche’ di tenere artificialmente in vita il terzo governo non eletto da nessuno pur di impedirci di andare a votare, in Spagna si sono tenute delle elezioni regionali che hanno assunto la valenza di un referendum sull’indipendenza della Catalogna. Si può parlare di democrazia solo se al popolo viene consentito di potersi esprimere, e l’altissima affluenza alle urne da parte dei catalani dimostra che quando gli elettori sanno che il voto conta davvero per poter cambiare il futuro, la partecipazione viene incentivata. Nel felicitarmi quindi per il risultato, che conferma la forza di quel vento di libertà che soffia forte in diverse parti d’Europa, non posso che soffermarmi a pensare alla nostra situazione, con un esecutivo che vuole ridurre al minimo la possibilità per i cittadini di scegliersi i propri rappresentanti, oltre ad accentrare tutto il potere nei palazzi romani attraverso la cancellazione degli enti locali… quanta differenza!”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Il senatore oltre che a fare sparate, mostrarsi con magliette che provocano, bruciare della carta dicendo che ha eliminato migliaia di vecchie leggi ecc… ha fatto una cosa utile per l’Italia e l’Europa? No ha fatto solo danno come tanti altri di tutti i partiti e nonostante questo hanno preso mega stipendi come se avessero fatto bene il lavoro che dovevano fare. Dopo decine di anni che i fatti ci dicono che i politici sono pietosi come può essere che troppi cittadini li difendono ancora?

  2. Scritto da indipendence day

    scusate, è lo stesso calderoli paladino della democrazia che qualche giorno fa ha generato 82 milioni di emendamenti per paralizzare il senato?

  3. Scritto da Carlo Saffioti

    Concordo con buona parte di quanto scritto da Calderoli, precisando però’ che in quello che per volontà’ del leader catalano e’ stato un referendum pro o contro la secessione, questz’ultima ha perso, avendo ottenuto il 48% dei voti. Ragionando come sembra fare Calderoli, In Italia dovremmo avere ancora la Monarchia che nel referendum istituzionale, ottenne la stessa percentuale ( brogli a parte!!). Purtroppo per l’Italia e per fortuna della Spagna 48% e’ meno di 52%!!

    1. Scritto da errore

      Per fortuna per la Spagna e speriamo anche per l Italia..hanno vinto i secessionisti.infatti Il terzo partito separatista che non fa parte della coalizione di governo ovvero, Unió Democràtica de Catalunya ha preso il 2,51%. Faccia lei i conti,il suo bel discorso vale ma al contrario!

      1. Scritto da Padania Celtica

        I talian se sono nella m..da fino al collo festeggiano perche’ dicono “abbiamo la gola e gli occhi liberi”! Grotteschi! Ieri dovevano mettere il tricolore a mezz’asta visto l’effetto domino che rischia di avere la faccenda per tutta l’europa

  4. Scritto da differenze

    La differenza è nella testa delle persone. I catalani rivendicano i 16 miliardi di tasse che regalano ogni anno a Madrid,i Lombardi invece ne regalo ben 55 di miliardi e pare che,leghisti a parte, a nessuno freghi nulla. Onore ai catalani e al loro coraggio!

    1. Scritto da pablo

      ehm… forse non hai letto bene… gli indipendentisti non hanno vinto… vabbè, comunque onore a te ed al tuo facile entusiasmo.

      1. Scritto da differenze

        E’ lei che non ha letto il mio commento..io non ho parlato di vittorie.

  5. Scritto da roberta

    Sig. Calderoli, giusto per farle notare che LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI CATALANI SI E’ ESPRESSA CONTRO L’INDIPENDENZA.

  6. Scritto da no euro

    Speriamo non finisca come in Grecia con Tsipras. Che questi almeno abbiano le palle di uscire dall’Europa, non cedendo al ricatto delle banche e del sistema speculativo finanziario.
    Prima o poi si aprirà una falla in questo meccanismo di sfruttamento europeo dei poteri forti e delle banche

    1. Scritto da Luca

      Mi sa che hai le idee molto, ma molto confuse. Nessuno di loro vuole uscire dall’Europa e dall’Euro. Mica sono stupidi.